Mercoledì 02 Dicembre 2020
   
Text Size

Reddito Cittadinanza: da settembre scatta il lavoro pubblico

reddito-di-cittadinanza

 

Dalla assistenza agli alunni, in entrata ed uscita da scuola, alla custodia del cimitero; dalla manutenzione del verde alla sorveglianza di parchi e giardini fino al sostegno per le manifestazioni pubbliche da parte di associazioni e enti del Terzo Settore. Il tutto fino a 16 ore a settimana.

Sono solo alcuni degli ambiti nei quali saranno impiegati i circa 400 percettori del Reddito di Cittadinanza residenti a Cassano delle Murge dal prossimo settembre.

Nei giorni scorsi, infatti, l’Ufficio del Piano di Zona – che riunisce i comuni di Acquaviva, Grumo, Toritto, Binetto, Sannicandro e Cassano – ha deliberato finalmente l’adozione dei PUC, i Progetti Utili alla Collettività che Comuni, Associazioni, Enti e parrocchie potranno sottoscrivere, convenzionandosi con l’Ambito chiamando a lavorare i percettori del Reddito di Cittadinanza.

E’ chiaro che la parte di maggior rilievo dovranno farla i Comuni che potranno così impiegare una notevole forza lavoro per gestire tutta una serie di servizi e utilità che al momento non è possibile coprire per mancanza di personale.

C’è da dire che il rapporto che si instaurerà fra percettore del Reddito ed ente non sarà di lavoro subordinato o simile ma di semplice collaborazione ed a costo zero per l’ente stesso. 

Viceversa, se il percettore del Reddito dovesse rifiutare di adempiere ad una delle mansioni assegnate – senza giustificato motivo – perderebbe l’assegno mensile che è in media di 519 euro.

Secondo gli ultimi dati disponibili forniti dall’Inps i percettori cassanesi del Reddito sono 365 mentre in Italia ci sono in totale 530mila beneficiari di cui solo 70mila sono riusciti a trovare un lavoro; infine, solo il 44% dei beneficiari ha sottoscritto un PUC, situazione bloccatasi a causa dell’emergenza sanitaria.

Ora, dunque, spetta ai Comuni attivare i Progetti e far sì che i beneficiari del Reddito ricambino in termini lavorativi quel che la società ha finora dato loro. 

 

Commenti  

 
#25 Zx 2020-08-12 08:46
Benissimo, al mio vicino di Bari ci voleva questa cosa. Percepisce il reddito e vive così, prendendo farfalle. Spero venga impiegato in qualcosa che ha a che fare con i rifiuti, perché è una capra nel fare la diffetenziata, oltre ai cotton fiocc, nell'umido ci mette anche le bustine delle merendine. Un idiota da Nobel.
 
 
#24 Renato S. 2020-08-11 19:24
Signori, fatta la legge trovato l'inganno.
Una marea di persone percepisce il RID e lavora a nero, mangiando a due bocche. I controlli ci sono? No, quindi lo fanno senza problemi. Molti stanno in disoccupazione e lavorano a nero.....
Di cosa stiamo discutendo?

Poi vabbè, farlo percepire ai delinquenti , questo è il colmo, ma in Italia accade di tutto.
 
 
#23 Un cittadino 2020-08-11 07:15
Che significa "senza un giustificato motivo?" chi decide se il motivo è giustificato? Prendono soldi e devono lavorare,e che i mantenuti dei fessi devono fare????
 
 
#22 Gigi Gasparre 2020-08-10 13:54
Bisognerebbe fare dei seri controlli a tutte le aziende di grumo appula che fino a fine giugno 2019 anno solo fatto fare dal commercialista un foglio bianco di solo una semplice cartacea,come se dovesse arrivare l'ispettorato del lavoro per quel giorno eravamo assicurati,una scusa di una copertura quindi questa cosa non la vediamo storta solo noi percettori del RDC,ma anche gli altri che per non fare nulla continuano,a lavorare con solo 28,0 euro allaccinino,e a Bari lavori perché nessuno denuncia questo lavoro obbligato dai su detti caporalati?
Dite la verità anche voi che avete commentato dove lavorate e quando percepite senza assegno,m ogni settimana il sabato percepite la settimana di una buona cifra, quindi Limes vuole le denunce ci sta chiedendo di attivarci nel loro sistema,inoltre le piccole e le grandi aziende avranno dei controlli e il lavoro in nero finirà.
Buon pomeriggio e cercate di svegliarvi,che dal 2013 andate a lavorare con solo 28,00. Metto il mio nominativo anche qui Gasparre Luigi. Ĺ
 
