Mercoledì 28 Ottobre 2020
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/13_febbraio_2010.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/13_febbraio_2010.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

CASSANO DELLE MURGE RICORDA LE FOIBE

13_febbraio_2010

Il sindaco Maria Pia Di Medio e tutta l’Amministrazione Comunale hanno indetto la celebrazione della “GIORNATA DEL RICORDO” e l'intitolazione del Parco ai MARTIRI DELLE FOIBE E AGLI ESULI ISTRIANI-GIULIANI- DALMATI prevista per il 13 febbraio prossimo alle ore 10,00.

Abbiamo raggiunto telefonicamente l’assessore alla gioventù,alla cultura,allo sport e al tempo libero Pierpaola Sapienza che ha dichiarato: devo ringraziare in particolare il Sindaco che ha mostrato grande sensibilità nell' aver accolto il mio invito e l'invito di quei giovani che non vogliono dimenticare. Ho portato  avanti per anni e sempre lo farò, una battaglia di civiltà e di chiarezza per far luce  su tristi pagine della nostra storia Patria dimenticata.
L'intitolazione del Parco ai MARTIRI DELLE FOIBE E AGLI ESULI ISTRIANI-GIULIANI- DALMATI deve servire a ricordare chi barbaramente ha perso la vita per una pulizia etnica, con l'auspicio che tutte le Istituzioni e in particolare le Scuole si adoperino per riscrivere  una parte della storia Patria che finalmente inizia ad urlare giustizia!”

Inoltre anche il Ministro della Gioventù,on. Giorgia Meloni, ha inviato al Comune di Cassano delle Murge una nota di ringraziamento al Sindaco, che qui riportiamo:

 

Gentile Signor Sindaco,
La ringrazio dell'invito alla celebrazione del "Giorno del Ricordo" che si terrà il 13 febbraio a Cassano delle Murge.

Putroppo a causa di impegni già assunti non potrò essere presente. Le tragiche vicende 1943-1946 del confine orientale dell'Italia sono fra le pagine più buie, dimenticate e rimosse della stroria patria recente. C'è voluto più di mezzo secolo per superare le pregiudiziali, i veti incrociati che impedivano di parlare di quella immane tragedia e arrivare alla legge del 2004 che istituisce questa ricorrenza e permette un riconoscimento troppo a lungo mancato. Il "Giorno del Ricordo" sta facendo crescere nel popolo italiano la consapevolezza di una parte della propria storia e della propria memoria che è stata, ingiustamente, dimenticata troppo a lungo. Esso ha il fine encomiabile di conservare, rinnovando allo stesso tempo, la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

La memoria ci aiuta a guardare al passato con interezza di sentimenti, a riconoscerci nella nostra identità, a guardare al passato con interezza di sentimenti, a riconoscerci nella nostra identità, a radicarci nei suoi valori fondanti per costruire un futuro nuovo e migliore. Quel voto parlamentare con cui si istituì la commemorazione fu l'approdo di una lunga e sofferta conquista di consapevolezza civile. La consapevolezza che una nazione progredita come la nostra non deve avere mai paura di illuminare tutti gli angoli della propria storia: per troppo tempo, infatti, l'orribile capitolo delle foibe è stato taciuto agli Italiani.

A farne le spese direttamente sulla loro pelle sono stati gli esuli. E' una dolorosa circostanza che non possiamo dimenticare, se vogliamo celebrare questa giornata nella pienezza e completezza dei suoi significati.
Non possiamo dimenticare che questi fratelli ha vissuto un duplice dramma: quello di essere stata costretta ad abbandonare la propria casa e quello, avvenuto subito dopo, di essere stata accolta con indifferenza e, in molti casi, con ostilità da quella stessa Italia dalla quale aveva sperato di ricevere un abbraccio solidale; purtroppo, quegli oltre trecentomila italiani vennero trattati in molti casi come testimoni scomodi.

Ritengo, infine, che la ricostruzione di quelle pagine di morte e di orrore possa essere un servizio reso alla più ampia e matura consapevolezza di promuovere e difendere quei valori di rispetto e di fratellanza tra i popoli che sono alla base dell'Europa odierna.

La saluto cordialmente, congratulandomi con Voi per la dedizione con cui, attraverso l'intitolazione del parco, tenete viva la memoria.

