Giovedì 18 Gennaio 2018
   
Text Size

False presenze di extracomunitari: denunciati 36 CAF nel Barese

FOTO2

Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego Bari hanno scoperto una truffa perpetrata da diversi Centri di Assistenza Fiscale, dislocati nelle Province di Bari e B.A.T, che attraverso false dichiarazioni attestavano, fittiziamente, la presenza sul territorio italiano di cittadini extracomunitari, garantendogli il diritto all’assegno sociale.

I Centri di Assistenza Fiscale sono soggetti qualificati ed abilitati ad effettuare intermediazione tra gli interessati e l’I.N.P.S., tanto da riconoscere, all’operatore del C.A.F., all’atto della compilazione della documentazione, la qualifica di “Pubblico Ufficiale”.

L’attività investigativa è scaturita da una segnalazione acquisita dalle Fiamme Gialle durante il controllo economico del territorio. Il successivo approfondimento, effettuato attraverso l’analisi delle risultanze acquisite la consultazione delle Banche Dati in uso al Corpo comparate con le informazioni ricevute dall’I.N.P.S., ha consentito di riscontrare numerose anomalie nelle comunicazioni originate dai predetti Centri e dirette agli uffici previdenziali competenti.

L’operazione di servizio ha permesso di accertare che, nelle date in cui gli operatori C.A.F. attestavano la presentazione delle citate dichiarazioni, sottoscritte dall’interessato, i soggetti in realtà si trovavano all’estero.

Sono stati così individuati oltre 80 casi di truffa, con un danno all’erario di circa 500 mila euro, con la conseguente revoca del sussidio sociale.

Gli operatori dei C.A.F. sono stati denunziati all’A.G. per le ipotesi di reato di cui agli artt. 479 “falsità ideologica commessa dal Pubblico Ufficiale in atti pubblici” e 640 “truffa” del C.P..

 

Commenti  

 
#8 1 2017-08-24 15:20
ma come mai succedono queste cose non ce´per niente controllo?
 
 
#7 gguy656 2017-07-12 11:06
poi dicono che rubano i politici.
il vero problema sono gli italiani.
 
 
#6 ITS ME 2017-07-11 14:36
"Gli accertamenti della Gdf hanno riguardano 18 CAF dei Comuni di Adelfia, Bari, Bitetto, Bitritto, Capurso, Casamassima, Cassano, Conversano, Gioia del Colle, Locorotondo, Mola di Bari, Monopoli, Palo del Colle, Ruvo, Sannicandro, Terlizzi, Turi e Valenzano."
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

LA REDAZIONE

Appunto: "hanno riguardato" ma non sono stati "denunciati".
 
 
#5 xy 2017-07-11 14:17
Che brutta fine fanno le nostre tasse!!!Cornuti e mazziati!!!
 
 
#4 volavola 2017-07-11 07:48
Secondo Boeri è grazie ai contributi degli extracomunitari che si riescono a pagare le pensioni.L'italiano ruba,rubano anche loro.Questa è integrazione.Viva il paese del Bengodi.Un saluto.
 
 
#3 Freddy 2017-07-11 07:28
Almeno, per una volta, possiamo tirare un sospiro di sollievo per il fatto che i CAF cassanesi sono estranei a tali pratiche illegali. Già qualcuno (vedi commento 2), anche legittimamente, era pronto col fucile a dare la caccia alle streghe in casa nostra.
 
 
#2 Cittadino cassanese 2017-07-10 19:30
Sono coinvolti anche caf del nostro paese?

LA REDAZIONE

No, per le informazioni in nostro possesso.
 
 
#1 vedo nero 2017-07-10 13:24
I DIRITTI DI DISOCCUPAZIONE SOLO AGLI ITALIANI,E BASTA!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI