Videosorveglianza: affidato l'appalto per l'impianto

DSCN0008

Sarà una ditta di Sannicandro di Bari, la “Elettro Tecnica di Carone Leonardo e Sblano Nicola s.n.c”, a realizzare il tanto sospirato impianto di video-sorveglianza sul territorio di Cassano delle Murge, a oltre quattro anni dall’approvazione del finanziamento da parte della Città Metropolitana di Bari con fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Al nostro Comune, su progetto implementato dall’Amministrazione Lionetti denominato “Occhio a Cassano”, furono assegnate risorse per 155mila euro. Lo scopo era quello di dotare la gran parte del territorio comunale di una rete di videosorveglianza dotata di telecamere “intelligenti” e di ultima generazione con lo scopo di determinare maggiore sicurezza ai cittadini ed alla proprietà privata e pubblica spesso presa di mira da atti vandalici se non da veri e propri furti.

Nel maggio 2017 l’incarico di progettazione fu affidato all’architetto Mauro Guaricci e all’ingegnere Domenico Petrelli ma una serie di inconvenienti tecnici e la rivisitazione di parte del progetto fecero slittare i tempi per la realizzazione dello stesso, compresa una diversa e ancora incomprensibile dislocazione delle telecamere (che, ad esempio, trascurano completamente zone del centro storico dove è notorio si spaccia droga ma anche presso il Cimitero o il piazzale del Convento) e la necessità di rivedere il codice per la privacy che nel frattempo aveva subito notevoli variazioni legislativa da parte dell’Unione Europea. Ci si mise, per la verità, anche “Fastweb” che prima si aggiudicò il lavoro di realizzazione dell’impianto, poi vi rinunciò, aumentando i ritardi.

Ora, forse, ci siamo.

La ditta sannicandrese, individuata direttamente dal’ing. Domenico Satalino, prima della sua partenza per l’UTC di Cerignola, realizzerà l’impianto per complessivi 134 mila euro, con un risparmio, dunque, di oltre 20mila euro rispetto al finanziamento approvato.