Mercoledì 23 Maggio 2018
   
Text Size

Il Giorno della Memoria: il messaggio del Sindaco

sindaco di medio grande

 

Il 2018 è un anno che determina un forte momento di ricorrenze che ci devono far riflettere su quello che il genere umano è in grado di mettere in atto per la sua autodistruzione morale e materiale. 

Se da una parte l’Italia  celebra la fine della Prima Guerra Mondiale  e  l’orgoglio dei  70 anni della proria Costituzione ,dall’altra è costretta a ricordare gli 80 anni della promulgazione delle leggi razziali  in Italia, prima dal Regime Fascista e poi dalla Repubblica Sociale Italiana, diretta conseguenza delle Leggi Naziste del 1933.

L’Olocausto è stato il più orrendo dei tanti genocidi perpetrati sulla Terra,  dall’origine del genere umano ai giorni nostri, proprio perché eseguito con una preparazione “di Stato”, con rigore matematico, scientifico e “moralmente giustificato” anche da “studi”  e dimostrazioni  “scientifiche”  (Manifesto della Razza  pubblicato dagli scienziati Italiani a luglio del ’38, tre mesi prima delle Leggi Razziali). 

Oggi abbiamo il dovere di avere memoria di tutto questo perché, anche se siamo “più evoluti” socialmente, quello che conta e che dobbiamo perseguire è la formazione morale delle nuove generazioni, l’educazione al rispetto degli altri esseri umani, perché non esiste nessuno che nasce superiore o inferiore ad un altro per colore della pelle e per contesto culturale di appartenenza.

L’essere umano accresce le proprie capacità intellettive, morali e sociali in funzione dell’ambiente in cui vive.

Ma, purtroppo, dobbiamo fare i conti con una grande verità: il Male è una parte di noi.

Dobbiamo ricordare.

 

 

Commenti  

 
#8 controcorrente 2018-01-31 12:35
quanta ipocrisia dottoressa,prima scrive una bella pagine,sulla giornata della memoria, poi contestualmenteaderisce a fratelli d'italia che tae le sue origini.e la sua storia dalla tragica stagione del fascismo , delle leggi razziali, delle deportazioni di massa, della soppressione della democrazia,i cittadini l'anno eletta sindaco perche le riconoscevano valori reppubliani , purtroppo sono stati traditi, da questa situazione il dott. Zullo ne esce da gigante.
 
 
#7 M.R. 2018-01-31 09:48
IL male è una parte di noi.
Eh già,dottoressa cara e la classe politica iniziando dall'alto,finendo nei paesi più piccoli,c'è lo sta dimostrando egregiamente e palesemente.
Alè!
 
 
#6 X il sindaco 2018-01-28 23:25
Ma esattamente cosa intende dirci quando afferma che abbiamo il dovere di ricordare se poi lei si iscrive al partito erede di coloro i quali firmarono le leggi razziali?
 
 
#5 X Noi 2018-01-27 14:10
Mi chiedo ci sono 3000 giorni per aderire a un partito cosa fa la maggior parte di questa maggioranza aderisce proprio oggi.
Dopo un discorso come questo mi chiedo dottoressa non le sembra di poco gusto questa scelta?
 
 
#4 coerenza 2018-01-27 12:52
Proprio in virtù del "dovere di avere memoria" che oggi la sindaca aderisce a Fratelli d'Italia alleati della Lega di Salvini.
 
 
#3 noncistò 2018-01-27 10:54
tutto qui ? e quelli che non hanno internet tagliati fuori dalla sollecitazione alla memoria , ho capito anche qui il 30%
 
 
#2 piesse 2018-01-27 10:14
Dopo le figuracce degli anni precedenti si deve essere appuntato sul calendario di scrivere due cose per la giornata della memoria
 
 
#1 #mancamento 2018-01-27 07:56
Sindaco inizi con "ricordare" di salutare tutti i cittadini che la salutano e che incontra....senza"selezionare" tra chi presumibilmente l'abbiano votata e chi no.....perché il male inizia proprio dalle piccole cose.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI