Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

UN BRANCO DI TRENTA CANI SI AGGIRA A MERCADANTE

cani.jpg
Un branco di circa trenta cani randagi si aggira nella Foresta di Mercadante. Lo dicono a CassanoWeb i responsabili dell’Ufficio Foreste della Regione Puglia, in particolare il referente su Cassano, sig. Piscazzi, di stanza a Mercadante. 

 

Si tratta di pittbull, meticci, bastardi, pastore belga: affamati e molto pericolosi. Con tutta probabilità sono stati loro ad aver azzannato nella notte tra sabato e domenica scorsi alcuni daini custoditi in una zona recintata della Foresta.

 

“Mai visto roba del genere - ha detto Piscazzi al nostro giornale – i cani hanno saltato la recinzione, alta due metri e con spuntoni appuntiti all’estremità, proprio per salvaguardare al massimo i daini e gli altri animali. Ma evidentemente non è bastato”. La recinzione, in alcuni punti, era stata da poco rinforzata. “Ci sono ancora – prosegue Piscazzi – resti di animali, dei daini, sulla recinzione: ciò vuol dire che i cani, una volta ammazzato l’animale, l’hanno sbranato, cercando di portarsi via alcuni pezzi di carcassa e forse una parte è rimasta impigliata nella rete di protezione.” Sembra, appunto incredibile a dirsi ma i controlli attorno all’area recintata non hanno riscontrato alcuna “effrazione” ovvero la rete di protezione è intera, in ogni sua parte.

 

Il referente su Mercadante della Regione parla chiaro: “è da parecchio tempo che segnaliamo branchi di cani, a volte sette, otto mentre questa volte erano circa trenta e almeno due erano pit-bull. A noi, agli operai che ogni giorno lavorano in Foresta, alla manutenzione, non è mai successo nulla ma forse perché lavoriamo in gruppo e di solito i cani attaccano i soggetti isolati”.

 

La preoccupazione, comunque, è tanta visti i recenti e passati incidenti: nel luglio del 2007 un branco di cani attaccò alcuni animali (puledri e cuccioli di cinghiali) presso l’agriturismo “Tenuta Battista”, provocando la morte di diversi esemplari; nell’ottobre del 2007 fu ritrovato in Foresta il 40enne Cosimo Spadavecchia, senza vita e dilaniato dai cani; il corpo era in località “Frà Diavolo” e la sua morte risaliva ad almeno un anno prima. Nel novembre dello stesso anno, proprio a Mercadante, il cantante lirico Gerardo Spinelli di Casamassima fu aggredito da un grosso cane mentre raccoglieva funghi e solo per fortuna le sue ferite non sono state mortali.
Non si contano, poi, le segnalazioni e le denunce alle autorità: la Foresta è costantemente frequentata da persone che a piedi o in bici la percorrono in lungo e in largo e ciò potrebbe essere un pericolo di non poco conto.

 

Dopo la scoperta dei daini massacrati l’Ufficio Foreste della Regione si è attivato segnalando l’accaduto all’ASL – Servizio Veterinario e al Comune di Cassano. Nei prossimi giorni ci sarà un tavolo tecnico per decidere il da farsi, tenuto conto che l’estensione del territorio forestale, oltre 1200 ettari, è tale che stanare i cani e custodirli non sarà operazione facile. 

 

A proposito di Comune: a che punto si è con la vicenda-canile? Nel dicembre scorso è stato definitivamente approvato il Progetto per il canile municipale, una spesa di 300mila euro che dovrebbe risolvere almeno in parte i problemi che da anni si trascinano sul territorio comunale, visto che il canile è stato promesso e mai realizzato. Sorgerà in località “Cirritello” (su un terreno confiscato ad un personaggio condannato per associazione a delinquere) e potrà ospitare fino a 150 animali. Il canile sarà affidato alla sezione cassanese dell’A.N.T.A. onlus a cui, alla fine del mese scorso, il Comune ha riconosciuto un contributo di 5mila europer iniziative di contenimento del fenomeno del randagismo”; a fronte di questa somma, cioè, l’associazione ha avuto il compito di attivare “azioni concrete mirate a mitigare i problemi posti dal randagismo e quindi la cura ed assistenza dei cuccioli, la sterilizzazione dei cani vaganti, azioni di informazione e sensibilizzazione, il tutto con l’impegno di volontari” così come si legge nella Delibera con cui la Giunta Comunale ha deciso lo stanziamento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI