Sabato 18 Settembre 2021
   
Text Size

Va all'asta l'ex "Villaggio del Fanciullo" fondato da don Battista

IMG_20210305_092139

Andrà all’asta il prossimo 21 settembre l’ex “Villaggio del Fanciullo”: l’Agenzia del Demanio chiede 1 milione e 360mila euro per aggiudicarselo e portarsi a casa un pezzo della storia di Cassano delle Murge.

La struttura, realizzata da don Battista Armienti, compianto Arciprete di Cassano, destinata ad accogliere bambini orfani o disagiati, è stato per decenni un punto di riferimento per la vita sociale dell’intera provincia di Bari dato che nel dopoguerra erano davvero poche le strutture che potevano ospitare i bambini abbandonati dalle famiglie o in condizioni di precarietà educativa ed economica.

Poi il “Villaggio” divenne una scuola ed un asilo, sempre con le amorevoli cure di don Battista e dei suoi collaboratori.

Nel luglio 1998, però, il sacerdote cassanese decise di donarlo all’ex Fondazione “Salvatore Maugeri” di Pavia che all’epoca aveva a Cassano una sua struttura sanitaria: l’intento era di farlo diventare, grazie all’esperienza della Fondazione, un centro di cura e riabilitazione dedicato sempre ai più piccoli.

Ma non se ne fece mai nulla.

Travolta dallo scandalo Formigoni e dalle tangenti che l’ex Presidente della Regione Lombardia riceveva anche dalla Fondazione pavesina, la struttura passò al Demanio ovvero allo Stato quale quota risarcitoria del danno ricevuto proprio dalla vicenda delle tangenti.

Ad oggi l’immobile è vuoto e solo in parte ospita la caserma dei Carabinieri Forestali che stanno per trasferirsi in piazza Madre Clelia Merloni per cui la struttura resta nella piena disponibilità dell’Agenzia del Demanio che ha deciso di provare a metterlo all’asta anche se molto difficilmente ci potranno essere offerta data la vetustà dell’immobile e soprattutto la destinazione d’uso dell’area  che ricade in Zona SAR/12 ovvero “servizi alla residenza” dunque non è possibile costruire appartamenti o civili abitazioni.

A meno che non venga cambiata la destinazione urbanistica, una facoltà nelle mani dell’Amministrazione Comunale.

 

Commenti  

 
#35 FALSA POLITICA 2021-07-20 22:13
Non sono i progetti e le idee a mancare, ma i piccioli ogniqualvolta si deve realizzare un'opera di pubblica utilità, desiderata e sperata dalla collettività come in questo caso. Nel contempo si assiste alla realizzazione di un monumento allo spreco di denaro pubblico, per mettere in sicurezza la cava piccola. È lì da decenni e, all'improvviso, è saltato in mente a qualcuno di buttare al vento ben duemilioniseicentomila euro che sarebbe stato meglio spendere per sistemare strade, marciapiedi e tanto altro. Ora, da qualsiasi parte arrivino, regione, stato o Europa, sono soldi pubblici, soldi nostri che vengono spesi male da un manipolo di amministratori, a tutti i livelli, che andrebbero presi a pedate per i danni economici alla nostra e future generazioni. Il debito pubblico è ormai fuori controllo e questi si permettono di fare spese folli per cose inutili. Ma ci rendiamo conto nelle mani di chi siamo?
 
 
#34 tik tok 2021-07-19 12:21
lorenz sei un GRANDE...... i tuoi commenti vanno aldilà della fantascienza.. sei fantastico... ti dovrebbero fare duce... aaaaaaaaaaahahahahahahahah
 
 
#33 volavola 2021-07-19 11:59
Sig. Lorenz, continua a perseverare nel suo delirio tremens. Si informi, per il Garden Village c'è un ingegnere con relativo onorario che sta elaborando un progetto per la riqualificazione dell'area da destinare al sociale per cui nessun " Baresaccio" come lei li definisce metterà piede. Adesso vuole radere al suolo, dopo che artigiani e i contadini (diventati all'uopo esperti giardinieri) lavorando in nero per portare il pane a casa, fare il verde per ritornare a pascolare le pecore. Se vi è possibile fate una scorsa su Fadebook alla pagina del comune di Taviano (12000 ab.)per rendervi conto delle iniziative promosse(non solo d'estate ma tutto l'anno) Un saluto.
 
 
#32 Colmo 2021-07-19 11:49
A differenza del Miulli che è nato ad Acquaviva ed è logico che li sia, il Maugeri a Cassano ,sulla Murgia, non è mai stato l'ideale: lontano dall'aereoporto, dall'autostrada, dal policlinico in sintesi dalla città. Secondo me è durato pure tanto a Cassano... Tantissimo!
 
 
#31 mina 2021-07-19 08:45
x miki

Smettiamola di raccontare favole. Vero che han chiesto modifiche ed hanno trovato amministrazione comunali ostili o vicine… ma era tutta parvenza, la decisione di trasferirsi era stata presa vent’anni fa quando c’era Fitto. E Zullo lo sapeva benissimo.
 
 
#30 Polpino 2021-07-19 07:46
Ok va bene, ma sti' mattoni bisogna buttarli giù: esempio il vecchio maracaná che ci sta a fá!
 
 
#29 Colmo 2021-07-19 07:40
I baresi vivono anche nei condomini nel paese e non sono differenti dai "villani".
 
 
#28 Lorenz 2021-07-18 08:24
Volavola, lo scempio Varbara di fronte al camping è meglio se rimane cosi. Non vorrei fosse messo in regola e ci ritroviamo altri baresacci qui a Cassano. Bari è diventata la Bari bene grazie ai migranti e Cassano la Bari brutta, cafona, incivile e delinquente.
Anzi i residence, villaggi, insomma i ghetti o come li volete chiamare, almeno quelli abbandonati, bisogna raderli al suolo e ridare il verde al nostro territorio. Così scappati da Bari non se ne vedono più.
 
 
#27 PR 2021-07-18 07:39
Ma vi siete accorti scorrendo le notizie degli ultimi 15 giorni, 1, 2, 3, 6 mesi… 4 anni… la desolazione di questo paese? Non succede nulla quando dovrebbe essere l’attività amministrativa ad essere da propulsore. Nulla. Non fanno nulla e nulla fa notizia.
 
 
#26 Miki 2021-07-17 17:07
Rispondo a Info punto 7. Forse dimentica il caso della Clinica Maugeri. L`Amministrazione Comunale ha delle grosse responsabilita`per l`abbandono dell`Associazione del centro ospedaliero di Cassano. Per anni hanno chiesto l`autorizzazione ad ampliare la struttura per adeguarla alle nuove esigenze ospedaliere e per anni gli amministratori hanno tergiversato e pensato ad altre cose disinteressandosi completamente della problematica. Nonostante le continue minacce di abbandonare la struttura e di trasferirsi in altra citta`, l`Amministrazione ha continuato solo a preoccuparsi come spartirsi le varie poltrone per acquisire potere nell`Amministrazione e, cio` vale da sinistra a destra. Quando ormai si sono resi conto che la Maugeri stava facendo sul serio era troppo tardi e la struttura si e` trasferita a Bari. Ecco cosa poteva fare l`Amministrazione Cmunale, interessarsi dei problemi della citta`, dei suoi cittadini, di garantire il posto di lavoro a queste persone e a tutto cio` che ruotava intorno alla struttura ospedaliera, ma si sono completamente disinteressati, pensando solo a rafforzare il proprio potere politico in seno all`Amministrazione Comunale.
 
 
#25 Ape maia 2021-07-17 12:05
Signori fatevi un giro in paese, negozi chiusi, lo schifo x strada, tir che passano in centro, 3/4 di paese con vendesi a prezzi regalati, problemi idrico e fognari... Degrado ed abbandono.
Poi continuo a sentire che il problema sono i ""forestieri"" ovvero quelli che vengono e spendono a cassano... Una domanda nasce spontanea "perché note sale ricettive fanno pubblicità su emittenti radiofonici invitando coloro che rovinano il paese?
Ormai il paese è nell orlo della disabitazione. Non sta nulla né per i bambini e nemmeno x gli adulti alle 21 il paese è morto.
 
 
#24 Pascale Maurizio 2021-07-17 09:23
Mi associo all'augurio Volavola, e aggiungo che in memoria del compianto Don Battista penso che se serve anche un piccolo aiuto all'amministrazione Comunale da parte di persone di buona volontà per idee e progetti è ora di farsi avanti.
 
 
#23 Polpino 2021-07-17 08:59
La spa macari!!... C'è pure la fontana vicino.
 
 
#22 Dolores de la Villa 2021-07-17 08:57
No volavola Mac Battist non era ingenuo... Anzi furbo!
Il problema dei preti è che credono nella Divina Provvidenza. (Parlo di quelli buoni ovvio). Comunque chissà se il "buon Dio" non ci apra una spa. Preghiamo!
 
 
#21 volavola 2021-07-16 18:01
Grazie sig. Maurizio per il suo intervento. Peccato che don Battista non abbia seguito i consigli del notaio e ciò non mi meraviglia in quanto pervaso da troppa bontà che lo portava a fidarsi di chicchessia. Chissà se il Comune può intervenire in qualche modo. Meglio acquisire il Villaggio che sprecare quattrini per la riqualificazione di Garden Village(complesso sequestrato a Varvara) anche se c'è progetto con annessi e connessi dormienti del resto come tutti gli altri in transito dal Comune .Un saluto.
 
 
#20 Dolores de la Villa 2021-07-16 10:01
Por favor chi compra il villaggio realizzasse una spa . Grazie
 
 
#19 Pascale Maurizio 2021-07-16 07:32
Per volavola, non ti conosco, ma avendo curato la pratica come impiegato del Notaio, e conoscendo tutta la vicenda dell'epoca, ti posso assicurare che il Notaio ha proposto varie clausole di rescissione, tutte non accettate, vi è ancora agli atti una autorizzazione della A.S.L. dell'epoca che autorizzava la trasformazione, per cui il compianto Don Battista effettuò la donazione senza riserve. Ovviamente rimane fermo il dispiacere e l'augurio di una soluzione a questa vicenda.
 
 
#18 998 2021-07-16 06:55
E' in programma che si porteranno via anche la Chiesa. Resterà solo il comune con Alibabà e i.............
 
 
#17 MB 2021-07-15 21:46
x info. La politica locale avrebbe dovuto fare POLITICA perché non la fa da troppo tempo.
 
 
#16 Pino verde 2021-07-15 21:08
Un bel parco per valorizzare quella zona con un monumento in ricordo di don Battista sarebbe la cosa migliore.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.