RANDAGIO AMMAZZATO. E’ POLEMICA

cane_1

Legato con un filo di ferro e poi strangolato. Probabilmente anche avvelenato, come testimonierebbe una perizia medico-veterinaria.

E’ la triste sorte del cane che vedete nelle immagini, un cane che adesso non c’è più.

Tutto comincia con una segnalazione telefonica giunta ieri pomeriggio presso il Comando dei Vigili Urbani di Cassano: alcuni residenti di via Pirandello, una traversa di via Convento, avvertono i Vigili che in un angolino della strada c’è un cane randagio e ne chiedono l’intervento. Una pattuglia va sul posto e verifica che l’animale non ha collare e dunque tecnicamente è “vagante” ma non riscontrano alcun problema, secondo quanto raccontato dagli stessi Vigili. Un cane tranquillo, insomma, che non desta alcuna preoccupazione.

Tornati in Comando, i Vigili attivano non la consueta procedura di segnalazione (che richiederebbe 3-4 giorni di tempo) bensì ritengono sia più opportuno avvisare direttamente il Servizio apposito della Asl poiché proprio questa mattina lo stesso sarebbe intervenuto su Cassano per rimediare ad altre situazioni di cani randagi da accalappiare e affidare a strutture idonee. Nella mattinata di oggi, dunque, tutto si sarebbe risolto con l’intervento, l’ennesimo, del Servizio pubblico.

cane_2
Nella notte, invece, la tragedia. Con due versioni discordanti.

La prima vuole che alcuni cittadini abbiano visto il cane in condizioni precarie di salute e abbiano avvertito Vigili Urbani, Carabinieri e Protezione Animali senza che nessuno si facesse vivo. Alla fine l’animale è stato portato presso lo studio di una Veterinaria dove da lì a poco è morto a causa, probabilmente di una emorragia interna da avvelenamento.

Dai Vigili, invece, si ribadisce un’altra versione: quel cane è stato trattato come qualunque “animale vagante” senza particolare pericolosità. Sono state attivate le procedure previste ed anzi si è fatto anche più del dovuto e ci sono testimonianze di cittadini che parlano di un “prelevamento” da parte di un gruppo di ragazzi del cane che è sparito senza lasciare traccia.