Operaio infartuato salvato dalla Polizia Locale

imola

Ha avuto salva la vita grazie al tempestivo intervento della Polizia Locale di Cassano delle Murge un operaio 50enne che questo pomeriggio si trovava in piazza Moro, intento allo smontaggio delle luminarie natalizie.

Una diagnosi veloce della Sindaca (e dottoressa) Maria Pia Di Medio, quindi la corsa al Pronto Soccorso del “Miulli”, hanno permesso ai sanitari di sottoporlo alle cure necessarie, appena in tempo, secondo quanto hanno riferito i medici agli Agenti della PL cassanese.

Tutto è accaduto questo pomeriggio, intorno alle 14.30 circa.

La squadra degli operai della ditta che ha posizionato le luminarie era al lavoro in una piazza deserta quando uno di essi ha avvertito un malore, un forte dolore al petto: i suoi colleghi lo hanno subito soccorso e fatto salire su uno dei mezzi della ditta, prestando i primi soccorsi.

L’uomo, originario della provincia di Lecce, era vigile e rispondeva ai chi gli stava intorno dunque  non si pensava, inizialmente, ad un fatto grave.

Di lì a poco è arrivata in piazza, dopo aver chiuso il Municipio, la Di Medio e chiamata da alcuni uomini della Polizia Municipale che nel frattempo avevano cercato di capire che cosa stesse succedendo, si è avvicinata all’uomo, diagnosticandogli in breve un principio di infarto.

Immediata la richiesta di soccorsi  al “118” dalla centrale operativa della PL di piazza Moro ma inutilmente: di ambulanza neppure l’ombra.

Il Comandante Nicola Dentamaro ha dunque disposto di caricare l’uomo su un auto della Polizia e condurlo direttamente al Pronto Soccorso dell’Ospedali “Miulli” di Acquaviva dove è stato preso in carico dai medici per le cure del caso.

Ora l’operaio è in osservazione presso l’Unità Coronarica e vi trascorrerà la notte per sicurezza.