Martedì 09 Marzo 2021
   
Text Size

Una “comunità di apprendimento”: parla prof. Mondelli

D S MONDELLI

A colloquio con il prof. Giacomo Antonio Mondelli, Dirigente dell’I.I.S.S. “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge.

Professore, ci spieghi tempi e modalità per le iscrizioni alle scuole superiori che le famiglie delle ragazze e dei ragazzi devono attuare in vista del nuovo anno scolastico.

Le iscrizioni si potranno effettuare dal 4 al 25 gennaio e saranno on line. Il servizio delle iscrizioni on line è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica. Per accedere al servizio, il genitore deve registrarsi, dopo essersi collegato al sito www.istruzione.it.

Ricordo a tutte le famiglie che la nostra Segreteria didattica è a disposizione per la compilazione delle domande tutte le mattine, dalle ore 10,00, e, a partire dal 12 gennaio, tutti i martedì, giovedì e venerdì, dalle 15,00 alle 18,00.

Il “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge ha una lunga tradizione nella formazione ed educazione delle nuove generazioni e l’offerta formativa si è evoluta nel tempo. In cosa consiste, oggi, l’Offerta Formativa dell’Istituto?

Il nostro Istituto è nato come Liceo Scientifico, ma ha progressivamente ampliato la propria offerta formativa con il Liceo Scientifico Scienze Applicate e, nel 2008 con il Liceo Classico; nel 2016 si è arricchito dell’indirizzo dell’Istituto Tecnico Tecnologico, articolazione Meccanica, Meccatronica ed Energia, che apre notevoli possibilità di sbocchi professionali, soprattutto nel settore delle energie alternative. Nel rispetto delle linee guida nazionali, la scuola ha contestualizzato tali curricoli, sulla base delle esigenze formative poste dai continui cambiamenti della società. In tale direzione vanno sia la scelta di proporre l’insegnamento di Diritto ed Economia nel biennio del liceo Classico e Scientifico (nell’Istituto Tecnico è già previsto) sia l’attivazione di un Corso serale, a cui possono iscriversi gli adulti, anche stranieri ed i sedicenni in possesso del diploma di Scuola Media.  

Per i percorsi liceali ci sono due importanti opportunità: il corso Cambridge International School e il percorso biomedico.

Il primo è caratterizzato dall’inserimento, nel normale percorso di studi, di discipline (Inglese, Biologia, Storia), insegnate, anche grazie a docenti madrelingua, in lingua inglese, seguendo i programmi della scuola britannica, con relativi esami, finalizzati alla Cambridge IGCSE.

Il percorso biomedico intende orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico e sanitario; al biennio si punta soprattutto sull’educazione alla salute e su un corso di Primo Soccorso, mentre nel triennio si studiano biologia, anatomia, fisiologia. Oltre alle ore tenute dai docenti di Scienze, sono previsti interventi di medici ed esperti esterni e ore di tirocinio presso strutture ospedaliere, come il Miulli di Acquaviva con cui abbiamo una Convenzione.

L’offerta formativa, inoltre, è caratterizzata dal Festival "CassanoScienza", che prevede la creazione di laboratori in un'ottica interdisciplinare e interattiva.

Numerosi sono, poi, i progetti PON, che riguardano laboratori innovativi (Robotica e stampanti 3D),  pensiero computazionale e cittadinanza digitale, percorsi di alternanza scuola-lavoro (anche all’estero) e supporto per libri di testo e kit scolastici. Quest’ultimo ci consentirà anche di arricchire la nostra biblioteca e di offrire un aiuto concreto per l’acquisto dei libri di testo alle famiglie delle classi prime che ne facciano richiesta, in presenza di determinati requisiti.

Ci dica 5 buoni motivi per cui una studentessa o uno studente dovrebbe scegliere l’Istituto cassanese.

L’Istituto “Leonardo da Vinci” propone una offerta varia e ricca, basata sulla personalizzazione dei percorsi formativi e aperta al territorio: la scuola è intesa come una “comunità di apprendimento”, che deve promuovere il piacere di conoscere ed imparare e proprio per questo tutte le componenti che in esso operano sono impegnate a far emergere e sviluppare il bisogno conoscitivo che è proprio di ogni persona; questa comunità collabora con la cittadinanza, con l’Amministrazione comunale, con enti e associazioni del territorio,  con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia di cui siamo partner in alcuni progetti, con reti scuole e università.

L’innovazione didattica è per noi fondamentale e da diversi anni i docenti sono impegnati nella ricerca e sperimentazione didattica. Il nostro Istituto è capofila di una idea didattica, denominata “Oltre le discipline”, riconosciuta a livello nazionale, e fa parte del movimento Avanguardie Educative-Indire, nato nel 2014 da un gruppo di 22 scuole, che hanno realizzato esperienze innovative. Il modello di “Oltre le discipline”, sperimentato durante il Festival Cassanoscienza, trasforma la lezione in una continua attività laboratoriale, a carattere interdisciplinare. L’innovativo progetto della web radio-web TV permette agli studenti di raccontare il mondo attraverso strumenti e tecnologie digitali. La scuola, inoltre, è impegnata nella didattica digitale, nell’innovazione degli ambienti di apprendimento, con modalità BYOD, nella sperimentazione di attività didattiche per classi aperte, nell’allestimento di nuovi laboratori, nello sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale.  

La nostra è una scuola inclusiva, che intende permettere a tutti gli alunni di raggiungere il massimo livello possibile in fatto di apprendimento. Attraverso varie attività, ma soprattutto, attraverso il lavoro in classe, promuoviamo l’integrazione socio-culturale degli alunni diversamente abili, BES, DSA, sviluppando il senso di appartenenza ad una comunità basata sulla solidarietà. Lo sport è un importante strumento di integrazione: pensiamo al progetto CIP e alle attività Special Olympics, ma anche ad attività artistiche e corsi di potenziamento di Italiano, rivolti ai ragazzi stranieri. Inclusione significa anche valorizzare le eccellenze e sostenere l’apprendimento, mantenendo sempre la motivazione allo studio. In questo particolare periodo, poniamo grande attenzione a ricostruire un senso di comunità all’interno delle classi, promuovendo comportamenti di cura, solidarietà, amicizia fra gli studenti, tenendo conto degli inevitabili vissuti di disagio che potrebbero manifestarsi proprio nel momento della ripresa dell’attività scolastica e della vita comunitaria.

Centralità dello studente: riteniamo indispensabile basare il nostro lavoro sulla motivazione e sul coinvolgimento attivo degli studenti. Questo si verifica durante il festival CassanoScienza, durante la Notte Nazionale del Liceo Classico, nella Web radio, negli incontri con l’autore, nel progetto cineforum e in tutte le altre attività, in cui gli studenti sono  davvero protagonisti e apprendono sviluppando le loro passioni, divenendo di volta in volta intervistatori, presentatori, registi, divulgatori scientifici, interpreti musicali, cantanti, ballerini, autori di opere artistiche e valorizzando, in tal modo, le loro capacità critiche, organizzative e creative. 

Ambiente sereno e sicuro: i ragazzi vengono seguiti nella loro crescita sia culturale che umana, riservando attenzione all’aspetto psicologico e preoccupandosi che stiano davvero bene, presupposto questo perché possano poi avere un successo formativo. Il nostro Istituto ha caratteristiche tali da consentire di seguire tutti gli studenti e di dedicare maggiore attenzione al singolo. Naturalmente, tale aspetto diventa ancora più importante in un periodo di emergenza sanitaria. Anche per questo, siamo riusciti ad attivare una serie di procedure e  a realizzare interventi di tipo organizzativo , che potessero garantire un rientro in sicurezza.

 

La scuola non è più soltanto lezioni in classe e compiti a casa, ma una serie di attività collaterali che contribuiscono ad accrescere le conoscenze e le competenze degli studenti e, perché no, anche delle loro famiglie. Cosa ha da proporre il “Leonardo da Vinci” in questo senso?

L’offerta formativa curricolare è potenziata da numerosi progetti integrativi, che si rivolgono a tutti gli studenti dei tre indirizzi: Liceo Scientifico, Liceo Classico e Istituto Tecnico.

Gli studenti possono conseguire certificazioni in campo linguistico (livelli B1, B2, C1) ed informatico (ECDL), riconosciute quali crediti dalle facoltà universitarie, sostenendo gli esami nella nostra stessa scuola. Le competenze linguistiche vengono potenziate anche attraverso stage all’estero e il Progetto Erasmus + (temporaneamente sospeso causa Covid), grazie al quale collaboriamo con altre cinque scuole di Pasi europei, con scambi di studenti e docenti. Nell’ambito dei linguaggi espressivi, le attività mirano a superare i confini delle discipline: Scuola a teatro, Progetto cineforum, incontri con l’autore, giornalino scolastico online, attività artistiche e musicali, Art’è. Ci sono, poi, attività relative alla promozione della salute, del benessere e dello sport (Campionati Sportivi studenteschi) e all’ “Educazione alla cittadinanza”.

Attività quali il Festival “CassanoScienza, la Notte Nazionale del Liceo Classico, la web radio, gli incontri con l’autore, gli spettacoli teatrali e musicali hanno come fruitori finali le stesse famiglie e tutti i cittadini.

Vorrei ricordare anche i corsi di preparazione ai test di ammissione alle facoltà universitarie scientifiche a numero chiuso per alunni del triennio. Con soddisfazione, possiamo dire che i nostri studenti, negli ultimi anni, hanno superato brillantemente i corsi universitari a numero chiuso, a cominciare da Medicina e Ingegneria.

 

Una delle punte di diamante dell’offerta formativa della scuola che lei dirige è senza dubbio il festival “CassanoScienza”. Grazie ad un progetto condiviso con il Comune di Cassano avete posto le basi per accrescere ulteriormente le iniziative legate al festival. Quali saranno le ricadute sulla scuola e sul territorio e – Covid 19 permettendo-che sorprese ci saranno per l’edizione 2021?

Per la realizzazione del Festival, quest’anno abbiamo rinnovato il protocollo d’intesa tra l’IISS Leonardo da Vinci, il Comune di Cassano e l’Associazione di divulgazione scientifica Multiversi, al fine di rafforzare la collaborazione tra i soggetti coinvolti e consentire un’elevata qualità dell’evento. Per la nostra scuola CassanoScienza è un’esperienza di innovazione didattica basata su un approccio metodologico prettamente laboratoriale. Durante la manifestazione, gli studenti si trasformano in animatori scientifici, giornalisti, fotografi, speaker radiofonici e televisivi, guide-tutor dei vari laboratori, divenendo protagonisti attivi nella costruzione del loro sapere. CassanoScienza è un’occasione di approfondimento interdisciplinare, un luogo in cui far convergere il pensiero scientifico e quello umanistico e consentire ai giovani, attraverso l’incontro con personalità di spicco del panorama culturale nazionale e internazionale, di far emergere interessi, passioni e aspirazioni personali. CassanoScienza è un evento in cui la scuola si apre al territorio, interagisce con le realtà sociali e le agenzie educative del contesto, diventa centro di promozione culturale e sociale, favorendo la costruzione di una consapevole “cittadinanza scientifica” e contribuendo allo sviluppo e alla crescita del territorio. Inoltre, un festival scientifico, inserito nella realtà territoriale dell’Alta Murgia, ricca di risorse naturalistiche, paesaggistiche e storico-artistiche, costituisce un ulteriore elemento caratterizzante per il comune di Cassano, determinante per lo sviluppo di un turismo culturale a livello locale.

L’edizione 2021 del festival si preannuncia con un’importante novità: grazie alle competenze e all’esperienza messe a disposizione dall’Associazione di divulgazione scientifica Multiversi, sarà possibile partecipare a tutti gli eventi, compresi quelli di tipo laboratoriale, non solo in presenza ma anche da remoto, con dirette trasmesse sui canali social ufficiali del festival.

 

Le recenti disposizioni della Città Metropolitana e della Regione Puglia nonché quelle a livello governativo permetteranno a questa scuola di programmare con lungimiranza il cammino dei prossimi anni. Come lo vede il futuro dell’IISS “Leonardo da Vinci”?

Vedo sicuramente in modo positivo il futuro dell’IISS “Leonardo da Vinci”: siamo soddisfatti per i risultati che stiamo raggiungendo e per il modo con cui abbiamo reagito alla situazione di emergenza sanitaria, non solo attivando prontamente la DDI, ma anche trasformando tale modalità in una nuova e stimolante opportunità didattica, che sperimenteremo anche nella didattica “tradizionale”.

Questo ci fa sperare che, in corrispondenza con le decisioni istituzionali che si sono prese o si stanno prendendo (conferma della reggenza per il prossimo anno, discussione in Parlamento dell’abbassamento della soglia minima di alunni per l’attribuzione alle istituzioni scolastiche dell’autonomia), si possa continuare a lavorare proficuamente, sempre in collaborazione con il territorio, per sviluppare opportunità di successo per i nostri studenti, facendo tesoro dell’esperienza e della professionalità che negli anni hanno contribuito a consolidare la scuola, riproponendo i punti di forza e avviando iniziative di miglioramento per le criticità.

Ringrazio tutti coloro che ci hanno dato e ci daranno fiducia.

Invito gli alunni delle scuole secondarie del territorio e le loro famiglie a partecipare alle tante iniziative di orientamento che stiamo organizzando e tutti a seguire le nostre attività aperte alla cittadinanza.

 

Commenti  

 
#2 N. 2021-01-24 11:41
Per un attimo mi è sembrato di vedere Santorsola nella foto ahah
 
 
#1 AcciaRino 2021-01-23 09:43
Prima fate passare il treno da Cassano poi fate tutte le comunità specifiche che volete. :-|
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.