Lunedì 18 Giugno 2018
   
Text Size

Investito da un auto un anziano in viale Unità d'Italia

ambulanza-notte-1

 

Molto spavento ma per fortuna nulla di grave per l’anziano investito da un auto in viale Unità d’Italia, nei pressi della nuova rotonda, sulle ormai sbiadite strisce pedonali.

Il fatto è accaduto poco dopo le 19.00 di questa sera.

L’anziano signore (80 anni circa) stava facendo ritorno a casa – per ironia della sorte abita nella stessa palazzina dove viveva la povera Anna Martiradonna che nell’agosto del 2015 fu investita da un auto in retromarcia e morì nello stesso punto dell’incidente di stasera – attraversando la strada quando un’auto, con al volante una donna, lo ha investito, facendolo cadere sull’asfalto.

La pioggia battente e la scarsa visibilità hanno, probabilmente, impedito all’automobilista di evitare l’impatto, comunque molto lieve data la bassa velocità.

Immediato l’arrivo dei soccorsi: una ambulanza del “118” che ha provveduto a fornire le prime cure mediche ed ha poi trasportato l’anziano al Pronto Soccorso dato che avvertiva dolore ad una spalla.

Molto spavento anche per la signora che guidava l’auto che si è subito preoccupata di chiedere aiuto.

Torna d’attualità e ancora irrisolto il problema della sicurezza in uno dei tratti più pericolosi del paese per quel che riguarda la viabilità. 

 

 

Commenti  

 
#20 Angela Diceglie 2018-02-22 19:15
vorrei fare presente l'estrema pericolosità di via Sannicandro a partire dall'incrocio davanti al fotografo dove convergono 8 sensi di marcia e dove non ci sono assolutamente marciapiedi calpestabili , ricordo che è una strada percorsa dai bambini della scuola Lanzolla ogni giorno e invito i loro genitori a sollecitare una soluzione che già 50 famiglie hanno richiesto tramite lettera al Comune
 
 
#19 tomas 2018-02-22 15:38
sta una testa di ca... con un fuoristrada grigio che si diverte ad investire alcuni pedoni e la mia ragazza stava per essere investita da quell'automobilista pericoloso e vigili e carabinieri non lo prendono e toglierli la papente e la macchina
 
 
#18 nello 2018-02-22 15:34
in questo paese molti automobilisti non rispettano stop,incroci e precedenze e in molte strade si credono di gareggiare in un gran premio di formula 1
 
 
#17 Stufa 2018-02-22 12:37
Purtroppo Cassano nn da modo alla gente di camminare per strada. Su via mercadante non ci sono strisce pedonali ed ogni vpkta che devo portare il bimbo a fare il vaccino e ci vado a piedi rischiamo di essere vestiti i in i più punti perché ora con l' aggiunta delle riotonde, l' assenza di marciapiedi e di rampe per poter camminare con i passeggini si è costretti a camminare per strada e ad attraversare dove capita perché nn ci sono strisce . E su quell'altro trasandato l gente va a missile!!!! Aspettiamo sempre la tragedia per sistemare le cose
 
 
#16 hahaha 2018-02-22 06:36
mettiamo i semafori alle rotonde....proprio un cassanese puro, x la serie il codice della strada, questo sconosciuto; auto abbandonate a C di cane e precedenze autogestite, telefonisti a quattro ruote e conversatori da finestrino a centro strada, questo è il livello dell'automobilista cassanese da autoscontro, sarà insito nel vostro DNA o sono i gestori delle autoscuole autoctone che farebbero meglio a darsi al commercio di frutta e verdura? ai posteri l'ardua sentenza
 
 
#15 cittadina 2018-02-21 14:58
Su via Unità d'Italia, tra il bar Gardenia e la farmacia, a mio avviso andrebbe rifatto e allargato il marciapiede. Quello esistente è praticamente impraticabile, interrotto, tra l'altro, anche da una rampa per consentire il passaggio ai garage delle palazzine interne. Se aggiungiamo che vengono anche parcheggiate auto in maniera selvaggia, il gioco è fatto.
 
 
#14 Martin 2018-02-21 14:20
E il parcheggio selvaggio davanti al bar via Mercadante ne vogliamo parlare. E quello nuovo in via Santeramo
Vigili fate il vostro dovere
 
 
#13 Scuola guida 2018-02-21 13:32
Veramente secondo me il problema non sono le rotonde ma i cassanese che nn hanno capito che le rotonde costruite funzionano come tutte le altre rotonde del mondo e cioè si dà presenza a chi ha già impegnato la rotonda
 
 
#12 luce 2018-02-21 10:29
illuminazione!!! ci vogliono le luci...non si vede nulla specialmente quando poi c'è cattivo tempo! anche sulla via per andare a santeramo , nei pressi della farmacia, io personalmente che vado piano con la macchina un giorno, di sera, non vidi un anziano! Lho schivato perchè andavo piano ma ho frenato bruscamente ! e poi si è vero, i semafori ci vogliono!
 
 
#11 Cassanesepuro 2018-02-21 08:22
Facciamo una petizione per mettere i semafori alle due nuove rotonde che non sì è capito ancora he funzione hanno
 
 
#10 peppes 2018-02-21 08:07
Intervistate quelli che raccolgono le firme per favorire il parcheggio dei clienti…
E si presidino certe strade facendo verbali a raffica così passa l’abitudine di abbandonare le auto fregandosene di ogni norma del codice della strada.
 
 
#9 stanco 2018-02-21 07:53
non diamo la colpa alla rotonda li non devono parcheggiare più non è un giorno che passo e non trovo macchine ferme un girno o laltro succederà di nuovo il morto vigili dove siete non vi vedo mai su viale unità d italia
 
 
#8 Ferroviere 2018-02-20 22:28
Strisce pedonali con passaggi a livello
 
 
#7 Signora 2018-02-20 22:23
Era scontato ,prima o poi doveva sussedere
 
 
#6 Maria pia 2018-02-20 22:15
E questa amministrazione pensa ai cani??? Bravi bravi. Caro sindaco questo mandato è peggiore del precedente!!
 
 
#5 Cit 2018-02-20 20:54
Ogni popolo merita il suo governo!!!????????????
 
 
#4 Mammamia 2018-02-20 20:42
Piuttosto ke fare commenti stupidi pensate ke poteva succedere a voi
 
 
#3 indignata 2018-02-20 20:34
invece di fare quelle rotonde del cavolo potevano mettere i semafori e soprattutto rifare tutte le strisce pedonali che mancano in tutto il paese
 
 
#2 Resa 2018-02-20 20:22
Interrogazione “siamo Cassano” tra 3 2 1...
 
 
#1 sanleo 2018-02-20 20:13
Quando metteranno i dossi artificiali in prossimità dei passaggi pedonali sarà sempre tardi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI