"I cento passi" :"L'eco" ricorda la morte di Peppino Impastato

IMG 1620 1

Il 9 maggio 1978 veniva ucciso dalla mafia Peppino Impastato, uno dei simboli più importanti nella lotta alla mafia della nostra terra.

In occasione del 41° anniversario della sua morte come vittima innocente e voce della libertà in terra di mafia, i ragazzi del movimento giovanile cassanese "L'ECO - Il rumore del cambiamento", in collaborazione con l' l'I.I.S.S Leonardo da Vinci di Cassano delle Murge, lo ricordano insieme attraverso la proiezione del film «I cento passi» di Marco Tullio Giordana, che ne ha raccontato la vita, l’impegno e l'omicidio.

«I cento passi» è un film del 2000, diretto da Marco Tullio Giordana, vincitore di innumerevoli premi quali miglior sceneggiatura alla Mostra del Cinema di Venezia del 2000, David di Donatello e Golden Globe come miglior film straniero.

È un film di impegno civile che si ispira a fatti realmente accaduti ed un film per non dimenticare o, per chi non ne ha mai sentito parlare, per scoprire una delle tante storie del nostro paese rimaste senza puniti e insabbiata nell'omertà. Cento passi misurano idealmente la distanza tra la realtà malavitosa e la stanca quotidianità della gente comune: sono gli stessi che separano la casa della famiglia Impastato da quella del boss Badalamenti. Marco Tullio Giordana parte da questa immagine e dirige un toccante film sulla mafia che si apre a un discorso più ampio sui contrasti familiari, sulla crisi di identità e sulla libertà di pensiero.

L'appuntamento è giovedì 9 maggio, alle h 17:30, presso l'auditorium "Maria Lassandro" del Liceo Scientifico.

La partecipazione è libera e gratuita.