Martedì 13 Aprile 2021
   
Text Size

Il Comune ha deciso: l'ex "Casa Bianca" si affitta

casa-bianca

Il Comune ha finalmente deciso di concedere in fitto la struttura nei pressi di Piazza Dante, comunemente chiamata “ex Casa Bianca” per un ventennio utilizzata quale clinica privata dell’omonima società.

La Giunta Comunale, all’unanimità, ha infatti dato il via libera agli uffici per indire la gara per l’aggiudicazione della struttura che dovrà avere un utilizzo socio-sanitario e per un valore di 123.750 euro (oltre iva) dunque chi vorrà affittare la struttura dovrà sborsare un fitto mensile di 10.312 euro (oltre iva).

Il contratto di affitto non potrà essere inferiore ai 9 anni e chi la prenderà in fitto dovrà anche fornire una garanzia contrattuale pari ad un anno di fitto dunque, come detto, 123.750 euro.

Ovviamente chi si aggiudicherà, tramite l’asta pubblica, la struttura dovrà farsi carico della devastazione interna dell’immobile: impianti oramai inesistenti perché divelti, vandalizzati e derubati; macerie di non poco conto e soprattutto quintali di rifiuti, anche “speciali” il cui smaltimento sarà ovviamente a carico del nuovo affittuario.

Tutte spese che, come accade per le abitazioni private, saranno a carico del nuovo affittuario ma poi sicuramente scomputate sull’affitto mensile del Comune con un importante danno per le casse comunali che si aggiunge a quello già notevole della mancata locazione per questi lunghi anni.

E’ dal novembre 2015, infatti, che l’immobile è vuoto, dopo il trasloco a Conversano della società che gestiva “Casa Bianca hospital”: quasi sei anni di mancati incassi da parte del Comune anche se, incredibilmente, nei Bilancio Comunali la somma del presunto affitto continuava ad essere inserita nella voce “entrate”.

Ora c’è da augurarsi che la gara non vada deserta dato che la sanità privata, anche quella convenzionata, non naviga certo in acque tranquille e un investimento cosi importante non è una decisione che può essere presa  a cuor leggero.

 

Commenti  

 
#25 AcciaRino 2021-03-14 20:13
Dop sta mazzate di covid.....i film westèrn ca rizzelescene i cespugghie menz alla strada.GHOST TOWN
 
 
#24 Akudesine 2021-03-13 20:34
Cassano? Esiste ancora?
 
 
#23 AcciaRino 2021-03-13 04:05
La prima Repubblica ha saputo facilmente soggiogare i nostri contadini stramazzati dal duro lavoro dei campi. Hanno elargito stipendi senza fatica e cervello nel pubblico poi finendo il gioco e lo scambio....ahi.... Il vuoto. Il bello che siamo tornati in campagna o alla valigia di cartone. Opinionista se ci fosse stato quel laghetto,almeno quello,ci potevamo buttare dentro!
 
 
#22 tik tok 2021-03-11 13:30
xche parlate dei medici di cassano?? ormai hanno deciso il loro prezzo x fare i vaccini cioè 6 euro quindi se volete qlc da loro dovete patuire il prezzo.. semplice.. nn arrabiatevi è solo una questione di prezzo
 
 
#21 opinionista 2021-03-08 19:40
PER #18 AcciaRino
"Tanti anni fa si parlava di un lago artificiale con barchette, pesca sportiva ed altre attività consone.... Tanti anni fa!" infatti il progetto venne subito bocciato..... perchè a Cassano è importante sapere CHI rileva il bene e non la sua destinazione e/o la possibilità di garantire lavoro e crescere....
 
 
#20 Piripicchio 2021-03-06 15:24
Buongiorno, quale mente +++ ha pensato di darla in affitto, ma per farci cosa? quale pazzo pagherebbe una cifra del genere, ma per favore non dite più scempiaggini.
 
 
#19 Verità 2021-03-06 14:05
RICOTTARO

Tu pensa a fare il RICOTTARO, o meglio ú magnacc!!!

Quelli come te bisogna ++++ più qualche debuscett, malavtus e pisciatur d'Bari che vive qui.
 
 
#18 AcciaRino 2021-03-05 07:54
Tanti anni fa si parlava di un lago artificiale con barchette, pesca sportiva ed altre attività consone.... Tanti anni fa!
 
