Mercoledì 13 Dicembre 2017
   
Text Size

Controlli della Forestale alle sagre dei fungo

Foto Sagra

I militari del Reparto Carabinieri Parco Alta Murgia di Altamura, condotti dal Capitano Giuliano Palomba, hanno portato a termine una specifica attività posta in essere nell’ambito dell’evento “Sagra del fungo cardoncello”, svoltasi nelle località di Minervino Murge, Ruvo di Puglia, Gravina di Puglia e Cassano delle Murge, finalizzata a reprimere l’illegalità in materia di sicurezza agroalimentare sui prodotti distribuiti negli stand allestiti durante la manifestazione.

Numerosi i controlli effettuati a tutela del consumatore sulla qualità e conservazione delle merci deperibili e soprattutto sulla tracciabilità/rintracciabilità ed etichettatura degli stessi.

Oltre 150 kg i prodotti lattiero-caseari in cattivo stato di conservazione sequestrati dai carabinieri forestali e due i soggetti deferiti all’Autorità Giudiziaria, titolari di ditte individuali, resisi responsabili di aver posto in vendita merci mal conservati e posti in ambienti non idonei alla loro buona conservazione. 

Le due denunce - apprendiamo dal Reparto - sono scattate nel corso dei controlli presso Ruvo di Puglia mentre il sequestro della merce è stato effettuato a Cassano, nel corso della sagra tenutasi domenica scorsa: sono stati sequestrati, in particolare, oltre 200 kg di funghi e latticini privi di tracciabilità ed etichettatura, motivo per cui sono stati elevati sanzioni amministrative pari a 3 mila euro a carico di altri due imprenditori locali.

 

 

Commenti  

 
#5 Retequattro 2017-12-01 09:41
Come sussurrava il buon Emilio Fede "che figura di *****"
 
 
#4 C@ssanese 2017-11-28 23:07
Per commento n.3
Perdonami ma non capisco se la tua frase è ironica.
 
 
#3 Mal di stomaco 2017-11-28 20:20
I funghi sono una cosa seria, non si scherza. Ovvio che i prezzi erano alti, come dovevano pagare per esporre?
 
 
#2 C@ssanese 2017-11-28 16:22
...e se li facevano anche il pagare cari! Quando finirà l'improvvisazione di certi pseudo imprenditori?!
 
 
#1 Frà Galdino 2017-11-28 15:46
una tiratina d'orecchi pure a coloro che, a tutti i costi, si ostinano a organizzare sempre mercatini, mercatini, mercatini, ... con le solite parole della genuinità del prodotto nostrano, della tradizione, e prping e prpall, ... DA ORA IN POI STIAMO PIù ATTENTI A CHI INVITIAMO. Oppure andiamo nei negozi di Cassano, almeno sappiamo chi sono e dove sono, e compriamo le cose nostre.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI