Sipontini troppo forti: l'Atletico becca 7 reti

DSC_8235

 

È pesante il 7-1 con cui l’Atletico Cassano si arrende al RisparmioCasa Manfredonia che, con la vittoria al PalAngelillo nel recupero della 20ª giornata del Girone C di Serie A2, festeggia la matematica promozione in Serie A. Per i “pellicani”, invece, arriva una sconfitta che complica la corsa verso i play off: gli uomini di mister Chiereghin restano a 27 punti in classifica, raggiunti (e superati per la differenza reti) da Buldog Lucrezia e Vis Gubbio.

Non è bastata, dunque, la voglia dell’Atletico Cassano di mettere in cassaforte l’accesso agli spareggi promozione: Cutrignelli e compagni non sono riusciti a reggere l’onda d’urto dell’entusiasmo degli ospiti bravi a chiudere il primo tempo sul 4-0 senza rischiare troppo e a controllare gli attacchi biancocelesti nella ripresa, approfittando delle distrazioni per colpire e chiudere la pratica.

LA PARTITA

Chiereghin ha tutti gli uomini a disposizione e parte con il quintetto composto da Dibenedetto, Perri, Caio, Moraes e Cutrignelli. Ma sono gli ospiti a rendersi subito pericolosi con Sampaio che, da due passi, non riesce a mandare in rete l’assist di Raguso dalla sinistra. Il gol del vantaggio sipontino arriva nel terzo minuto con Crocco che conclude a rete al termine di un’azione personale viziata da un evidente fallo su Cutrignelli non fischiato dai direttori di gara.

Lo svantaggio scuote i “pellicani” che si affacciano dalle parti di Lupinella con Moraes, prima impreciso poi fermato dal portiere avversario che, poco dopo, blocca senza problemi un tiro di Cutrignelli. Il capitano ci prova anche da lontano ma non centra lo specchio della porta, mentre Perri recupera una gran palla sulla linea di centrocampo e arriva al tiro, ma deve accontentarsi del corner.

Stessa sorte, dall’altra parte, per un tiro di Raguso dalla distanza. Lo stesso Raguso, però, è più fortunato al 12’ quando su assist di Sampaio mette a segno il gol del 2-0. Passano appena trenta secondi e l’RCV Manfredonia va sul 3-0 grazie a una sfortunata deviazione di Alemão Glaeser su un pallone messo in area dal solito Sampaio. È Martinez, invece, a portare i suoi sul 4-0 approfittando di un lungo lancio di Lupinella: stop di petto a saltare Caio e poi tutto facile nel battere Dibenedetto.

Chiereghin prova a riportare l’Atletico Cassano in partita con il power play: Cutrignelli indossa la maglia del portiere di movimento e i “pellicani” vanno vicino al gol con Alemão Glaeser e lo stesso Cutrignelli, ma il primo tempo si chiude sul 4-0 a favore dell’RCV Manfredonia.

In avvio di ripresa è Scigliano a creare i primi grattacapi a Dibenedetto, bravo a deviare in angolo. L’Atletico Cassano attacca ancora con il portiere di movimento, questa volta è Moraes a ricoprire il ruolo, e trova subito il gol con un destro secco dal limite dell’area di rigore di Perri. I “pellicani” tentano il forcing con l’uomo in più in attacco ma gli ospiti trovano il gol del 5-1 con Scigliano che deve solo appoggiare nella rete sguarnita l’assist di Sampaio.

L’Atletico Cassano insiste con il portiere di movimento ma l’RCV Manfredonia si chiude bene e lascia ai “pellicani” solo tiri dalla distanza: Perri, Caio, Alemão Glaeser, Cutrignelli e D’Ambrosio quando centrano lo specchio della porta trovano la pronta risposta di Lupinella.

Più cinico il Manfredonia che ne approfitta con Sampaio che fa 6-1 a porta vuota e, dopo un tentativo dalla distanza di Lorusso, trova anche il gol del definitivo 7-1 su assist di Raguso in contropiede.

Per l’Atletico Cassano arriva una sconfitta (l’ottava stagionale) che, come dicevamo, complica la strada verso i play off: i “pellicani” dovranno vincere sabato prossimo al PalAngelillo contro la Tenax Castelfidardo (già certa che disputerà i play out per conservare la categoria) e sperare che il Buldog Lucrezia e il Vis Gubbio non vincano contro Gisinti Pistoia e CLN CUS Molise.

 

ATLETICO CASSANO – RCV MANFREDONIA 1-7 (p.t. 0-4)

ATLETICO CASSANO: Dibenedetto, Perri, Caio, Moraes, Cutrignelli; Rella, De Cillis, Lorusso, D’Ambrosio, Alemão Glaeser, Pellecchia, Schiavarelli. Allenatore: Roberto Chiereghin

RCV MANFREDONIA: Lupinella, Crocco, Scigliano, Raguso, Sampaio; Pesante, Boutabouzi, Miyazaki, Martinez, Riondino, Murgo, Soloperto. Allenatore: Massimiliano Monsignori

ARBITRI: Pasquale Crocifoglio di Napoli e Domenico Donato Marchetti di Lanciano

CRONO: Antonio Dimundo di Molfetta

MARCATORI: 2’13’’ pt Crocco (RCVM) - 11’45’’ pt Raguso (RCVM) - 12’19’’ pt aut. Alemão Glaeser (RCVM) - 17’18’’ pt Martinez (RCVM) - 1’33’’ st Perri (AC) - 4’11’’ st Scigliano (RCVM) - 12’38’’ st Sampaio (RCVM) - 14’29’’ st Sampaio (RCVM)

AMMONITI: 3’37’’ pt Caio (AC) per proteste - 4’38’’ pt Scigliano (RCVM) per gioco scorretto - 6’07’’ pt Moraes (AC) per gioco scorretto - 2’18’’ st Cutrignelli (AC) per gioco scorretto - 18’57’’ st Lorusso (AC) per gioco scorretto

 

Fotografia di Alessandro Caiati