Domenica 29 Novembre 2020
   
Text Size

Il cassanese Filippo Giampietro promosso Commissario

Giampietro Filippo

Nuovo, importante incarico per Filippo Giampietro: dopo 14 anni presso il Distaccamento della Polizia Stradale di Gioia del Colle viene promosso Commissario e si trasferisce a Bari presso il Compartimento Polizia Stradale per la Puglia.

Un incarico delicato e prestigioso per questo servitore dello Stato di cui la nostra cittadina vanta aver dato i natali.

Filippo Giampietro entra in Polizia nel 1985 come Agente, percorrendo tutta la carriera fino ad assumere il Comando del Distaccamento gioiese della Polstrada dal 2006. Nei numerosi incarichi svolti, ha prestato servizio nelle sedi di Cesena, Messina, Caserta, Brescia ed infine Gioia del Colle.

Nel 2014 viene insignito dell’onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana” dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, onorificenza che si aggiunge ai numerosi riconoscimenti conferiti a Giampietro dal Capo della Polizia tra i quali vanno annoverate le Medaglie d’oro, d’argento e di bronzo al merito di servizio, nonché riconoscimenti per l’opera prestata in svariati interventi per pubbliche calamità.

Un figlio di Cassano al quale vanno le nostre congratulazioni!

 

 

Commenti  

 
#5 Ronzino 2019-12-08 18:45
Miei Cari, non mi soffermo sui nickname come volavola, in cui si denota scarsa fantasia e limiti intellettuali, perché se pensa di coprire con lo scritto le sue lacune, si sbaglia di grosso.
Lei è di Cassano? Allora si faccia gli affari suoi, se scrivo e avanzo un commento ho le mie ragioni.
 
 
#4 volavola 2019-12-06 19:03
Carissimo sig. Ronzino,senza soffermarmi sul suo nickname che già la identifica,condividendo il commento n°3, tengo a precisare che il suo modo di vedere è retaggio atavico di una società chiusa e ristretta tipica dei clan primordiali.Le consiglio di aprire la sua mente,abbandoni le sue frustrazioni e allarghi i suoi orizzonti verso una civile convivenza.Un saluto.
 
 
#3 merry christmas 2019-12-04 21:33
caro ronzino guarda che i baresi hanno arricchito sia il comune che i negozi di questo paese se non ci fossero stati loro negli anni scorsi questo paese sarebbe rimasto morto proprio come lo è ora. Tu dici che sono arroganti sfido chiunque a non trovare in un paese o città persone arroganti il mondo è pieno dici che loro pensano che i cassanesi sono dementi non è l'aggettivo giusto i cassanesi sono furbi e buttano la pietra e nascondono la mano. Il mondo è bello perché e per fortuna è vario .
 
 
#2 Uki 2019-12-04 09:51
Gentile Sig. Ronzino, mi può gentilmente spiegare la differenza tra un barese ed un cassanese? La sua è provocazione oppure un pregiudizio? Mi illustri, grazie, perchè ad esempio, io non vedo differenze nel caso inverso (cassanesi ed acquavivesi residenti nel Comune di Bari per motivi di lavoro)...
 
 
#1 Ronzino 2019-12-04 07:51
Commissario, una gentilezza, può fermare l'esodo barese verso Cassano? Adesso cominciano ad essere troppi, sono prepotenti e arroganti e pensano che noi cassanesi siamo dementi.
I Baresi devono rimanere a Bari.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.