 
#17 Monello 2021-03-04 16:15
abbiamo tre medici in Consiglio comunale e questa è tutta la sensibilità che si riesce ad esprimere verso una infrastruttura sanitaria?
Chi è che scriveva e approvava il bilancio con questa posta fittizia e inesistente?
Per favore si può avere una stima di quanto è il deprezzamento di valore del manufatto? e di quanto è il valore che abbiamo perso annualmente? Cioè, in cinque anni e mezzo noi (dico NOI comunità) abbiamo perso quasi 550mila euro di mancato introito oltre a tutto l'indotto economico?? E nessuno si dimette per questa malagestione che andrebbe segnalata alla Corte dei Conti? Dal quel che ne so, ci vorrebbero forse oltre un milione, un milione e mezzo di euro di lavori per il ripristino, da sommarsi ai mancati introiti: un danno alla comunità di circa (o almeno) DUE MILIONI di euro a cui si somma la depressione economica dell'indoto cittadino dovuta alla chiusura. Roba da trasecolare!
E in più voi pensate che quella struttura verrebbe affittata agevolmente a quel prezzo? Ma siete folli??
Io ci vedo della lucida follia o meglio un lucido disegno volto a cancellare ogni cosa bella e funzionante che abbiamo a Cassano. E spero non venga fuori qualcuno che pensa di trasformarla (cioè ridurla) a uffici o a casa di riposo o ad altre banalità. Ci vuole un progetto di alto profilo volto a rilanciare l'infrastruttura e la città. Comunque ve lo devo proprio dire, cari amministratori di oggi e di ieri: siete delle carogne!
 
 
#16 RICOTTARO 2021-03-04 10:14
Ritiratevi a Cassano ci vuole un sterminio totale. solo puntando sul turismo ad esempio:
una diga rilancerebbe questo borgo.
 
 
#15 TUNZI Angelo 2021-03-04 08:59
Tempo fa ho pensato che potesse essere una soluzione la vendita all'asta del complesso, con garanzia, a favore dell'aggiudicatario, della libera destinazione d'uso del bene (Tizio può voler fare un ristorante, Caio un centro benessere, Sempronio una galleria commerciale ....).
La libertà della destinazione d'uso renderebbe più appetibile il bene e potrebbe far "alzare il prezzo" e l'entrata per il Comune ....
In cambio dell'incasso, il Comune potrebbe / dovrebbe azzerare l'Addizionale Comunale IRPEF per qualche tempo (uno o più anni, non saprei, ora ...)
In tal modo, il beneficio della vendita si riverbererebbe SU TUTTA LA COLLETTIVITA', che pagherebbe meno tributi.
Se qualcuno può aiutarmi sotto il profilo del Diritto Amministrativo, gliene sarei molto grato
 
 
#14 OneMoreMan 2021-03-04 08:18
Ma che demolire rapido è peccato. Un bel centro vendita "gratta e vinci" per le nuove generazioni.
 
 
#13 Berlusconi 2021-03-03 21:47
Mi consenta, ma è una barzelletta?
e quale pazzo accetterebbe.?
 
 
#12 Marcantonio 2021-03-03 21:44
Fitto inesistente inserito nei bilanci.
Ma questo assessore al bilancio ne era consapevole o non se ne era accorto ?
Quale sarà peggio?
Ritiratevi
 
 
#11 Senza busta paga 2021-03-03 21:43
Uno alla volta per favore non vi accalcate
 
 
#10 Caprona 2021-03-03 21:27
Ma questo bilancio chi lo approvava?
 
 
#9 Sisino 2021-03-03 20:14
Cosa è uno scherzo?
 
 
#8 OneMoreMan 2021-03-03 20:11
Dovete decidere se fare di Cassano un paese turistico o un ospedale allargato. Dopo anni di permanenza di attività ospedaliere come avete creduto che il paese potesse essere nomenclato come "paese turistico"..boh!
 
 
#7 Rapido 2021-03-03 20:01
Demolire ...demolire.... Fare silos per parcheggio auto per manifestazioni cittadine,turismo,concerti, la Madonna degli angeli....demolire.
 
 
#6 Miki 2021-03-03 19:09
E ci voleva tanto per decidere?. Ci mancava poco che andasse al degrado più totale per non parlare ai mancati introiti persi dal Comune per non averci pensato prima. Chissà se quello fosse stato un bene privato se il proprietario si sarebbe comportato nella stessa maniera non comportandosi da buon padre di famiglia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.