Multe e rifiuti: nel Centro Storico due pesi e due misure!

multa_auto-sosta-estate-640x342

"Due pesi e due misure" nel Centro Storico di Cassano delle Murge per quel che riguarda le multe per le auto e quelle (mancate) per l'abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Stando, infatti, a quanto denuncia il Movimento Cittadino dei Residenti del Centro Storico di Cassano delle Murge, la Polizia Locale non adotterebbe il sempre valido "la legge è uguale per tutti" ma agirebbe con discrezionalità nel rispetto di una pseudo-privacy.

"Stiamo continuando a ricevere segnalazioni da parte di molti residenti di Cassano Vecchia di multe per sosta su strisce bianche dove c'è l'obbligo di esporre il disco orario - spiegano in una nota i rappresentanti del Movimento -  Ovviamente per un residente del centro storico scendere ogni ora e spostare la vettura, cambiare l'ora sul disco e rientrare a casa risulta essere del tutto impossibile. Spesso gli agenti della polizia locale conoscendo le macchine di alcuni residenti gentilmente chiudono un occhio ma non sempre è così.

Noi cittadini onesti puntualmente paghiamo le multe ma fin quando durerà questa storia?

Sono anni che abbiamo protocollato e consegnato un piano parcheggi, chiedendo la creazione di zone ad uso esclusivo dei soli residenti anche a fronte del pagamento di un abbonamento annuale.

Ad oggi non abbiamo ancora avuto risposta dall'assessore competente e dal responsabile della Polizia Locale.

A questo punto ci chiediamo l'utilità del disco orario visto che la maggior parte degli utilizzatori sono residenti oppure commercianti che hanno la propria attività nel centro storico".

Fin qui, dunque, la questione parcheggi.

Ma la protesta del Movimento riguarda, appunto, anche la diversa "visione" sull'abbandono dei rifiuti, sempre nella zona storica del paese.

"Abbiamo chiesto ripetutamente - spiegano il Movimento - di intervenire contro quegli "sporcaccioni" (anche segnalando residenti del borgo antico e non) che lasciano indifferenti ogni giorno buste e buste di immondizia in tutto il centro storico; ci sono anche scatti di fototrappole che potrebbero inchiodare questi "cittadini modello" ma l'unica risposta ricevuta da chi di competenza è che per la "privacy" purtroppo la Polizia Locale NON PUÒ fare multe. La privacy però per le multe su striscia bianca e disco orario ovviamente non esiste. . .

"A noi sembra molto strano - conclude la nota del Movimento - del resto le poche multe che sono state fatte è soltanto merito di video postati su FB. Suggeriamo di chiedere maggiori informazioni alle amministrazioni di paesi limitrofi che pubblicano quasi quotidianamente video e foto di cittadini colti in flagranza di reato mentre abbandonano i rifiuti.  A voi le conclusioni!!!".