 
#21 Gigi Gasparre 2020-08-10 13:37
Gasparre Luigi sono d'accordo a fare lavori publici,in qualsiasi momento,aspettavo da tempo un lavoretto grazie sè tutto sia di vera natura.
 
 
#20 Silent 2020-08-09 11:55
Per M.
A titolo informativo!
Per ricevere il Reddito di cittadinanza è necessario rispettare alcune “ condizionalità “ che riguardano l’immediata disponibilità al lavoro, l’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale che può prevedere attività di servizio alla comunità, per la riqualificazione professionale o il completamento degli studi nonché altri impegni finalizzati all’inserimento nel mercato del lavoro e all’inclusione sociale.
Se si applica il suo discorso tutti avrebbe da ridire sul lavoro proposto. La verità è che fa comodo prendere soldi senza fare niente!
 
 
#19 M. 2020-08-09 11:48
Per commento 17. Sono d'accordo, c'è gente che lavora a nero, non dichiara nulla e campa con queste cose. Sono dell'opinione che prima di dare gli aiuti alle persone bisognerebbe fare i dovuti controlli e no ricordarsi dopo. Da giovane quale sono mi sono fatta il mazzo per 16/18 ore no stop sempre in piedi per 50 euro, quindi non facciamo di tutta un'erba un fascio, ci sono gli extracomunitari che davanti ai supermercati senza fare niente prendono 100 euro al giorno, grazie all'ignoranza delle gente di questo paese. A quelli gli aiuti però li diamo e poi li devo vedere al bar a bere la birra (e non una sola) e a fumare.
 
 
#18 Susy 2020-08-09 09:28
A me sembra una cosa giusta se dessero lavoro a tutti ancora meglio
 
 
#17 es 2020-08-08 11:16
Al commento 2. Che siano 50 o 1200 euro nessuno lavora GRATIS. C'è gente parassita che percepisce redditi di ogni genere, bonus di ogni genere e campa di questi dichiarando di non avere nulla... per lavorare poi a nero. Tanti giovani rifiutano un lavoro regolare per percepire questi redditi. Ben vengano allora questi LAVORI che serviranno a smascherare tutta sta gentaglia.
 
 
#16 Allibito 2020-08-08 01:46
Giusto che sia così, come si faceva per i lavori socialmente utili, ci sono anche le scuole da pulire dall'erbaccia che cresce. Perchè dite che sarebbe gratis? Percepite qualcosa, quindi giusto che vi rendiate utili, così fanno in altri stati. Informatevi. Vero che c'è la crisi ma molti cercano il lavoro che piace a loro, mi dispiace ma non tutti fanno il lavoro che tanto sognano.
 
 
#15 Pino PANZARINO 2020-08-07 20:45
Vorrei essere informato se è stato versato la quota della assicurazione obbligatoria dell'infortunio sul lavoro per le persone che saranno impegnate per i PUC, i Progetti Utili alla Collettività.
Grazie anticipatamente a quanti vorranno commentare la mia richiesta non escluso il coordinatore e il presidente ( commissario prefettizio) del Piano di Zona?
Pino PANZARINO
 
 
#14 onesto 2020-08-07 20:23
A leggere i commenti mi viene da scrivere una frase nota a tutti NON FARE DI TUTTA UN'ERBA UN FASCIO.Prima ero d'accordo col RID ma adesso a sentire alcuni casi lo negherei.Si spera nel controllo della GdFinanza e agenzia delle entrate.Impara l'arte e metti da parte.Gente che ha un lavoro ha studiato o è andato alla bottega.
 
 
#13 Lavoratore 2020-08-07 19:07
Ben venga l'iniziativa e spero che si riesca davvero a fare lavorare i percettori del reddito.
Spero che prima o poi possano lavorare anche i "navigator", altra gente che percepisce un reddito...per cosa?!
 
