Lapadula scrive alla Sindaca sull'allarmante questione rifiuti

minoranza febbraio 2019

Dal Consigliere comunale Rocco Lapadula ("Siamo Cassano") riceviamo e pubblichiamo una Lettera Aperta alla Sindaca Maria Pia Di Medio su diverse problematiche inerenti la gestione dei rifiuti.

 

 

Gentile Sindaco,

sono  certo che le nostre interpellanze non attirano La sua attenzione ma noi continueremo a disturbarLa fino a quando non si renderà conto della  gravissima emergenza che la nostra città vive.

Con  i colleghi di opposizione abbiamo più volte presentato interpellanze con le quali segnalavano la gravissima situazione economica e finanziaria di ASV che faceva presagire l’incapacità e l’impossibilità dell’azienda bitontina di onorare gli obblighi contrattuali e di assicurare efficienza ed efficacia nell’esecuzione del servizio.

I fatti da noi previsti sono puntualmente accaduti e questo era risaputo, ma a Lei sfuggiva .

Con l'abbandono di ASV, abbiamo chiesto di recuperare le penali per mancata messa a disposizione dei mezzi per 608 mila euro oltre le penali applicate dalla DEC per mancata effettuazione di servizi pari a 126 mila euro e di calcolare il risarcimento dei danni all'immagine, al decoro e all'igiene del nostro Comune. Ciononostante Lei non ha assunto iniziative tese a salvaguardare gli interessi della comunità.

Le chiedevamo inoltre di valutare l’eventuale esistenza di crediti vantati dai fornitori di ASV che potrebbero rivalersi sul Comune e, ancora una volta, le nostre aspettative sono state disattese.

Alla ASV è subentrata l’azienda capofila Teknoservice; Le abbiamo chiesto di ottenere tutta la documentazione attestante il rispetto degli obblighi contrattuali con riferimento al personale, mezzi e attrezzature e Lei,  unitamente al Suo assessore Briano, anche questa volta ha eluso le nostre richieste!

Accade che in data 27 u.s. è stata interrotta l'erogazione della corrente elettrica presso la sede ove opera Teknoservice per mancato pagamento delle bollette . Si mormora che alla Murgia Servizi Ecologici, proprietaria della struttura, non sia stato pagato il fitto né da ASV né da Teknoservice.

Permane, Inoltre, la carenza di due unità di personale previste dal contratto, cui si aggiungono il personale assente per malattia e in ferie , dotazione organica mai incrementata  da ASV e da Teknoservice .

Risulta allo scrivente , inoltre che non vengono consegnati al personale i DPI e il vestiario.

Si mormora altresì ( voce da verificare) che l'incaricato DEC sia in rapporto di consulenza per il Comune di Altamura (non sappiamo se occulta o esplicita) con la Teknoservice che l'addetto DEC dovrebbe controllare.

 Ove tali  voci si rivelassimo fondate, ci sarebbe una pericolosa incompatibilità.

Nonostante tutto ciò,  non abbiamo mai ottenuto da Lei, dall’assessore Briano,  dall’ingegnere. Satalino, dalla DEC, dalla Polizia Municipale alcuna assicurazione su controlli o altra attività tesa a verificare quanto da noi più e più volte segnalato.

Con la presente, ritorno  a chiederLe di verificare le motivazioni del taglio della corrente, della situazione delle penali e del risarcimento danni, della mormorata incompatibilità del DEC, del rispetto degli obblighi contrattuali con riferimento a mezzi, personale e attrezzature e delle norme di igiene e sicurezza del lavoro da parte di Teknoservice nonché del puntuale pagamento dei fornitori da parte di ASV e di Teknoservice.

 

 

                                                                                                             Il consigliere

                                                                                                        Rocco Fabio Lapadula