"Sole Blù", un non-luogo diventato scrigno della street-art

WhatsApp Image 2020-06-04 at 15.51.55

 "...dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior..."  cantava De Andrè in uno dei suoi capolavori.

All'ennesimo sopralluogo presso "Sole Blù" ci è venuta in mente quella canzone nel constatare degrado e sporcizia, abbandono e distruzione ma anche arte, quella giovane, moderna, urbana di cui gli ambienti dell'ex villaggio turistico di "Frà Diavolo", a Cassano delle Murge, sono pieni.

Dappertutto c'è distruzione: nulla è stato lasciato integro nè intatto dal tempo, dai vandali, dai ladri in una struttura privata, in realtà sotto sequestro giudiziario ma accessibile a tutti.

Anche a chi, evidentemente, visita quei non-luoghi per lasciare qualcosa, più che prendere (anche perchè da "prendere" non c'è ormai nulla).

Una idea, chissà, per un "museo" all'aperto, un non-luogo che diventa, all'opposto, riconoscibilità e capacità di espressione per tanti, artisti e non. 

Si potrebbe fare ma ci vorrebbe... 

 

CLICCA SULLA IMMAGINE QUI SOTTO PER ACCEDERE ALLA GALLERIA DI FOTO

 

Cassano