 

Commenti  

 
#24 cladio 2010-02-13 10:58
guardiamo le condizioni dei popoli dominati dal comunismo,ormai non vi cresce neanche l'erba!
 
 
#23 dora 2010-02-13 10:51
caro Outsider non sprecare fiato con gente ottusa.La risposta se la danno da sola,la sinistra è capace di attaccare solo offendendo e infangando la vita personale degli altri perchè politicamente non è capace di combattere !
Non si fanno scrupoli di nessun genere,neanche per coloro che nei momenti di difficoltà si sono IMPEGNATI con tutta l'anima per stare al fianco della gente sfortunata(mentre qualcuno era comodamente a casa sua).
Le loro strategie sono vecchie!Guarda caso hanno voluto colpire Bertolaso propio quando Berlusconi ha voluto dargli l'incarico di ministro.
Ma come tutte le altre volte andranno in buca anche in questa,perchè indagare non vuol dire condannare!E poi non venissero a dirmi che i magistrati non sono tutti di sinistra!
Forza Bertolaso,rimarranno tutti con un pugno di mosche,tempo al tempo!!!!!
 
 
#22 z.m. 2010-02-12 17:16
Assessore Sapienza ci spiega come mai appartiene alla comunità neofascista RADIX PROFUNDA di cui sopra?
 
 
#21 mikecamp 2010-02-12 13:05
appost... allora mi sa che qualcuno verrà incriminato per apologia del fascismo...
 
 
#20 RADIX PROFUNDA 2010-02-12 11:27
La comunità RADIX PROFUNDA, sarà lieta di essere PRESENTE!
http://www.facebook.com/home.php?ref=logo#!/pages/Radix-Profunda/465350005312?ref=ts
 
 
#19 Outsider 2010-02-11 22:53
mikecamp lo sport nazionale italiano adesso non è più il calcio ma è infangare la destra perchè a voi sinistroidi vi rode...ricordati Prodi,ricordati come vi ma messo l'asta della bandiera in quel posto e come ha tradito tutta la sinistra.
Quindi invece di fare i professorini dell'ultima ora guardate in "casa vostra" quanto marciume c'è a tal punto d'arrivare a rovinare la reputazione della gente.

p.s chi ha detto che ogni cittadino italia di destra è berlusconiano?
 
 
#18 mikecamp 2010-02-11 21:21
Rispettosa ma tu pretendi che il popolo BUE, quello che guarda il GRANDE FRATELLO e vota per sport Silvio ed Ignazio sappia cosa è la Costituzione?
Le elezioni sono come il DERBY MILAN-INTER, chi non è come loro è comunista.
Massa di ignoranti che non sanno cosa sono le foibe.
Per fortuna ci sono persone intelligenti anche là ma non hanno le PALLE per far saltare il SISTEMA che il BISCIONE PIDDUISTA ha instaurato in Italia.
Oggi ci accorgiamo del marcio che c'è dietro la presunta protezione civile: peggio della cassa del mezzogiorno, una macchina mangiasoldi.
STi ignoranti han fatto tanto casino per la vignetta di Vauro sui poveri morti all'Aquila e non c'è uno solo che si alzi e sputi negli occhi a quelli sciacalli che hanno succhiato il nostro sangue con gli appalti della ricostruzione.
PIDIELLINI NON AVETE SPINA DORSALE!
 
 
#17 Outsider 2010-02-11 20:52
E meno male che studi storia...
 
 
#16 rispettosa 2010-02-11 18:12
Riguardo al post in cui si appellano "lobotomizzati" i "giovani che si professano comunisti" veramente non si sono parole per chi, come me, con i lobotomizzati veri ci lavora e crede che non sia davvero rispettoso nei lor confronti dare certi appellativi a chi democraticamente e liberamente la pensa diversamente.
Che il partito comunista abbia fatto peggio del fascista è tutto da dimostrare: in Italia, che io sappia, non è stato il partito comunista ad emanare le leggi razziali, non è stato il pc ad intraprendere una guerra mondiale mandando al macello milioni di italiani, non è stato il pc a fare propaganda, non è stato il pc a stringere la mano di Hitler, nè è stato il pc a fare la corsa al colonialismo e (per fortuna) ad essere sonoramente sconfitto e cacciato dai territori occupati, ma il pc ha fatto la Resistenza, questo sì. Sto parlando, naturalmente, dell'Italia, alla cui Costituzione mi riferisco: in Italia si rispetta la Costituzioe Italiana e perchè mai si dovrebbe bandire il comunismo che ha fatto dittature in altri paesi ma non qui? Sapete che storicamente il comunismo russo non vedeva di buon occhio il comunismo italiano perchè era troppo "morbido" e poco rivoluzionario? Andatevi a leggere la Costituzion Italiana, la migliore e più progredita del mondo e soprattutto la risposta alle divisioni partitiche, perchè scritta da comunisti, cattolici e liberali? Questo è il modo di condurre e governare un Paese, non con le rivalse!
 
