Deiezioni canine: vandalizzato il cestino in piazzale Tampoia

241727204_271487857921235_5671299234246519323_n

 E' stato rimosso il contenitore delle deiezioni canine in piazzale Tampoia, con la incivile conseguenza che tanti possessori di cani lasciano sul posto gli escrementi, magari imbustati ma certamente non in luoghi idonei, come mostra la foto sopra.

Il cestino era stato spaccato da ignoti, in una delle tante serate di "raptus" che spesso attanagliano i giovinastri cassanesi ed è quindi stato rimosso dalla ditta di gestione rifiuti che provvederà a reinstallarlo nei prossimi giorni.

Cresce la lamentela dei residenti che vedono aumentare la sporcizia e non sanno cosa fare.

Feci e bustine si accumulano nei pressi del cassonetto di raccolta olio nonchè nelle aiuole visto che pochi sono i cittadini che, data la mancanza del contenitore, si portano a casa le deiezioni, preferendole abbandonarle sul posto come se nulla fosse.

Controlli manco a parlarne, ovviamente e multe men che meno, anche a coloro che - a passeggio con il cane - mostrano chiaramente l'assenza di qualunque strumento per la raccolta delle feci.

241770240_3964697140482407_7419928665651674041_n

Intanto è stata programmata per l'inizio dell'autunno, dunque fra poche settimane, la sostituzione degli alberi e degli arbusti rinsecchiti proprio in piazzale Tampoia, visto che dopo la ristrutturazione dell'area a cura del Comune e la piantumazione di nuove essenze, alcune fra queste sono morte nonostante le abbondanti innaffiature, tanto da far sospettare che vi sia stata la mano di qualcuno che armato di diserbante abbia ucciso le piante.

La sostituzione sarà a carico della ditta che ha effettuato le prime piantumazioni.