La Maugeri chiede una proroga per il concordato

fondazione maugeri pavia

 

La Fondazione Salvatore Maugeri ha chiesto oggi al Tribunale di Pavia di prorogare di altri due mesi il concordato con riserva concesso il 4 novembre 2014.

Lo comunica, in una nota, lo stesso Istituto di Ricerca.

"L'istanza - si legge nel Comunicato -  è stata presentata alla sezione fallimentare del Tribunale, chiedendo di poter disporre di ulteriori 60 giorni per perfezionare le modalità di chiusura della procedura.

Nella domanda è stata descritta l’intensa attività di questi mesi, nei confronti delle banche, dei fornitori e della Regione Lombardia, per la messa a punto del piano di risanamento attraverso la creazione, con la consulenza del Cergas Bocconi, di una nuova azienda sanitaria, alla quale conferire tutte le attività di riabilitazione e cura, e di un fondo di investimento, con la società Prelios Sgr, per valorizzare il patrimonio immobiliare. Fondo le cui quote saranno vendute a investitori istituzionali, italiani ed esteri, per eliminare l’eccesso di indebitamento.

La proroga servirà a definire nel dettaglio tutte le azioni in atto, che sono in fase assai avanzata ma che restano complesse.

Soprattutto, però, la proroga offrirà alla Regione Lombardia tutto il tempo consentito dalla legge per valutare, nella sua triplice funzione di ente di controllo, di acquirente delle prestazioni sanitarie e di creditore potenziale (per effetto dell’azione civile intrapresa contro un dirigente delle passate gestioni) il tipo di appoggio da dare al piano di riorganizzazione e di rilancio. Piano al quale i lavoratori hanno dato un concreto contributo con l'accordo per la riduzione del costo del lavoro ratificato con un referendum che ha raggiunto punte del 90% di consensi".