Venerdì 17 Agosto 2018
   
Text Size

Arrestato pusher cassanese in trasferta ad Accquaviva

carabinieri-campagna-iloveimg-resized

Ieri pomeriggio i Carabinieri di Acquaviva delle Fonti hanno assicurato alla giustizia un 19enne residente a Cassano delle Murge. Il giovane - di cui non sono state rese note le generalità - visto più volte dai Carabinieri  intrattenersi nei luoghi frequentati da tossicodipendenti, è stato oggetto di alcuni servizi di osservazione che hanno portato i militari a procedere nei suoi confronti ad una perquisizione personale e locale, nel corso della quale sono stati rinvenuti, nella  sua abitazione, occultati nella cappa del piano cottura, 8 grammi di eroina e 15 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato, nonché materiale necessario per il confezionamento e la somma contante di 55,00 euro, ritenuta il provento dell’illecita attività.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro unitamente a 2 telefoni cellulari trovati in suo possesso.

Per le due persone arrestate, la competente A.G. ha disposto gli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

 

Commenti  

 
#5 Cittadino 2018-02-03 20:41
Non crescerà Mai sto paese siete buoni solo a parlare
 
 
#4 ennio 2018-02-03 12:45
Bisognerebbe lavorare molto sulle cause di un consumo così forte oltre che sulla repressione di spacciatori e quant'altro.
Ci vorrebbero iniziative per contrastare devianze e situazioni favorevoli al degrado.
 
 
#3 Verità 2018-02-02 22:49
Mi collego al commento n.1 perchè è assurdo che le forze dell'ordine di Turi e Acquaviva arrestino pusher cassanesi. Questo è il secondo in poco tempo e fra l'altro in possesso di eroina? Stiamo tornando indietro nel tempo, anni 90 per essere precisi, periodo in cui questa droga era la più usata da tantissimi cassanesi che oggi sono quasi 50enni.

Il quesito da sollevare è:" a cassano che c'è nè di m***a si vuole lasciar fare o non si è all'altezza di essere Agenti CC?"

Il tempo passa e questa gente va in giro con i SUV e ha case di proprietà basando il loro buon vivere speculando sulle debolezze altrui oltre che sui soldi.

Svegliaaaaaaaaaaaaa
 
 
#2 VERIFICARE 2018-02-02 19:33
Non capisco perchè a Cassano non si facciano mai interventi seri da questo punto di vista. Eppure non ci vuole molto per rendersi conto di quello che accade!!! Pur non essendo una investigatrice, OSSERVO, e, OSSERVANDO, si capiscono tante cose. Altro problema serio che sta prendendo piede è la STRAFOTTENZA di alcuni personaggi che si sentono ONNIPOTENTI poichè nessuno contesta loro niente. E quindi noi cittadini, in alcuni casi, dobbiamo anche subire delle "velate" minaccie. COMANDANTE E VIGILI INIZIAMO A FARE LE COSE CON UN PO' PIU' DI POLSO??? ANCHE PARTENDO DAL SEMPLICE PARCHEGGIO SELVAGGIO, MAI PUNITO.
A questo punto faccio una domanda:
"Se fossi in possesso di documentazione fotografica e video da cui risulta che, nonostante le segnaletiche di divieto, Carabinieri e Vigili vedono e non sanzionano; VISTO CHE LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI, potrei anch'io parcheggiare nonostante i divieti e contestare un'eventuale multa?
 
 
#1 Mamma 2018-02-02 14:10
Spero che anche a Cassano le forze dell' ordine arrestino qualcuno.
Sta diventando la seconda Bitonto della provincia.
Sindaco di dia da fare anche lei e convochi carabinieri e polizia
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI