Domenica 08 Dicembre 2019
   
Text Size

Nasce la Comunità Slow Food del Cece di Cassano

cece nero a cuore puglia

Si è svolta giovedì 11 luglio 2019 la Festa della raccolta dei ceci neri di Cassano, giunta alla sua seconda edizione. Un evento gratuito dedicato all' agrobiodiversità e al turismo enogastronomico promosso dalla neonata Comunità Slow Food del Cece Rosso e Nero liscio di Cassano delle Murge in collaborazione con gli agricoltori, i commercianti, i ristoratori, panificatori locali, l'amministrazione comunale, il Parco Nazionale dell'Alta Murgia e Legambiente Cassano.

La Comunità Slow Food è un piccolo nodo in una grande e radicata rete internazionale che ha messo insieme produttori, agricoltori, cuochi, ristoratori, rappresentanti di associazioni ambientali e semplici cittadini per avviare quella necessaria rigenerazione economica che può e deve partire dalla conservazione e valorizzazione dell'immensa biodiversità e cultura paesana rappresentanta, appunto, dal Cece Rosso e Nero liscio di Cassano.

La Festa ha da subito catturato l'entusiasmo di tanti giovani e piccoli cassanesi che per un pomeriggio si sono trasformati, da semplice consumatori "moderni", in veri e propri coltivatori. Così muniti di guanti e rastrelli hanno iniziato la raccolta dei legumi guidati dagli stessi nonni della Comunità e dall'energico Tonino, innescando momenti di scambio e confronto generazionale sulla riscoperta di vecchie tecniche (attesa, raccolta e sgranatura, battitura), tradizioni e antichi sapori.

Altro momento partecipato è stato rappresentato dai percorsi di educazione ambientale dedicati ai più piccoli, c.d. "Ceci in Testa". Dei laboratori studiati con lo scopo di far conoscere, attraverso un approccio ludico-didattico, il mondo vegetale, i temi della stagionalità dei prodotti, il chilometro zero, la custodia del territorio, l’agricoltura sociale e la conservazione della agrobiodiversità. I bambini hanno avuto la possibilità di sperimentare la loro creatività realizzando la propria opera d’arte, partendo dai legumi, radici e foglie messi a disposizione per decorare il loro quadro.

Dopo la raccolta c'è stata l'apertura dello stand gastronomico, allestito nello stesso campo, con ben in mostra i molti prodotti agroalimentari tradizionali e rigorosamente a base di ceci offerti da “La Locanda degli Angeli”, l’Agriturismo "Fasano”, il ristorante “Grillaio di Passo” e la “Panetteria della Murgia”. Un occasione per educare i bambini ma anche gli adulti a mangiare sano e bene nel rispetto dell’ambiente che li circonda, ricordando che la biodiversità è un fattore ambientale determinante per la salute umana

Non possiamo che sperare- concludono i portavoce della Comunità Slow Food cassanese- che si continui per questa strada ad educare, informare, raccontare, divulgare, porre solide basi culturali sulle unicità delle produzioni rurali ed eccellenze gastronomiche locali, come i ceci rossi e neri lisci, che possano supportare cambiamenti virtuosi nella vita di ogni membro e, di conseguenza, anche della collettività cittadina. È questo il principale obiettivo della Comunità Slow Food del Cece Rosso e Nero liscio di Cassano delle Murge.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.