 
#15 Outsider 2010-02-10 17:07
Ringrazio nuovamente perplessa,noto con piacere che non tutti sono lobotomizzati o pieni di finto perbenismo riguardo questo argomento.

Ritornando al discorso precedente rispondo al simpaticissimo mikecamp:io stò dalla parte di chi sa,di chi vuole far sapere che la parola COMUNISMO non sia collegata ad aggettivi positivi ma vuole far conoscere ai giovani lobotomizzati che si professano comunisti cosa ha fatto in realtà questa dittatura e che le sue basi sono totalmente utopiche.Stessa cosa vale per i ragazzini che vanno in giro a vandalizzare inneggiando al duce.Non trovi?

Per rispettosa: puoi aver studiato storia contemporanea o meno ma non puoi negare che sui testi di storia delle medie e superiori sulle stragi effettuate dalle dittature rosse non c'è traccia.Altra cosa,il mio discorso non è assolutamente mirato a nessun tipo di rivalsa ma è un paradosso bandire il partito Fascista,accusato di violenze e via dicendo,e lasciare "attivo" quello comunista che ha fatto di peggio.
 
 
#14 kekko 2010-02-10 15:54
penso che siccome ci sono delle vie intitolate per esempio ai martiri della repubblica,proprio nelle vicinanze, non vedo perchè non si può intitolare uno ai martiri delle foibe...
non è distinzione di martiri, ma penso che qualcuno un giorno può uscirsene e dedicare una strada ai martiri di via fani.. perchè magari si sente vicino ad Aldo Moro. Sbaglio?
 
 
#13 rispettosa 2010-02-10 12:22
Scusa Outsider, ma che stiamo qui a contare i peli? E' un discorso che non si regge in piedi. Ero partita dal fare delle constatazioni basate sulla realtà, dal fare una proposta costruttiva, senza parlare assolutamente di partiti, di divisioni e di cazzate del genere, perchè questo sono quelle che sentiamo ogni giorno dai nostri "cari e strapagati" politici. E basta con queste cose dei libri di storia di parte, la storia è basata sui documenti e non è neanche vero che non si studino le altre rivoluzioni e dittature, ne so qualcosa io che ho studiato Storia Contemporanea all'Università e di libri di storia ne ho bazzicati parecchi. Detto questo, qui si sta pesando su una bilancia inesistente le dittature di Destra e quelle di Sinistra, senza contare che non si può fare una pesata, che non si possono fare dei confronti su cose del genere e che tentare di farlo è pura DEMAGOGIA! Allora, il discorso tuo è: siccome ci sono state dittature di sinistra che hanno fatto un sacco di morti e bla bla bla, allora quelli di destra devono avere adesso la rivalsa per riequilibrare le cose e così cominciamo ad enumerare i delitti delle dittature di sinistra: questa cosa è proprio patetica! Ribadisco al Sindaco e a tutta la Giunta la mia proposta dell'inizio: intitolare la piazza a tutti i Martiri di tutti i Genocidi.
 
 
#12 mikecamp 2010-02-10 09:17
outsider tu da che parte stai?
vuoi sdoganare il fascismo per sentirti libero o condannare i comunisti per sfogare la tua rabbia?

sai come la penso io? che chi crede in valori morti e che hanno portato morte, fame e disperazione... è un IDIOTA oltre che IGNORANTE. Perchè non sa in cosa crede.
io guardo al presente ed ai falsi valori espressi dal nostro tempo. Vedi LEGA NORD oltre che incostituzionale è un partito fuori da ogni logica democratica. Eppure sta al Governo, e si permette che si resti.
Onestamente spero nella secessione così vediamo i meridionali pidiellini cosa fanno. Nulla. Non faranno nulla. Perchè ancora una volta saranno i partigiani a morire e salvare l'Italia dall'idiozia del fanatismo.
 
