Mensa scolastica: il Comune dà l'ultimatum ai morosi

mensa

 

“Ultimatum” del Comune di Cassano delle Murge ai genitori degli alunni che utilizzano la mensa scolastica e che fino ad oggi (a un mese e mezzo circa dall’inizio del servizio) non hanno ancora pagato.

Entro il prossimo 25 novembre o regolarizzano il pagamento, saldando quanto dovuto, oppure dal 1° dicembre il servizio sarà sospeso per i piccoli i cui genitori non abbiano saldato la quota di compartecipazione alla spesa.

Pare, infatti, che poco più di un terzo delle famiglie che utilizzano il servizio (300 pasti al giorno) abbia pagato regolarmente mentre la restante parte non ha versato la propria quota parte.

Forse il cambio di modalità di pagamento ovvero il passaggio dal vecchio “blocchetto”, ricevuto dopo il relativo versamento sul conto corrente postale intestato alla Tesoreria del Comune alla gestione e dunque al pagamento elettronico ha influito sui mancati introiti da parte del Comune, magari da parte di genitori un po’ distratti. Ma è certamente rilevante il numero delle famiglie che ancora non hanno adempiuto al versamento.

Una Circolare dell’Ufficio Servizi Scolastici del Comune, inviata anche alla Direzione didattica dell’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo” per poter essere girata alle famiglie, ricorda che è attivo il servizio di pagamento “PagoPA” ovvero il versamento da effettuarsi presso Banche ed esercizi convenzionati.

Per coloro, invece, che intendono chiedere le tariffe agevolate del servizio a causa delle condizioni economiche sfavorevoli, può rivolgersi presso l’Ufficio Servizi Sociali.