Martedì 17 Settembre 2019
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/agostino_1.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/agostino_1.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

LETTURA DI AGOSTINO, PIACE MA NON CONVINCE

agostino_1

Una festa particolare, quella di Sant’Agostino quest’anno al Convento “Santa Maria degli Angeli”.

Ieri sera, dopo la Messa celebrata da padre Mario Sannino, priore del Convento e concelebrata da don Carlo Colasuonno e don Nicola Boccuzzi in memoria del Padre ispiratore dell’Ordine Agostano, sul piazzale c’è stato un momento di alta cultura: si leggeva Agostino.

Chissà quanti, infatti, avranno letto e meditato la sterminata mole di scritti del vescovo di Ippona ma magari poche volte sarà capitato di “ascoltare” le sue parole.

Ci ha pensato quest’anno la Pro Loco “La Murgianella” di Cassano che ha proposto a Padre Mario una iniziativa semplice e particolare: far leggere da un attore  – con toni e cadenze appropriate -  alcune pagine scritte da Agostino. La scelta è caduta su Marco De Virgilio, attore teatrale di Molfetta che la scorsa settimana ha magistralmente interpretato Bori Vian, il poeta anarchico parigino, all’interno di “Notti di Poesia”.

De Virgilio, occorre dirlo, ha fatto una scelta difficile ma forse non molto felice: pagine di ardua prosa che spiegavano come Agostino giustificasse la fede in Dio e cercava di convincerne i suoi fedeli. Con sicura maestria ma ovviamente limitato dal testo, l’attore ha incollato alla sedia per una ventina di minuti il numeroso pubblico ma forse non poteva più di tanto.

Se si fossero lette pagine tratte da “Le Confessioni” o alcuni brani di “La Città di Dio” o le tante preghiere, il senso poetico del linguaggio cristiano del vescovo africano sarebbe emerso con maggior forza.

L’importante è crederci, comunque e insistere: i tanti fedeli, rimasti sul piazzale per gustare le prelibatezze preparate dal Terz’Ordine Agostiniano, hanno apprezzato anche le parole di Agostino che come ha detto padre Mario al termine dell’incontro “ci attende verso l’infinito, come il cielo e l’orizzonte” che si possono ammirare da una delle più belle terrazze sulla Murgia.

 

 

 

Si ringrazia Antonio Anzivino per le fotografie.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.