Venerdì 30 Ottobre 2020
   
Text Size

Un aiuto a famiglie e imprese dalla BCC di Cassano e Tolve

liquidità

 

In attesa che il “Decreto Liquidità” predisposto dal Governo Conte e già operativo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale cominci a dispiegare i suoi auspicabili effetti sul mondo delle imprese e delle professioni, la Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve si è in qualche modo portata avanti con il lavoro  predisponendo una concreta misura di sostegno per famiglie, piccole imprese e professionisti.

La BCC cassanese ha messo a punto una misura che destina liquidità economica fino a 10mila euro sul proprio conto corrente ad un tasso agevolato (fisso al 2,50%, dunque sensibilmente più basso rispetto alla media del mercato) e con poche ed essenziali passaggi di istruttoria.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto ha predisposto uno stanziamento di 5 milioni di euro per questa misura che punta a sostenere in questo momento di difficoltà il tessuto sociale e produttivo dei territori, spossati dalla emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 e soprattutto a farlo “insieme” perché nessuno può salvarsi da solo!

La BCC cassanese, inoltre, si sta organizzando – unitamente a tutti gli Istituti riuniti nel Gruppo Cassa Centrale Banca – per dare piena attuazione ai Decreti governativi ed assicurare rapidamente alle imprese la necessaria liquidità finanziaria per riprendere le attività lavorative una volta terminata l’emergenza.

Per tutte le informazioni, è possibile rivolgersi alla filiale BCC di riferimento.   

 

 

1304_0-340-0-453_20200330095851d5b5ed1b68394f7a4988268bdc4ac86c

Commenti  

 
#10 per vito c 2020-04-13 15:03
Salve. Io non sorispondere alla sua domanda. Neanche la redazione credo. Perchè non prova a fare una telefonata in filiale? credo che saranno in grado di rispondere ad ogni sua domanda. Sulla foto c'è scritto "condizioni agevolate". Se riterrà le condizioni congrue bene, altrimenti troverà sicuramente di meglio altrove. Cprdiali saluti.
 
 
#9 Vito c 2020-04-13 08:06
Ringrazio chi ha voluto chiarire.
Da ignorante, non avevo compreso che si trattava di fido e non di un finanziamento. Ma alla domanda non c'è stata risposta. In estrema sintesi e senza tanti tecnicismi.
Questo giochino quanto costa? Se un correntista ha il conto in rosso può accedervi?
Così giusto per sapere.
 
 
#8 Toc Toc 2020-04-12 23:17
Tanti anni fa, quando esisteva la lira avevi qualcosa in banca e ti davano un pò di interessi, se avevi qualcosa in più compravi i Bot e prendevi il 5 , il 10 si arrivò anche al 18% ..ricordate?
Poi vennero fuori i Fondi comuni e andavano bene, comprai 50 mln di Fondi comuni bilanciati,per il primo mese ogni giorno guadagnavo mediamente 300 mila lire, poi iniziò il secondo mese e mi accorsi che ogni giorno ci rimettevo la stessa cifra , mi resi conto della discesa e di corsa andai a ritirare il capitale dalla banca che fece resistenza perché diceva che dovevano riprendersi.
Ma io insistetti e li costrinsi a togliere tutto, persi tre milioni di lire del capitale sottoscritto e mi andò bene, chi dormiva sonni tranquilli si ritrovò un pugno di mosche in mano, perché non si ripresero più .
Da allora, da quella famosa bolla finanziaria , non si è capito più nulla, poi si inventarono i derivati ( e in questa storia si trovò inguaiato anche il nostro Comune) e altri titoli che si rivelavano spazzatura...non vado oltre...ora metti i soldi in banca e devi anche pagare loro per il favore che ti fanno...fine della storiella...siamo in buone mani …. grazie banche....
 
 
#7 Concittadino 2020-04-12 19:38
Ben vengano le iniziative delle banche. Forse ci vorrà un pò più di coraggio, bisognerà sostenere soprattutto le aziende locali per evitare una loro crisi, con pesanti ricadute sull'economia del paese. E credo che una BCC, per vocazione, dovrebbe trovare forme di aiuto per i soci in difficoltà.
 
 
#6 K2 2020-04-11 17:03
Oggi la gente che ha speso di più di quanto incassava ha gravi di problemi come gli imprenditori che senza cognizione si sono indebitati per il proprio tenore di vita.
Questa è la verità.
Grazie alla nostra Bcc comunque.
 
 
#5 Toc Toc 2020-04-11 16:10
Pensavo si trattasse di un aiuto economico concreto, come i buoni spesa del Comune,ma visto l'aria che tira bisognerebbe obbligare tutte le banche a dare un contributo di solidarietà ai propri paesi, per i cittadini che veramente ne hanno bisogno e che non abbiano depositi ovviamente ( cioè quello che vuole fare il PD con chi ha redditi alti, ma non alle banche penso).
Scusate, forse la mia fantasia è di tipo spirituale , che non può amalgamarsi con la realtà monetaria, vedi polemiche sul MES, sui Bond sugli Eurobond, sui Corabond,sulla paura di finire come la Grecia,sulle bugie della destra, della sinistra ,chi dice una cosa,chi ne dice un'altra....ma a chi dobbiamo credere,oggi si dice che mi danno 600 euri e questi 600 euri invece stanno anch'essi a scontare la quarantena, non possono uscire perchè la burocrazia quando deve dare è lenta, molto lenta, quando deve ricevere invece ti mette penali che se non paghi entro 15 gg la somma si triplica e l'INPS è specializzata in questo...
la storia è lunga, se non cancelliamo tutto dell'Italia e ricominciamo da zero le cose andranno sempre di male in peggio....perchè l'Olanda è diventata il paradiso fiscale, siamo tutti uniti e dovremmo operare tutti allo stesso modo con le stesse regole, ma qui ognuno fa come più gli conviene...abbiamo unito l'Europa non gli europei, ugnuno se ne va per conto proprio e poi si fanno le assicurazioni che tu paghi ma guai se vuoi riscuotere qualcosa, ti spelano vivo, sempre vedi la Grecia....
Ciao era uno sfogo necessario..non ne posso più ....non si riesce più a vivere in questa Europa di m.....
 
 
#4 g50 2020-04-11 13:14
x #2 vito c
Queste operazioni (liquidità non vincolata, 10.000€, 10anni), sul mercato OGGI si fanno con TAEG 1,85-2,00% massimo. Non abboccare al primo amo, guardati intorno.
 
 
#3 per vito c 2020-04-11 09:06
Gent.le sig. Vito lei ha fatto un'analisi perfetta. Peccato solo non abbia compreso che si parla di un fido in conto corrente a condizioni agevolate e non di un finanziamento. Non vi sono quindi spese di incasso rata o scadenze mensili da rispettare. Serena Pasqua a tutti.
 
 
#2 vito c 2020-04-10 17:00
si ringrazia la bbc
ma sapere solo a quanto ammonta il tasso, non chiarisce il costo del finanziamento.
Dovrebbero anche dire se l'istruttoria ha un costo.
se l'incasso rata ha un costo e se si quanto.
In quanti mesi va restituito il prestito.
Comunque per loro è business, hanno fatto solo una promozione (tutte le banche si stanno muovendo in tal senso) come quando vai al supermercato, e paghi il latte a 80 centesimi anzichè 90.
Non mi sembra granchè meritoria come iniziativa.
 
 
#1 losapevoio 2020-04-10 12:26
e quel bel soggetto di iacobini niente dà ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.