Martedì 25 Gennaio 2022
   
Text Size

Duplice tentato omicidio: in manette 33enne cassanese

arresti-carabinieri-777x437

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo pugliese, nei confronti di Fabio De Girolamo, 33enne residente a Cassano delle Murge, accusato di essere l’autore di un duplice tentato omicidio, con l’aggravante del metodo mafioso, avvenuto ad Altamura nel 2015.

L’attività investigativa, condotta dai militari del Nucleo Investigativo e coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese, sviluppata mediante attività tecniche e supportata da diverse dichiarazioni di collaboratori di giustizia, ha consentito di ricostruire le modalità esecutive di un grave fatto criminoso consumato nella notte tra il 19 e il 20 settembre 2015, nel piazzale antistante a una villa nella quale era in corso una festa da ballo privata.

Quella notte, il 33enne, pregiudicato e ritenuto contiguo alla criminalità organizzata operante nel Barese (in particolare al clan Di Cosola, per cui fu condannato nel 2016)  nonostante nella villa fossero presenti diversi ragazzi, anche minorenni, in maniera plateale, con lo scopo di affermare la forza del clan di appartenenza, non esitò a sparare diversi colpi d’arma da fuoco nei confronti di due persone ritenute appartenere a un clan rivale operante su Altamura.

Nella circostanza, S.L., 34enne, e A.M., 41enne, quest’ultimo tra l’altro recentemente arrestato dai Carabinieri nell’ambito dell’operazione Logos per associazione di tipo mafioso, riportarono ferite da arma da fuoco in varie parti del corpo, con una prognosi iniziale, rispettivamente, di 30 e 20 giorni. 

Sul posto i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche di Bari repertarono tre bossoli di pistola cal. 7.65.

All’epoca, tra l’altro, i due, che si recarono autonomamente al pronto soccorso dell’Ospedale della Murgia di Altamura, fornirono una versione dei fatti che, a seguito delle investigazioni, è risultata “reticente e discordante dalla realtà, con la sola finalità”, così come si legge nel provvedimento del giudice, “di risolvere la questione in un secondo momento mediante un’azione vendicatoria, seguendo il consolidato modus operandi proprio degli ambienti criminali”.     

L’uomo, rintracciato dai Carabinieri nell’area di provenienza, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare e condotto in caserma a Bari.

Al termine delle operazioni, è stato tradotto presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e ora dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e di porto e detenzione di arma da fuoco, il tutto con l’aggravante del metodo mafioso.

 

Commenti  

 
#15 esercizi 2021-12-14 19:44
Per Bri18. Ecco ora parlo seriamente. il suo è un commento molto veritiero. Io adoro questo paese, adoro molti cassanesi, ma effettivamente quando ti trovi a dialogare con elementi del tipo lorenz, ti parte la bobina, ma poi ci pensi e dici: un essere che parla cosi cosa potrà essere? un buzzurro ignorante che non capisce che qui piu' si va d'accordo meglio è! Si muore dall'oggi al domani, ma vogliamoci bene tutti! ogni mondo è paese. Ci sono baresi bravi e baresi meno bravi, ci sono cassanesi bravi e cassanesi disonosti.
 
 
#14 Bri 18 2021-12-13 14:51
Io non sono né di Bari ne di Cassano e rimango inibito leggendo certi commenti…..io vivo in un condominio con cassanesi e baresi , proprio dal cep e sono bravissime persone e grandi lavoratori e sicuramente come tanti altri baresi sono un bene per la vostra economia……se faccio un paragone sono proprio i cassanesi che sono più maligni, sparlano di tutto e di tutti e non aiutano a nessuno…..parlo delle mie esperienze, certamente non vale per tutti, io non faccio di tutto l’erba una fascio come fa qualcuno qui con i baresi……questo è razzismo tra italiani…..ecco perché Cassano vive nel degrado…..
 
 
#13 esercizi 2021-12-11 18:11
per commento 10 e 111::. ahahahahah mi fate morire dal ridere, emeriti ignoranti e caproni! e come dice Sgarbi CAPRE CAPRE CAPRE!! Siete una nullità, vedete solo il vostro orticello, chi lo supera è disonesto! Inoltre siete anche maligni....andate a lavare le cazzarole! Cosa avevate capito? ah già .....perchè cosi dicevano le vostre mamme?
 
 
#12 barese 2021-12-07 15:13
Buonasera a tutti,
io sono barese e frequento Cassano da circa 40 anni e conosco tantissimi Cassanesi onesti, corretti ed intelligenti.
Purtroppo i commenti di qualche stupido Cassanese fanno più male ai Cassanesi stessi.
Mi auguro che possano incontrare qualcuno che "stupidamente" li etichetti come terroni e/o luridi.
 
 
#11 X eserciz 2021-12-07 09:37
Si vede che sei di Bari, un vero cafone e maleducato.
E certe cose se le scrivi le dai fare bene, vergogna.
 
 
#10 Per commento 9 eserc 2021-12-07 09:31
Ecco cosa scrive un tipico baresaccio, "va lev l c...." ciò che fanno le vostre madri, ve lo hanno insegnato anche a voi.
Gentaglia baresaccia, speriamo che ve ne andate tutti, sti lurd
 
 
#9 esercizi 2021-12-06 18:37
Lorenz...tipico commento di un cassanese ignorante! Qui a cassano siete tutti bravi, incensurati e onesti lavoratori...ma p' piacer!!!!! vai a lavare le c...
 
 
#8 Lorenz 2021-12-05 08:19
Residenti a Cassano, ma so tutt Baris. Pur bombolo con la sua station wagon e il quintale di m***a iee du S.Paolo. ú cep (centro elementi pacati)

Povera Cassano.
 
 
#7 Pintus 2021-12-04 18:44
Avvocato, ma mi faccia il piacere
 
 
#6 Addirittura 2021-12-03 20:32
Avvocá ma per piacere men
 
 
#5 Legge 2021-12-03 10:33
#avvocato Biancolo, io credo che se il giornalista lo ha scritto, vuol dire che gli è stato fornita autorizzazione dalle autorità, quindi non scriva stupidaggini :lol: ...sempre che lei sia un vero avvocato ;-)
 
 
#4 Avv.Biancolo 2021-12-02 18:24
Ma lo sapete che questa è diffamazione? Chi vi permette di metter nome e cognome e sparare sentenze senza sapere praticamente nulla. Mi auguro che il legale vi quereli per diffamazione e per divulgazione di false notizie. VERGOGNA! Giornalai altro
Che giornalisti
 
 
#3 GIUSTIZIALISTA 2021-12-02 17:40
Il nuovo comandante dei carabinieri ha trovato l’erbaccia alta dopo il 20 anni di incuria.
 
 
#2 Addirittura 2021-12-02 13:54
Oh addirittura sta volta nome e cognome ? E che è successo? +++MODERATO+++ La malavita è una strada che non esce ragazzi, se vi va liscia con le vendette mafiose più ci pensano i pentiti a togliere la libertà. Vale la pena? Ragazzini pensateci bene, la fine è sempre quella o suono di campane o suoni di cancelli…
Spero quando esca sia una persona cambiata e migliore. Dispiace leggere di ragazzi in carcere
 
 
#1 Legge 2021-12-02 13:01
Ad ogni modo questa è la dimostrazione che la strada della criminalità porta sempre e solo a due finali, o finisci ucciso da qualche rivale, o finisci in galera.
Ma vi conviene fare questa vita?
Non sarebbe meglio vivere lavorando onestamente pensando alla vostra famiglia senza dovervi sempre guardare alle spalle?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.