Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Terzo appuntamento, con Lorena Liberatore, per "Cassano d'Autore"

lorena 1 1

 

Terzo appuntamento con “Cassano d’Autore”, a Cassano delle Murge (BA). Lorena Liberatore presenta "Assonanze Notturne e altrui racconti”.

Emozioni, colori, movimenti, desideri, paure, sensazioni, bellezza e slancio vitale. Tutto nei nuovi racconti di Lorena Liberatore che saranno presentati in occasione del terzo appuntamento di “Cassano d’autore per infinito 200” giovedì 6 settembre alle 19:00 nel caffè Principe in piazza Aldo Moro. La giovane scrittrice cassanese di “Assonanze notturne ed altri racconti”, edito dalla Messaggi Edizioni, presenterà la sua ultima impresa letteraria insieme alla giornalista Francesca Marsico. Ad impreziosire l’appuntamento i dialoghi teatrali organizzati per l’occasione e inframezzati dalle note della violinista Letizia Carrasso (lettura di Giulia Locurcio e Chiara Spinelli). 

“Assonanze Notturne ed altri racconti” è un’opera che offre al lettore un sogno di amore e passione, un incontro con la propria anima che ama riflettersi e scontrarsi coi personaggi, i quali nella narrazione della propria peculiare vita rievocano sensazioni comuni. Pensieri e parole che sono un guardarsi dentro in un turbinio di emozioni avvolgenti ed impetuose disegnate dall’efficacia delle parole dell’autrice, che nella loro ricercatezza stilistica donano bellezza ed immortalità all’opera, perché il successo di un testo è la storia intrecciata da frasi esteticamente appetibili, elevate nella ricerca scrupolosa del lemma adatto ed insostituibile.

 
Coraggio nell’originalità della trama romanzesca che è un’esplosone di vita in un mondo appiattito dalle convenzioni e di sentimenti sopiti. Descrizioni pittoriche, fatte dai colori dei sogni o dal sensuale corpo di modella in posizioni plastiche ed in contorni evanescenti, che ben si coniugano con l’eleganza sofisticata delle immagini dell’artista cassanese Massimo Nardi, le quali impreziosiscono e rendono unica l’opera della Liberatore ponendo l’accento sulla forza retrospettiva del romanzo. Forme e colori che materializzano le parole di Lorena, nutrendole di vita, di eros ed edonismo.
Un tuffo in un mare di piacere che avvolge dolcemente il lettore assetato di bellezza, ricercatezza estetica e avvincente narrazione.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI