Domenica 29 Novembre 2020
   
Text Size

Cromofabula progetto street art per Cassano

panorama

Si chiama “cromofabula, sentieri e narrazioni”. È il nome del progetto presentato in occasione del bando “Sthar lab” dal comune di Cassano alla Regione Puglia e che sarà finanziato con il massimo importo: 40 mila euro, in coerenza con la legge regionale n. 23 del luglio scorso che dona dignità all’arte di strada. Cassano l’anno scorso aveva partecipato  alla manifestazione di interesse con la determinazione del dirigente n. 68 del 30.07.2019 risultando idoneo ma non finanziabile per mancanza di fondi.

L’idea, già nel nome, rievoca la nostra tradizione fatta di contaminazioni di popoli e culture, in cui si intrecciano sentieri di magia e storia, immaginario e realtà, mito e folklore.
 
 “Cromofabula, sentieri e narrazioni” è un progetto volto alla divulgazione della cultura del territorio attraverso un percorso iconografico fatto di murales che rappresenteranno miti, leggende e credenze del popolo cassanese.
 
Per recuperare la memoria, quel patrimonio immateriale ed identitario della nostra comunità che attraverso la rievocazione delle storie locali, fa crescere il senso di appartenenza in un mondo in cui le radici sono l’unico rifugio e rimedio per quei valori etici e formativi di ritorno alla centralità dell’uomo e dell’umanità quali risposte allo sfruttamento della terra e alla negazione del principio di uguaglianza tra gli uomini.
 
Il percorso iconografico avrà origine nella biblioteca civica per diramarsi in tre plessi dell’Istituto Comprensivo “PerottiRuffo” (scuola via Gramsci, Sacro cuore e scuola media) presidio di integrazione, accoglienza, identità, rispetto del territorio e pace.
 
Le pareti delle tre scuole scelte dell’unico Istituto Comprensivo locale saranno valorizzate realizzando tre murales dal fortissimo valore simbolico oltre che artistico, poiché effettuati da artisti locali e di fama consolidata, i quali - ispirati da miti cassanesi - potranno impreziosire di arte, cultura e colori tali
pareti, attraverso l’utilizzo di materiali innovativi e ad impatto zero per l’ambiente: infatti, saranno utilizzati materiali riciclati ed ecosostenibili, non solo in armonia con l’ambiente, ma anche a tutela della salute.
 
Inoltre la biblioteca al centro di un restyling del suo regolamento come da consiglio comunale scorso, cardine del progetto, sarà lo scrigno magico in cui totem, ologrammi, tecnologia lifi (informazioni che utilizzano i fasci luminosi), qrcode, arte, voci e suoni condurranno lo spettatore nel percorso magico dei miti del territorio.
 
Cromofabula, sentieri e narrazioni è ispirato al percorso amministrativo del Comune che ha aderito al protocollo d’intesa “Le strade della Fiaba” della regione Puglia, insieme al Progetto Città Sane dell’OMS e al Manifesto “La salute nelle città: bene comune” dell’ANCI.
 
Un piccolo passo in avanti per dare il via ad un nuovo modo di fare cultura e marketing territoriale, che auspichiamo diventi una concreta occasione di coinvolgimento delle  giovani menti cassanesi e di sviluppo del territorio.

 

Commenti  

 
#10 zoom 2020-11-24 13:51
ci sono le voragini sulle strade che vanno sistemate cosi chi vuole fare un murales riesca ad arrivare alla scuola x farlo. o no aministraziuone di cassano??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? e no no nn si sono ancora accordati con le aziende appaltatrici capisc a me
 
 
#9 Cittadino attento 2020-11-22 21:18
L'unica che in questa maggioranza riesce a fare qualcosa. Almeno qualcosa si muove...
 
 
#8 Machefate 2020-11-21 13:22
Ogni tanto a Cassano si sveglia uno o una e vogliono fare un murales, così senza progetto, senza finalità, anzi no per +++
 
 
#7 Noncisto 2020-11-20 12:29
Quando non si riesce ad essere altro che nullità ci si butta proprio sulle nullità
 
 
#6 X commento 5 2020-11-20 06:59
Mi faccia capire lei a casa sua paga un pittore per pittare una parete e poi ne paga un altro per potarla nuovamente ed artisticamente? E poi paga una impresa per buttare giù il palazzo?
Questa iniziativa serve a qualcuno solo ad apparire
 
 
#5 Bravi bravi 2020-11-19 09:29
Ma sempre da dire avete! Ma poi perché ritenere soldi buttati questi 40.000,00 euro utilizzati per questa iniziativa? E cosa c’entra mischiare questa storia dei murales con la mancanza dei dispositivi per gli studenti? A me risulta che i tablet ai ragazzi della scuola devono comprarli i genitori, per chi non può permettersi questa spesa la scuola ha già provveduto fornendo i dispositivi in comodato d’uso, mica la scuola deve comprare i tablet per tutti, ora va a finire che oltre a fungere da baby sitter e luogo di deposito, la scuola deve anche pagare i genitori dell’utenza. Roba da matti.
 
 
#4 Ok Ok 2020-11-18 21:07
Penso ci sarà una informativa pubblica per segnalare il progetto a tutti coloro che vorranno partecipare, ci potrebbe essere anche una selezione ( con giuria competente immagino), o è stato già tutto organizzato e riservato col passa parola?
 
 
#3 ... 2020-11-18 18:35
Seguitemi nel ragionamento.
SCUOLA MEDIA, appena tinteggiata e questi ci fanno fare un murales.
SCUOLA VIA CONVENTO, fanno un murales su una scuola che si vuole radere al suolo per costruirne una nuova.
Due modi differenti di buttare il nostro denaro.
 
 
#2 Irresponsabile 2020-11-18 17:40
Penso, o quantomeno mi auguro, che sia brava come docente, ma come pubblico amministratore semplicemente "carica a chiacchiere vuote".
Ma ci rendiamo conto che si parla di 40 mila euro per 'sporcare' delle pareti, magari scrostate e ammuffite per l'umidità, con gli scolari che hanno tablet non idonei a collegarsi per le DAD?
 
 
#1 H20 gino 2020-11-18 14:21
Grandi progetti, grande sviluppo in questo paese grandi occasioni per far crescere il lavoro e il nostro paese.
Ma fatemi il piacere.
Soldi pubblici buttati.
A beneficio di chi ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.