Lunedì 16 Settembre 2019
   
Text Size

BIBLIOTECA, DONATI 559 VOLUMI

donatrice_di_libri

Ha dovuto attendere oltre un anno per regalare i suoi 559 libri alla Biblioteca Comunale di Cassano, ma alla fine ce l’ha fatta.

Ieri pomeriggio, nel corso di una semplice cerimonia, questa anziana signora, Miriana Gaddoni, che ha vissuto un po’ dovunque in Italia (lei stessa ha testimoniato di aver effettuato 24 traslochi!) ed ha deciso di trascorrere gli ultimi anni della sua vita nella nostra Cassano, ha consegnato ufficialmente all’Amministrazione i volumi, a disposizione della cittadinanza.

Romanzi, narrativa, alcuni saggi di autori sia italiani che stranieri: una raccolta davvero eclettica che la signora propose, nel lontano ottobre del 2008, di regalare alla Biblioteca Comunale, rivolgendosi per questo all’Amministrazione Gentile. In particolare, della questione si occupò l’ex assessore Filippo Giustino ma per una serie di coincidenze e fraintendimenti – sfociati, nel dicembre 2008, anche in un acceso dibattito in consiglio comunale fra Ignazio Zullo e alcuni rappresentanti dell’Amministrazione -  non se ne fece più nulla: i libri restarono nelle decine di cartoni che a quel punto la signora Gaddoni decise di far custodire dall’Associazione “Il Faro” su proposta del consigliere comunale Ignazio Zullo che ne era socio. L’impegno era che, qualora si fosse verificato un cambio d’amministrazione,m i libri sarebbero andati alla biblioteca. E così è stato.

 

donazione_libri

Durante l’incontro, a cui hanno preso parte il sindaco Maria Pia Di Medio, l’Assessore alla Cultura, Pierpaola Sapienza, il Presidente del Consiglio, Ignazio Zullo ed i componenti del Comitato di Gestione della Biblioteca (Giulia Masiello per la maggioranza e Teodoro Santorsola per la minoranza) tutti hanno sottolineato l’importanza di un luogo come la Biblioteca che da anni viene gestita dall’azione volontaria dell’Associazione “Amici della Biblioteca” e che tuttavia va rinforzata con un intervento istituzionale. Si è parlato, anche, della possibilità che a fine restauro dell’ala del Palazzo Miani, interessata dai lavori, si possa cominciare a verificare la possibilità di installare un nucleo museale che in particolare racchiuda storia e origini del nostro paese.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.