Ex cava: il ministro Costa firma il Decreto per i lavori

Cava santa Lucia

Il riconfermato ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha firmato il decreto attuativo che trasferisce nella disponibilità delle regioni i fondi del Piano Stralcio da 315 milioni di euro destinati ai progetti esecutivi di tutela del territorio dal dissesto idrogeologico.

Alla Puglia vanno 16milioni di euro di cui 1 milione 840mila euro arriveranno a Cassano delle Murge per il “recupero statico della cava Santa Lucia”.

Sono in totale 263 gli interventi, tutti caratterizzati da urgenza e indifferibilità: “un miglioramento netto nella performance della macchina burocratica che ci ha consentito di velocizzare notevolmente tutto il procedimento amministrativo. Basti pensare che in passato erano necessari fino a due anni per ottenere lo stesso risultato“, ha commentato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

I lavori per la ex cava cassanese sono alla fase della progettazione per cui il “Commissario di governo delegato per la mitigazione del rischio idrogeologico della regione Puglia” ha avviato il bando di gara con procedura aperta per la progettazione dell’intervento che riguarderà, essenzialmente, la messa in sicurezza del sito e gli impianti necessari per una prossima fruizione (ladri e vandali permettendo!).