Domenica 25 Ottobre 2020
   
Text Size

Incetta di premi per il concorso regionale alle scuole cassanesi

unesco

 

Incetta di premi al concorso indetto dalla Federazione Italiana per i Club e i Centri per l’Unesco (FICLU) in occasione del IX Concorso Nazionale sui Diritti Umani sul tema “I diritti del fanciullo: 30 anni di storia, quale futuro in Italia e nel mondo?”.

Le due scuole cassanesi si sono aggiudicate i premi regionali con gli elaborati di due studentesse: per l’istituto superiore “Leonardo da Vinci” è stata Carla D’Andrea della I A ad aggiudicarsi il primo premio con un racconto, mentre per l’Istituto comprensivo “Perotti Ruffo” ad giungere sul gradino più alto del podio è stata l’alunna della scuola primaria, Carmen Fazio della classe VE con un elaborato grafico, disegno ancora in corsa per la sezione nazionale.

Per L’istituto comprensivo hanno partecipato le classi quinte delle sezioni D, E, G della scuola primaria. Gli elaborati dei ragazzi hanno tenuto conto delle problematiche proposte dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e, nel caso specifico, dalla Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza; gli alunni hanno disegnato appieno gli intenti didattico-formativi della scuola, la quale in simbiosi con la famiglia, riveste un ruolo fondamentale nella formazione dei bambini e dei ragazzi. Infatti, “Oltre all’attenzione rivolta ai “saperi”, ancor più importante – affermano le docenti dell’istituto cassanese Mina Marchitello, Dora Tritto e Filomena Tagarielli le quali si sono occupate rispettivamente di approfondire i diritti di uguaglianza, alla vita e alla salute - risulta lo sviluppo del pensiero critico, della coscienza personale e di tutti quei valori che consentono una vita sociale pacifica, nel rispetto dell’altro e dell’ambiente che ci ospita”. Di qui la necessità di parlare di ai ragazzi di valori fondamentali quali i Diritti Umani che favoriscano lo sviluppo di una dimensione etica e morale per crescere cittadini consapevoli, capaci di compiere azioni responsabili, volte alla costruzione di un mondo migliore, nel rispetto di ogni essere vivente. Perché partecipare al concorso? “Il concorso è in perfetta simbiosi con i valori della scuola ed in modo particolare con il modello senza zaino che si fonda su tre principi ispiratori quali Responsabilità, Ospitalità e Comunità, partendo proprio dalle riflessioni sul discorso della Senatrice a vita Liliana Segre agli studenti. Attraverso la narrazione della senatrice, i ragazzi hanno conosciuto eventi nefasti della nostra storia: dalle Guerre Mondiali agli orrori della Shoah e delle Foibe”.

Naturale dunque interrogare le coscienze sulle nefandezze delle dittature e delle guerre e sul perché della necessità di una Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, approvata dall’ONU il 20 novembre 1989. Contestualmente hanno avuto modo di approfondire le altre principali Organizzazioni Internazionali e ONG che si adoperano per la tutela dei diritti come l’Onu, l’Unesco, l’Unicef, l’Oms, Emergency. La partecipazione al concorso ha visto anche la lettura dei libri “E’ stato il silenzio” di Paola Valente e “Non calpestate i nostri diritti” di autori vari, ha fortificato la loro convinzione sull’uguaglianza e la parità di diritti.

“È nata, quindi - continuando le insegnanti - l’esigenza di approfondire il principio fondamentale esplicitato all’art. 2 della Convenzione dei diritti dell’Infanzia: “I diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, di sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori”, quindi la non discriminazione, l’uguaglianza. Tale diritto è interconnesso con tutti gli altri diritti esplicitati nella Convenzione, pertanto ha offerto innumerevoli spunti di riflessione e discussione costruttiva”.

 

 

Commenti  

 
#2 Ex residente 2020-06-01 06:59
Complimenti
 
 
#1 Angels 2020-05-30 08:20
E' un onore per Cassano. Complimenti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.