Giovedì 26 Novembre 2020
   
Text Size

Covid-19, due classi del "Leonardo da Vinci" in quarantena

shutterstock_1629029089-290x201

E' risultato positivo al test del coronavirus ed è finito in quarantena un giovane studente cassanese dell'Istituto "Leonardo da Vinci" di Cassano delle Murge.

L'intera classe, una quinta dell'indirizzo "Meccatronico", è ora in quarantena fiduciaria e seguirà le lezioni da casa per le prossime due settimane, anche in ottemperanza all'Ordinanza regionale del Presidente Michele Emiliano che ha disposto la "Didattica A Distanza" per il triennio delle scuole superiori di tutta la Puglia.

In quarantena anche un'altra classe dell'Istituto perchè vi sarebbero stati contatti fra il giovane studente ed una studentessa.

Ora i servizi di prevenzione della Asl Bari stanno tracciando i contatti di tutti gli studenti per effettuare i test ma stando alle pur frammentarie notizie che siamo riusciti a raccogliere pare che tutti gli studenti interessati dalla misura restrittiva siano asintomatici e comunque stiano bene.

Al momento non ci sono ulteriori indicazioni per gli altri studenti, per i docenti e per il personale dell'Istituto cassanese che stanno osservando rigorosamente le norme predisposte dalla Direzione Didattica e dal Servizio di Prevenzione e Protezione.

Situazione tranquilla anche per le altre scuole cassanesi: in tutti i plessi dell'Istituto Comprensivo "Perotti-Ruffo" non sono segnalati casi e dunque prosegue normalmente la vita scolastica pur nel rispetto delle norme anti Covid.

 

Commenti  

 
#3 giuseppe tedeschi 2020-10-26 16:27
Tra DPCM e OPGRP (Ordinanza Presidente Giunta Regionale Puglia) le scuole sono chiamate a rincorrere la loro migliore soluzione possibile per assicurare un minimo di continuità didattica in presenza agli studenti ma forse non si considera sufficientemente lo stato d'animo e psicologico che regna in alunni, famiglie, docenti e personale tutto: ogni voce di possibile contagio crea allarme e giustificata tensione fino all'esito della prova tampone. La scuola ha bisogno di avere certezze per poter agire ma talvolta queste non possono esserci in quanto sconosciute anche al diretto interessato. E quindi? Penso che la soluzione più sana, fisicamente e psicologicamente, sarebbe la ripresa della Didattica a Distanza. Per tutti.

giuseppe tedeschi
 
 
#2 Anonimo 2020-10-23 13:02
Fonte?

La redazione

Le fonti dell'articolo sono diverse: interne al Liceo confermate da componenti dell'Amministrazione Comunale.
 
 
#1 zoom 2020-10-23 12:41
dovete dirla tutta la notizia altrimenti nn siete giornalisti ma persone da imbavagliare. dite come è diventato positivo il ragazzo, dite che il padre +++. le volete dire o no le notizie come vi insegna chi vi ha dato l essere giornalisti? dopo il giuramento di ippocrate voi giornalisti che giuramento fate quello di agnese??????????????????????

LA REDAZIONE

Noi diamo le notizie. A lei lasciamo il pettegolezzo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.