Lunedì 23 Ottobre 2017
   
Text Size

Morto da tre giorni: ritrovato in casa nel centro storico

feretro

Era morto da tre giorni, nella sua casa nel centro storico di Cassano ma viveva solo e nessuno, in un primo tempo, ha dato l'allarme per non averlo più visto in giro. Solo a 72 ore dalla sua morte, questa mattina, il cadavere di un uomo di 70 anni è stato ritrovato dai Carabinieri: si chiamava Carmine Trave ed era originario di Bari.

Viveva da solo in un piccolo appartamento in via maggior Turitto, a due passi dalla Chiesa Madre. Si era trasferito da qualche anno nel nostro paese, in fitto.

A segnalare con preoccupazione la sua assenza alle forze dell'ordine è stato il proprietario dell'abitazione che non avendo alcuna risposta ha allertato Carabinieri e Polizia Locale: raggiunto l'appartamento dellìuomo e non ricevendo alcuna risposta anche dopo l'insistente scampanellare, i Carabinieri hanno sfondato la porta dell'abitazione facendo poi la macabra scoperta.

Stando al personale sanitario, fatto intervenire per constatare il decesso, pare che il 70enne sia morto per cause naturali, con tutta probabilità un infarto. In casa, fra l'altro, non c'erano segni di effrazione o di scasso nè pare mancasse qualcosa. Da escludere, quindi, morte violenta o un gesto estremo.

La salma è stata ricomposta presso l'obitorio del Cimitero di Cassano dove, probabilmente domani, si svolgeranno le esequie funebri mentre nel frattempo si stanno cercando parenti dell'uomo, anche lontani, per avvisarli dell'accaduto.

 

Foto d'archivio

 

 

Commenti  

 
#3 volavola 2017-09-11 10:23
Per fortuna il proprietario è andato a trovarlo,molto probabilmente per riscuotere l'affitto, altrimenti chissà per quanto tempo sarebbe rimasto in quello stato. Mi chiedo dove è lo Stato nel sociale? Ad impegnarsi principalmente dei migranti! Un saluto.
 
 
#2 Bigi18 2017-09-11 08:09
Ciao Carmine riposa in pace
 
 
#1 Io Ok 2017-09-10 17:43
Una Storia davvero triste.
Possa riposare in Pace.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI