Centro Storico, il Movimento Residenti sugli immobili

2020

"Occorre portare avanti in maniera decisa l'invio delle lettere ai proprietari di immobili abbandonati o in stato di abbandono nel centro storico per metterli in sicurezza o cederli al comune": lo scrive Oreste Iavazzo, per il Movimento dei Residenti dei Centro Storico di Cassano delle Murge in  merito alla promessa, risalente a diversi mesi fa, da parte dell'Amministrazione Di Medio, di sollecitare per iscritto i diversi proprietari delle abitazioni abbandonate nel centro storico affinchè si trovi una soluzione per questi immobili che costituiscono attualmente un pericolo per l'incolumità pubblica ed uno sfregio alla bellezza del nucleo antico del paese.

"L'amministrazione - aggiunge Iavazzo - è in possesso di una preziosa e dettagliata mappatura di tutti gli edifici del borgo antico ormai da troppo molto tempo. Situazioni come quelle di Modugno non devono ripetersi. Confidiamo in un riscontro urgente da parte dell'amministrazione per il bene dei cittadini e del patrimonio storico della nostra comunità".

Emblematico il caso dell'immobile in foto, una casa in via Chimienti angolo via Mastrocanta che da quasi 10 anni si trova in questo stato dopo che i Vigili del Fuoco la fecero transennare perchè a rischio crollo.

L'abitazione, disabitata da tempo immemore, è di proprietà di una anziana signora che vive a Milano, in una casa di riposo per anziani, hanno accertato in Comune: pare non abbia eredi e dunque quella che una volta era una casa ed oggi è un rudere resta lì in un limbo burocratico perchè non si sa bene che cosa fare.

Eppure in un recente passato per abitazioni quelle sì storiche (vedi la casa avita del magg. Turitto in piazza Adua) non ci si fece scrupolo di abbatterle, in sfregio - allora sì - alla storia della nostra Cassano e del suo patrimonio storico-artistico.

Due eccessi che fanno male alla nostra memoria e precludono lo sviluppo della "Cassano Vecchia".