Mercoledì 16 Ottobre 2019
   
Text Size

Matera Capitale della cultura: e Cassano resta a guardare

Matera 2019

 

Lascia un nodo in gola questa vigilia di “Matera 2019” a chi ha minimamente a cuore le sorti di Cassano.

Domani la città lucana verrà consacrata Capitale europea della cultura e per un anno sarà fucina di idee, eventi, manifestazioni, laboratori, tutti “aperti al futuro”.

Per un anno la città dei Sassi sarà al centro della cultura europea, faro di quella italiana, richiamo mondiale per quello che era e che è diventata grazie ai suoi abitanti, a politiche illuminate, alla vergogna altrui che non è diventata rigetto ma riscatto.

I materani  - dopo lo scandalo che in Levi, De Gasperi e tanti altri provocarono gli antichi rioni scavati nella pietra – non hanno abbattuto i Sassi, non li hanno nascosti al mondo, coperti di cemento o schermati.

Anzi.

Ne hanno mostrato il significato profondo, quella di una comunità intimamente legata con gli altri e con la natura, nel quale l’antico cuore della solidarietà si fa concreta preoccupazione per il domani.

E ne hanno ricevuto meraviglia dal Mondo e oggi si accorre da ogni dove in questa sperduta città italiana, che pure è e resta senza aeroporto e senza ferrovia di Stato.

Bene.

Ovvero male per noi cassanesi, forse l’unica cittadina fra quelle pugliesi che circondano Matera a non aver stretto con essa un qualche accordo, un gemellaggio, un patto di collaborazione. Uno straccio di programma che avrebbe potuto lanciare anche la nostra comunità nell’oribita della grande “kermesse culturale”.

Per i nostri amministratori Matera non esiste, evidentemente.

Eppure è alla stessa distanza da Bari, gli scambi economici e culturali sono numerosi senza parlare, poi, di quel “Cammino Materano” che dal capoluogo pugliese raggiunge Matera e passa proprio da qui, da Cassano con sempre più “camminatori” che ne apprezzano ospitalità e luoghi.

Tutto questo (e altro che ancora si potrebbe elencare) non avrebbe dovuto spingere l’Amministrazione cassanese a stringere accordi con Matera 2019?

Invece nulla.

Silenzio.

Più volte da queste pagine e da quelle del giornale “La voce del paese” abbiamo fatto presente la grande opportunità che si schiudeva a noi cassanesi, soprattutto per il futuro (l’effetto di “Materana 2019” è stimato in un sicuro aumento del turismo per i prossimi anni) ma evidentemente chi ci governa ha altro a cui pensare.

Neppure quando abbiamo fatto presente che la Regione Puglia ha messo soldi sul tavolo per finanziare attività di alcuni comuni della Murgia, escludendo incredibilmente Cassano, qualcosa si è mosso!

Piccoli finanziamenti persi o guadagnati, qualche soldo qua e là per tappare le buche, una bagnarola di finto ghiaccio che qualcuno ha osato chiamare “pista” sono tutto quel che ci rimane se non c’è alcuna visione del futuro.

 

 

Commenti  

 
#27 Aku 2019-01-27 09:02
I Materani stanno arretrati all 80...
 
 
#26 Vito C. 2019-01-22 18:01
Ma perché, abbiamo anche noi qualcuno al parlamento europeo?
 
 
#25 Battisti vero! 2019-01-21 10:14
Per chi ha commentato con Nik Name Battisti
Sì prega di usare altro. Nik Name.!!!
 
 
#24 Angelo Marsico 2019-01-20 10:51
Non generalizzo, ma i tanti che criticano negativamente Cassano e i cassanesi, e che qui risiedono, si sono mai chiesti che valore aggiunto hanno portato o che intendono attivare?
Qualora si sentissero ancora ospiti per rimanere solo a guardare e sfruttare, e poco apprezzano quello costruito, e culturalmente tramandato dai nostri avi,sappiano che l'ospite dopo tre giorni, puzza.
 
 
#23 Luchetto 2019-01-20 10:24
Ha ragione Ylenio e ciccillo.
Siamo noi cassanesi.
E pensare che alcuni professionisti di Cassano fanno da consulenti pera ragione Basilicata e per Matera.
Almeno questo ci rimane
 
 
#22 Futuro 2019-01-20 08:49
CASSANO 2099... STIAMO ARRIVANDO
 
 
#21 Bo 2019-01-20 00:06
Sti ca
 
 
#20 Indignata 2019-01-19 16:31
I cassanese sono caproni....e basta!!!!devono solo sprofondare.....
 
 
#19 Ciccillo 2019-01-19 14:17
Condivido pienamente con ylenio commento nr11 da un paese dove molti menefreghisti , polemici e moralisti che grazie a loro e anche a certi amministratori questo paese sempre più mortorio e andrà sempre peggio
 
 
#18 Pagnott 2019-01-19 09:36
Cassano resta a guardare perché non ha nulla a che vedere con Matera.
Turismo a Cassano? Ma cosa scrivete!
La campagna c'è a Cassano, la zapp e gl'albanesi.....altro che cultura eheheh
 
 
#17 Battisti 2019-01-19 08:05
Beati ignoranti. Si parla di Matera e loro di che parlano delle associazioni. Questa è materia economica, qui andavano promosse azioni per coinvolgere gli operatori del turismo cassanese e magari creare nuove offerte con nuovi operatori. L’offerta Culturale è a Matera e non possiamo certo competere con qualche ridicolo concorso canoro, concertini e sagre piuttosto proporre anche le Nostre bellezze creando sinergie fra tutto gli attori del turismo cassanese. Nulla di tutto questo è la colpa è al 90% di chi ha amministrato (o fatto finta di amministrare) negli ultimi due anni che in campagna elettorale parlava di turismo è proprio di Matera.
 
 
#16 x i dimediani 2019-01-19 07:57
Io capisco che ci sia chi voglia a tutti i costi difendere la Di Medio e in generale l'amministrazione. Ci mancherebbe. Ma almeno dite cose sensate! Le convenzioni NON le fa una associazione on un gruppo di persone ma si fanno fra amministrazioni pubbliche. Era il Comune che avrebbe dovuto muoversi, non i privati. Occhio a quel che scrivete
 
 
#15 Outsider 2019-01-19 07:18
Ma dove volete andare? :D non avete mai fatto nulla per tutelarvi e tutelare il paese, anni e anni di promesse mai mantenute, sorrisoni a destra e a manca da parte di gente che con la politica non ha nulla a che vedere. E adesso vi interrogate sul nulla? Dovevate saperlo, site da sempre stati tagliati fuori da quasi ogni iniziativa proprio perchè non siete mai corsi ai ripari.
:D
 
 
#14 Anonimo 2019-01-18 21:03
Non addossiamo le colpe solo ed esclusivamente all'Amministrazione...ci sarebbe da dire che le associazioni organizzano eventi patrocinati dal Comune. Smettiamola di parlar male del Comune o del Sindaco dato che credo che la colpa sia un po` di tutti. Ci sarebbe problemi più seri da affrontare nel nostro paese : l'ignoranza alfabetizzata, la disorganizzazione generale e la mancanza di educazione.
 
 
#13 Verità 2019-01-18 17:12
Ma l'Opposizione che si dice attenta perché non ha presentato una interpellanza per spingere l'amministrazione a prendere iniziative in tal senso??
E cmq al di là delle deleghe che la Sindaca si tiene strette strette a sé,sintomo che non si fida proprio di nessuno della Sua giunta,l'unica cosa che le potrebbe fare onore,sarebbe dimettersi ,forse in molti apprezzerebbero il Suo gesto perché lei è l'incapace numero uno!!!!
 
 
#12 M.P 2019-01-18 14:36
Credo che se Cassano fosse stimolato a far del proprio meglio, la situazione sarebbe completamente diversa... ma ahimè, ognuno vuole portar l'acqua al proprio mulino. Dovremmo solo prendere esempio da una città come Matera anziché gettar fango sul nostro paese....sono le persone a dover cambiare non il nostro paese che a sua volta ha una storia e una cultura che lo contraddistinguono. Vi siete mai chiesti come mai una donna come Fulvia Miani Perotti amasse così tanto il nostro paese? Sicuramente Cassano Non è perfetto come paese,ma può migliorare....
 
 
#11 Ylenio 2019-01-18 14:35
La colpa è di tutti noi cassanesi. Siamo gente invidiosa e fannullona.
Stazioniamo davanti ai Bar, parliamo male di chi con il lavoro fa progressi, critichiamo solo senza esprimere alternative, siamo commercianti da 4 soldi che non vogliono investire, non studiamo, non creiamo associazioni per lavorare, allontaniamo le persone competenti da tutto.
Ecco i risultati
 
 
#10 Realista 2019-01-18 13:58
Puntare il dito nei confronti del sindaco non cambierà di certo la sorte del paese.
 
 
#9 X la redazione 2019-01-18 13:54
Fate un bel lavoro di informazione, proprio per questo e a onore del vero andrebbe specificato che Matera 2019 parte da 5 anni addietro, addossare le colpe a questa amministrazione è sbagliato.
Buon lavoro.

RISPONDE G. BRUNELLI

La designazione è del 2014 ma è solo da due anni che il programma si è andato concretizzando, tant'è che la stipula di accordi e convenzioni fatte con altri comuni murgiani non risale a più di due anni fa, così come il programma regionale pugliese "La Murgia abbraccia Matera". Sono, comunque, d'accordo con lei che anche la precedete amministrazione ha enormi colpe in materia di programmazione culturale.
 
 
#8 solofuffa 2019-01-18 13:15
Quando un'amministrazione perde queste opportunità che capitano di rado è meglio che si ritiri il più presto possibile.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.