 
#12 Boh 2020-08-07 17:43
Ma scusate ma xke devono andare questi del reddito a lavorare?xke il comune non vuole pagare i suoi operai?che schifo questo è sfruttamento e non solo ma poi mi chiedo queste persone saranno assicurate?metti il caso che si fanno male chi sarà responsabile il comune o lo stato?e vai poi con i risarcimenti.ma sentite a me date un lavoro vero e in regola alle persone che ne hanno veramente bisogno e no a quelli che lavoravano a nero marito e moglie e non risulta da nessuna parte che prendono il rdc e più i buoni dal comune.fate i controlli accertamenti e date dignità alle famiglie veramente bisognose non a parole ma con i fatti.e basta scrivere mi......atea quelle persone velenose fate pena.
 
 
#11 Pablo 2020-08-07 16:13
CON IL REDDITO DI CITTADINANZA era stato promesso un lavoro, non andare a fare gli schiavi a questa Amministrazione che ora vorrebbe far fare ai percettori del Reddito ciò che da tre anni avrebbe dovuto fare da se!!
La vasca dei pesci è sporca a causa di un Amministrazione inadempiente....troppo facile mandarci "a gratis" i possessori del reddito....
 
 
#10 rdc 2020-08-07 15:47
io percepisco il reddito e grazie a questo provvedimento ho potuto dar da mangiare alla mia famiglia. Nessuno ha detto che non vogliamo lavorare,anzi ben venga un lavoro,2 anni fa mi sono rivolto al sindaco per un lavoro e mi disse che non era l'ufficio di collocamento e che mi dovevo rivolgere all'assistente sociale che mi offriva una somma irrisoria di 50 euro mensile dato che il comune non aveva soldi.Sono 16 mesi che aspetto un lavoro ma quando si va ai colloqui ti dicono che sei vecchio, a 50 anni?Quindi non giudicate voi state bene e siete fortunati se lavorate e se potete togliervi qualche sfizio.C'è da andare al cimitero?Io ci vado , sta da pulire?lo faccio ma ricordate tra un mese il reddito finisce e Cassano ritornerà sporco come prima.Mettetevelo bene in testa dobbiamo essere noi tutti a tener pulito il paese.Si, ci sono persone che percepiscono il reddito anche se lavorano a nero, hanno imbrogliato per ottenerlo, ma siamo i ITALIA dove tutto è permesso e poi ci sono persone come me che hanno realmente bisogno; per il brutto patisce il buono.Quindi non giudicate prima di sapere la realtà in cui si trovano le famiglie riflettete prima di scrivere.
 
 
#9 . 2020-08-07 15:39
Che schifo (passatemi il termine) di commenti. Cioè voi aspettate che le persone del reddito di cittadinanza vi puliscono questo schifo di paese? Iniziate a non gettare le carte a terra, le cicche delle sigarette, iniziate a buttare le bottiglie della birra negli appositi bidoni ( che ci sono)e no dove vi capita, allora si che il paese sarà punto. VERGOGNATEVI, c'è gente che non riesce a mangiare per davvero e grazie a quello vive e voi che lavorate, che prendete un VERO STIPENDIO vi lamentate. Andate a lavorare voi, o se non vi va e volete fare i "parassiti" lasciate il lavoro a chi vuole davvero lavorare.
 
 
#8 ASET 2020-08-07 14:59
Perfetto, almeno la villa, giardini, vasca dei pesci, strade, parchi....saranno più puliti. E' bello percepire senza fare niente, è finita la pacchia.
 
 
#7 Votare 2020-08-07 13:33
Questo significa votare 5 stelle o i populisti(Lega che ha votato questo provvedimento),il provvedimento può anche andare bene, ma almeno dovevano dare un aiuto alla comunità, ci è voluto più di un anno, questa è la vergogna...
 
 
#6 Jenny 2020-08-07 13:32
Una misura da vergogna.
E poi noi che lavoriamo 14 ore al giorno veniamo tassati al 50% per questa situazione.
A lavorare subito a pulire il nostro paese e il cimitero.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.