Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

Cassano ricorda Mario Rossani "a cento anni dall'ultimo respiro"

targa a rossani

Cassano non dimentica Mario Rossani, a cento anni “dal suo ultimo respiro”, come la Fondazione “Albenzio-Patrino di cultura e cooperazione europea” ha voluto intitolare una serie di manifestazioni cominciate ieri per ricordare il secolo che ci separa dalla morte del figlio più eroico di questa terra.

 targa a rossani copy copy

Celebrazioni, certo, partite un po’ in ritardo (Rossani morì nella notte fra il 26 ed il 27 giugno del 1918, sul Monte Corno) ma ugualmente significative per l’alto valore morale e simbolico che esse hanno assunto e sottolineate nel suo discorso dalla Sindaca Maria Pia Di Medio presso il Monumento ai caduti di tutte le guerre, in piazza Dante dove sono state scoperte due targhe con i nomi ed i gradi di altri militi figli di Casano scomparsi nelle Guerre Mondiali e di cui non si aveva traccia ma ritrovati grazie all’impegno del nostro concittadino Franco Casamassima, Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci.

Poco prima, alla presenza del nipote di Mario Rossani, di autorità civili – rappresentanze della Prefettura di Bari, il senatore Gianmauro Dell'Olio (Gruppo M5s al Senato) e l’On. Ubaldo Pagano (gruppo PD alla Camera) e militari – il Generale dei Carabinieri Comandante della “Legione Puglia” Alfonso Manzo e il Generale dell’Esercito Italiano Preziosi con un picchetto d’onore – era stata scoperta una targa commemorativa sul muro esterno del Cimitero comunale che ricorda il sacrificio dell’eroe cassanese, Medaglia d’oro al Valor Militare, uno dei militi più decorati d’Italia, ha ricordato la Di Medio nel suo discorso.

Francesco Giustino, Presidente della Fondazione ha poi illustrato le prossime tappe della commemorazione che prevede un Premio Nazionale dedicato alla memoria di Rossani che sarà conferito a personalità che si sono distinte nei più diversi campi e gli appuntamenti "baresi". Giustino ha quindi presentato la Medaglia che la Presidenza della Camera dei Deputati ha donato per l'occasione.

Numerosa la presenza di cittadini, di giovani e dei piccoli atleti della squadra di pattinaggio “Cassano Skating” che assieme ad altre squadre hanno dato vita nei giorni scorsi a tornei sportivi; completamente assenti i Consiglieri Comunali dei gruppi di minoranza mentre la Giunta Comunale e i Consiglieri di maggioranza erano pressochè tutti presenti.

Le celebrazioni proseguono con altri appuntamenti così come da programma (leggi qui).

 

 

 

targa a rossani 3

 

targa a rossani 4

 targa a rossani 2

 

Commenti  

 
#7 grato 2018-09-25 13:32
io dico grazie alla Fondazione cassanese che usa le sue risorse di soldi e di tempo per onorare i nostri caduti. Spero che tra cinquanta o cento anni qualcuno se ne ricordi ancora.
 
 
#6 volavolavola 2018-09-24 09:37
la fondazione il bove .......
 
 
#5 Fond.AlbenzioPatrino 2018-09-24 05:57
Buongiorno. La direzione della Gazzetta del Mezzogiorno ci ha informato, a ridosso della data, che per l'inserto previsto su "Mario Rossani e la Puglia nella Grande Guerra" ne è stata riprogrammata l'uscita a inizio novembre p.v.. Ce ne scusiamo con i lettori e con quanti attendevano tale pubblicazione sulla base del nostro annuncio. Buona giornata.
Fondazione Albenzio Patrino cult.coop.eu
 
 
#4 Cittadina cass 2018-09-19 12:13
Ringrazio la Fondazione Albenzio che almeno prova a risvegliare le coscienze in questo paese. A volte penso sia un male che esista internet, la gente pensa di commentare su ogni cosa, di lavarsi la bocca su tutto, poi magari non partecipa nè alla Messa in ricordo dei Caduti, nè alla cerimonia. Però parla e sparla in modo scriteriato.
Mi chiedo cosa ne sarebbe stato per la Patria se nel 2015, invece di presentarsi al fronte, i giovani di allora avessero mandato un sms o un tweet o un messaggio su facebook.
Allora per favore, non si dicano sciocchezze, e ringraziamo chi ha la volontà di spendere tempo e soldi per questi momenti di riflessione: sono l'investimento migliore per i figli e per tutti noi.
 
 
#3 x commenti 1 e 2 2018-09-17 18:50
Ma che volete dire? Pure su queste cose avete da sparlare? Mah
 
 
#2 volavolavola 2018-09-17 10:59
stiamo lavorando -- disse la mosca al bove
 
 
#1 Davidone 2018-09-16 11:23
Che tristezza, cric, croc e frmcocc!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI