Mercoledì 21 Ottobre 2020
   
Text Size

PROFUMI D'AUTUNNO: IL CONVEGNO

profumi1

Questa mattina si e svolto presso la Biblioteca Civica “Perotti” il convegno sul tema “Dopo la crisi, cosa rimane nella botte?- L’industria enologica regionale tra distretti produttivi, nuova imprenditoria e innovazione tecnologica” nell’ambito della manifestazione “Profumi e Sapori d’autunno”.

Diversi gli interventi: il sindaco Maria Pia Di Medio, Vito Santececere (Presidente AIS); Pasquale Ribezzo (Segretario Regionale CNA Puglia); Annamaria Annicchiarico (Direttore Generale Tecnopolis PST); Ignazio Zullo  (Presidente Consiglio Comunale di Cassano delle Murge e Consigliere Regionale); Fabio Buzzanca e Pietro Arzivigno (Amministratori Geoexploration); Massimo Avantaggiato (Regione Puglia - Bollenti Spiriti), Gaetano Grasso di Tecnopolis.

Padrone di casa, Mimmo Gemmato, Presidente dell’Associazione “Il Faro” che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Pro Loco “La Murgianella” di Cassano.

 

profumi2

Ha aperto il dibattito il sindaco Di Medio, parlando della crisi agroalimentare ed economica che affligge il nostro paese ed altri comuni murgiani, ribadendo che l’amministrazione è sempre presente; “bisogna rilanciare il futuro economico affiancando i giovani che vogliono creare e fare qualcosa per risolvere il problema – ha detto la prima cittadina - altrimenti non si potrà risolvere niente, soprattutto se si abbandona il settore agroalimentare”. Il sindaco ha detto di voler raccogliere le proposte dei giovani e delle aziende per portale a Roma, al Ministero per le Attività Produttive, cercando di risolvere il problema.

Il dibattito è proseguito con altri interventi che hanno sottolineato il problema della crisi e del mercato, cercando di far valutare i nostri prodotti al fine di farli conoscere nel mondo, sottolineando che le nostre aziende devono essere aiutate. Si è parlato del distretto produttivo enologico, un insieme di imprese fra loro integrate da un sistema di relazioni produttive e tecnologiche e delle possibilità che consentono ai giovani imprenditori di andare all’estero per un breve periodo per approfondire il funzionamento dell’industria alimentare.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Zullo, in chiusura, ha spiegato che la politica deve motivare i giovani e aiutare le giovani aziende, nell’agevolare le domande fatte dalle imprese e dalle aziende per far si che non passi molto tempo dalla domanda fatta, bisogna dare una mano nelle ricerche e nelle innovazioni tecnologiche, bisogna essere più competitivi per crescere e andare avanti.

profumi3

Commenti  

 
#2 marcos 2009-10-05 15:29
ma cosa sanno i politici di imprenditoria.
 
 
#1 agricoltore 2009-10-04 15:13
il settore agroalimentare è in crisi anche perche ci sono imprenditori disonesti. vedi sequestro uva da tavola che venova vinificato propio qui a cassano.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.