Trovato a Lagogemolo il corpo "mummificato" di una donna

coronavirus-controlli

Il corpo “mummificato” di una donna è stato ritrovato questa notte a Cassano delle Murge, in una villetta in contrada “Lagogemolo”, sulla via per Mercadante, a poche decine di metri dall'impianto natatorio.

Maria Pia Poli, originaria di Molfetta ma residente a Cassano da tempo, 57 anni è stata ritrovata stesa sul suo letto: abitava da sola, in compagnia di cinque cani e diversi gatti, quest'ultimi morti, forse cannibalizzati dai 4 cani sopravvissuti.

Stando ai primi accertamenti, infatti, la donna pare sia deceduta da circa un mese.

Non avendo più sue notizie, i parenti hanno raggiunto ieri sera l’abitazione della donna, dalla quale si spandeva un odore acre, di putrefazione. Allertati i Carabinieri di Cassano, è stata forzata la porta d’ingresso e agli occhi dei militari e dei parenti si è rivelata la macabra scena.

Il corpo è stato condotto, a cura della ditta di onoranze funebri di Francesco Smaldino, all’Istituto di Medicina Legale presso il Policlinico di Bari su disposizione del magistrato di turno: si procederà, infatti, ad una autopsia per cercare di capire le cause della morte, all’apparenza del tutto naturale.