"Porta Futuro - Hub Metropolitano": anche Cassano entra nella Rete

porta-futuro-bari

 

Comincia a diventare realtà il nodo murgiano del progetto “Porta Futuro metropolitana” che vede il Comune di Santeramo in Colle quale ente capofila dell’ambito territoriale definito dal territorio di propria competenza unitamente ai Comuni di Gioia del Colle e Cassano delle Murge.

Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta santermana ha dato mandato al Sindaco Fabrizio Baldassarre di sottoscrivere a nome del proprio Comune e dei partner l’Accordi di Programma che consentirà di avviare le attività del Centro a cui anche i cassanesi potranno fare riferimento.

Previsti nell’ambito del Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Bari, progetto dotato di 9 milioni di euro,  il “Porta futuro - Hub Metropolitano del lavoro e dell'innovazione sociale” consentirà di creare una rete di sportelli integrati di orientamento al lavoro di nuova generazione su scala metropolitana, per favorire maggiore accessibilità al mercato del lavoro, mediante servizi di accoglienza, formazione, orientamento e supporto alla creazione di impresa.

Una sorta, dunque, di “Centri per l’Impiego” ma con personale preparato e attento alle nuove tecnologie, strumenti rapidi per mettere in contatto domanda e offerta di lavoro, consulenza specialistica per chi vuole innovare o fare impresa nei nostri territori, utilizzando le risorse a disposizione dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano ed agli enti locali.

La Giunta guidata da Fabrizio Baldassarre ha messo a disposizione gli uffici comunali di piazza Papa Giovanni Paolo II, dove sorgeva l’ex mercato coperto di Santeramo in Colle.