 
#11 nuovamente perplessa 2010-02-10 02:56
outsider ha ragione.. la penso nello stesso modo...
provate a leggere qualche libro sul comunismo... vedrete qnt morti ha portato...tra i giovani è di moda essere comunisti, rifarsi a Che Guevara... ma forse non tutti sanno quanti danni a fatto il comunismo...
sapete dirmi cosa ha fatto di buono il comunismo??? voglio sapere una cosa buona che ha fatto il comunismo ...
 
 
#10 osservatore 2010-02-10 00:02
Le dittature non hanno colore e vanno combattute tutte,in tutte le parti del mondo senza distinzione alcuna, per quanto mi riguarda.

....dopo di che questa e' una discussione tra sordi.....
 
 
#9 Outsider 2010-02-09 22:36
Ovviamente è la solita storia:

FASCISMO = brutto COMUNISMO = buono

Purtroppo vivete solo di libri pro-sinistra,che non trattano mai delle violenze fatte dai partigiani,degli ebrei russi sterminati da Stalin,delle violenze di Mao,degli orrori di Pol Pot,dei soprusi di Kim Sung-ju,delle privazioni di Fidel Castro o delle azioni ignobili di Ernesto Guevara.
Questa non è storia?Questa non è violenza?Questa non è memoria?Cento e passa milioni di vittime non bastano per far capire alla gente quanto sangue è stato versato e continua ad essere versato dalla gente che vuole l'abolizione del comunismo?Eppure ripristinare il partito Fascista è reato ma la falce e martello no...se questa non è incoerenza ditemi voi cosa è,e se non siete al corrente di quanto scritto in precedenza,prego documentatevi.
 
 
#8 osservatore 2010-02-09 21:03
Le dittature non hanno colore e vanno combattute tutte,in tutte le parti del mondo senza distinzione alcuna, per quanto mi riguarda.

IN ITALIA E' STATO COMBATTUTO IL FASCISMO E LE SUE GUERRE FANATICHE!!

Per fortuna nostra ne possiamo parlare e possiamo ricordare tutte le sue vittime ,anche se ci sono persone che soffrono di nostalgia per "...quando c'era lui".
La destra e la sinistra, a torto dei nostalgici, in italia
devono rispettare i principi fondamentali della costituzione,SCRITTA DA TUTTI I RAPPRESENTANTI DEMOCRATICI DELL'ITALIA LIBERA, e se un esponente di spicco della destra come Fini(questo fini mi e' anche simpatico)ha riconosciuto gli orrori del fascismo e l'importanza della resistenza avra' un valore di riconoscenza del bene sul male.
Questo puo' bastare per riconoscere una persona libera da un fanatico!
 
 
#7 Outsider 2010-02-09 19:16
MADAME X la vostra "ribellione" allo Stato stà solo in un centro sociale occupato,perciò non parlerei più di tanto...

Rispondendo a rispettosa,dico solo che se l'apologia al Fascismo è nella costituzione,perchè non far rientrare anche quella al comunismo che ha anch'esso portato morte e fame? Se le cose devono esser fatte devono avere uguali misure o forse mi sbaglio?
 
 
#6 rispettosa 2010-02-09 18:07
Ecco, cosa dicevo infatti? Tutti i commenti fatti ribadiscono la strumentalizzazione continua di queste assurde stragi: solo perchè la TV non ha parlato delle Foibe, ciò vuol dire che dovremmo adesso straparlarne o fare delle distinzioni? Cos'è, la legge del contrappasso? Ma smettiamola, per favore, e portiamo rispetto per tutti i morti e ribadisco TUTTI senza distinzioni!
P.S. Se dobbiamo mettere il comunismo fuorilegge, dobbiamo anche far rispettare la legge a certa gente (anche dirigenti politici) ch tra loro si chiamano "camerati" o che si comprano il calendario di Mussolini, pur sapendo che in Italia il fascismo è fuorilegge perchè è scritto nella Costituzione!! Ma si sa, oggi la Costituzione è un optional da girare e rigirare a seconda delle occasioni e degli interessi personali!
 
 
#5 MADAME X x OUTSIDER 2010-02-09 13:20
SI METTIAMO IL COMUNISMO FUORILEGGE SOLO PER LA TUA BELLA FACCIA DA FASCISTONE!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.