Diversità culturale: il "Perotti-Ruffo" con il Club per l'Unesco

189032199_560608254911224_7778384204032448476_n (1)

Per la giornata mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo del 21 Maggio 2021, i ragazzi di quinta dell'Istituto Comprensivo “Perotti Ruffo” di Cassano delle Murge, che partecipano allo sportello pomeridiano di educazione civica, hanno organizzato un incontro con il Club per l’ Unesco di Cassano delle Murge dal tema: “Uguaglianza e diversità in un mondo ecosostenibile”.

Questo sportello di educazione civica è stato promosso, ad inizio anno scolastico, dalla dirigente dell’Istituto, la Prof.ssa Ippolita Lazazzera ed è stato guidato dall’Insegnante Lucia Fortunato, alla luce della grande importanza che questa disciplina riveste nell’educazione delle nuove generazioni, testimoniata anche dalle ultime indicazioni Ministeriali che l’hanno posta come disciplina autonoma ed elemento di raccordo interdisciplinare in tutti i cicli scolastici. Per esaltare l'importanza delle diversità culturali, delle tradizioni e degli stili di vita delle varie società, ma anche della ricchezza della biodiversità, nonché per puntare l' attenzione sui comportamenti da tenere per il rispetto e la tutela dell'ambiente , durante questo progetto scolastico sono stati creati momenti di studio, ma soprattutto di dialogo, dibattito e confronto.

Con lo scopo di raccogliere le profonde riflessioni degli alunni sulla multiculturalità, sugli obiettivi dell'Agenda 2030 e soprattutto sui diritti umani, è stato organizzato un momento di scambio con la realtà del Club per l’Unesco, in occasione anche della rinnovata partecipazione degli alunni dell' Istituto al concorso nazionale dei “Diritti Umani”.

“Nell’incontro – spiega Lucia Fortunato - gli alunni hanno espresso considerazioni sulla loro personale scoperta del valore della diversità e sull’attenzione a temi come le disuguaglianze, la fame, la povertà. Sono intervenuti la Presidente Nazionali FICLU Teresa Gualtieri, la Presidente Club per l’Unesco di Cassano Marisa Campanile, la Consigliera Nazionale FICLU Maria Simone e i soci Annamaria Losito, Antonella Saturno, Marzia Basile e Rosanna Angiulo, nonché la Mediatrice Culturale Annamaria Tomaziu, che da anni collabora con l' Istituto. Il messaggio centrale emerso è che la diversità culturale rappresenta una forza trainante dello sviluppo economico, ma soprattutto intellettuale, emotivo, morale e spirituale di ogni persona”.

“Mi è piaciuto chiudere l’incontro con una frase che ripeto a me stessa ed ai ragazzi - conclude l’insegnante Lucia Fortunato -: "La diversità è l' unica cosa che tutti noi abbiamo in comune: festeggiamola tutti i giorni" (Winston Churchill).