Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Rifiuti abbandonati: il VIDEO dell'operazione

rifiuti Cassano copy copy

Una operazione lunga e non certo facile quella dei Carabinieri Forestali della Stazione di Cassano delle Murge, al termine della quale ben 58 persone - la grandissima parte residenti fuori Cassano - sono state inequivocabilmente beccate a sversare illecitamente rifiuti in diverse zone dell'agro cassanese.

A questi sporcaccioni sono stati elevati 50 verbali per un totale di 30mila euro di sanzioni che rimpingueranno le casse dello Stato ma soprattutto (speriamo!) dovrebbero scoraggiare chi ancora si ostina a non capire che azioni del genere fanno male a tutti: al paesaggio, all'ambiente, al turismo e alla salute dei cittadini.

L'operazione è partita da maggio scorso ed è proseguita per diversi periodi fino ai primi giorni di agosto, spiegano dal Comando Provinciale.

Le immagini delle telecamere posizionate sui luoghi più a rischio (Lagogemolo, Capoposto, via Mellitto) hanno così consentito di inchiodare alle loro responsabilità questi cittadini.

Ad essere abbandonati, come più volte il nostro giornale ha documentato nel corso degli ultimi anni, rifiuti solidi urbani, scarti di edilizia, sfalci di potatura, ingombranti, televisori e piccoli elettrodomestici: tutto materiale che poteva essere consegnato direttamente presso la piattaforma ecologica in zona industriale o chiedere il ritiro a domicilio.

Al che sorge una domanda pressante: perchè tutto questo, allora?

Nel frattempo che si riesca a trovare una risposta logica, ecco alcune immagini dei filmati girati dalle videocamere dei Carabinieri Forestali, opportunamente "lavorate" dato che per motivi di privacy non  è possibile divulgare volti e nomi delle persone sanzionate. 

 

Commenti  

 
#1 Er monnezza 2017-08-28 08:53
a redaziò, stavo giusto a pensà. Ma se 'e multe l'ha fatte 'a forestale, i sordi se li pijano loro?

LA REDAZIONE

Certo: i 30mila euro vanno allo Stato. Se le avesse fatte la Polizia Locale (i Vigili Urbani) sarebbero stati del Comune.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI