Giovedì 26 Novembre 2020
   
Text Size

Minacce e percosse al padre: arrestato pregiudicato

arresti-carabinieri-777x437

 

Arrestato dai Carabinieri di Cassano delle Murge un giovane pregiudicato accusato di aver minacciato e percosso in diverse occasioni suo padre a cui chiedeva denaro per acquistare la droga.

E’ accaduto l’altra sera in uno dei borghi extraurbani, dove i militari sono intervenuti dopo l’attivazione da parte delle vittima del “codice rosso” ovvero il sistema di allerta che permette l’intervento immediato in caso di maltrattamenti in famiglia.

Il giovane, L.G. le sue iniziali, poco più che trentenne, si è trasferito da qualche tempo da Bari a Cassano dove vive assieme a suo padre, cassanese.

Coinvolto in vicende di spaccio di stupefacenti e tossicodipendente egli stesso, il giovane ha minacciato il suo congiunto in diverse occasioni, pretendendo soldi per l’acquisto di droga ma le scarse entrate economiche dell’uomo, che vive grazie al Reddito di Cittadinanza, non permettono più di tanto al padre di soddisfare le richieste sempre più pressanti del figlio. Da qui una serie di minacce, liti e scontri che l’altra sera si sono trasformati in un vero e proprio pestaggio.

All’uomo, 57enne, non è rimasto altro che attivare il “codice rosso” e chiamare in aiuto i militari della Stazione di Cassano che hanno fermato ed arrestato il giovane mentre era ancora in casa del padre, trasferendolo al carcere di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  

 

Immagini d'archivio

 

 

Commenti  

 
#17 Filosofo 2020-11-21 20:06
E. Una vergogna.
 
 
#16 Per volavola 2020-11-20 08:46
Finalmente adesso è tutto più chiaro riguardo i suoi immancabili commenti. Un saluto! :lol:
 
 
#15 volavola 2020-11-19 18:12
A commento n°13, deduco che non sono il solo a leggere ed a lasciare commenti in quanto anche lei dedica del suo tempo nel farlo. La mia vita non sarà emozionante come la sua ma da semplice pensionato mi soddisfa. Un saluto.
 
 
#14 Tommyspeed 2020-11-19 06:44
Credo che fossilizzarsi sull'origine dei soggetti, sia una discussione sterile. Basterebbe un controllo sul territorio più presente ed un minimo di partecipazione da parte di chi conosce certi fenomeni, per evitare che si continui a spacciare rovinando vite umane.
 
 
#13 Per volavola 2020-11-18 20:08
Cioè lei si è preso la briga di leggere tutti i commenti di un articolo pubblicato il 16 di questo mese per di più lasciando anche un commento? Certo che la sua vita deve essere proprio emozionante e piena di impegni... :lol:
 
 
#12 volavola 2020-11-18 18:45
"La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione. Il problema è che la società, per dirsi civile, dovrebbe accettare tanto la ragione quanto la follia, invece incarica una scienza, la psichiatria, di tradurre la follia in malattia allo scopo di eliminarla. Il manicomio ha qui la sua ragion d'essere" Franco Basaglia (1924–1980).In sintesi grazie alla legge 180/78 il signor Lorenz è ancora libero di farneticare e non per febbre. Un saluto.
 
 
#11 zoom 2020-11-18 14:16
lorenz stiamo aspettando che rispondi a tutti su questo caso se è stato fatto da baresi o da cassanesi.. ee daaai su tira fuori........ lo stesso coraggio con cui scrivi che sono sempre gli altri. naaaaa ma nn lo farai ahahahahahahahah
 
 
#10 Patriota 2020-11-17 22:55
Cassano prima non era così!!
 
 
#9 Bravi 2020-11-17 10:07
Stupido Lorenz, questo è il giusto nome per te, guarda che il paesano è tuo visto che il ragazzo e il padre sono entrambi cassanesi paesani, come piace a dire a quelli come te.
 
 
#8 Lorenz 2020-11-17 09:19
Commento 4, zitto tu, se proprio devi scrivere, commenta il tuo paesano e il deprimente gesto. Vergognatevi tutti e due e volavola pure.
 
 
#7 Francavolato 2020-11-17 09:10
Cassanesi, baresi, tutti uguali.
 
 
#6 Franco Campanale 2020-11-17 07:45
Premesso che non me ne frega niente, ma mi sembra di capire che il tizio è un cassanese trasferito a Bari e poi tornato a Cassano
 
 
#5 Per volavola 2020-11-16 22:17
Riporto un commento di qualche giorno fa scritto dall'ormai inquilino di questa testata ovvero "volavola":
Naturalmente ,a priori senza conoscerne l'origine, qualcuno dirà che erano baresi residenti a Cassano. Un saluto :lol:
 
 
#4 Bravi 2020-11-16 19:40
Insieme al ragazzo sarebbe da rinchiudere anche Lorenz del commento numero 3!
 
 
#3 Lorenz 2020-11-16 17:05
VOLAVOLA eheheh, com'è il fatto, priori non priori eheheh.
Al posto tuo farei silenzio che fai più bella figura perché per recuperare quelle brutte dei tuoi paesani non ti basterà una vita. E che **** tutt da BARI arrivano. A Cassano miele non ce n'è, lo volete capire o no. Statevi dove siete nati che nel nostro paese la munnezz non la vogliamo.
Se rinchiudete il ragazzo, buttate la chiave. Aggredire un genitore per denaro o per altro e una vergogna, per droga poi. No comment!
 
 
#2 Tembest 2020-11-16 14:38
Ragazzi la droga fa male mi rivolgo a tutti i ragazzi che ne fanno uso pur troppo i carabinieri prendono solo i ruba galline, le squadre che spacciano, vedo che lo continuano a fare in disturbati, ma spero che un giorno li prendono tutti questi venditori di morte.....
 
 
#1 X11 2020-11-16 08:40
Che brutta vicenda
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.