Giovedì 26 Novembre 2020
   
Text Size

Scuola, giovedì riaprono i plessi del "Perotti-Ruffo"

scuole aperte

Non ci sarà alcuna proroga all'Ordinanza con la quale lo scorso 10 novembre la Sindaca di Cassano delle Murge Maria Pia Di Medio chiuse i plessi scolastici dell'Istituto "Perotti-Ruffo".

A questo giornale, infatti, la stessa Sindaca ha confermato che giovedì 19 novembre 2020 i piccoli della scuola dell'Infanzia, gli alunni della primaria e gli studenti delle ex Scuole Medie rientreranno in classe per le lezioni.

Per coloro, invece, che hanno optato per le lezioni telematiche a distanza, la scuola provvederà a fornire tutto il supporto necessario dato che, ad esempio, nel plesso "Vincenzo Ruffo" è stata potenziata la rete Internet per permettere il collegamento con gli studenti rimasti a casa,

Nei giorni scorsi in tutte le scuole è stata effettuata una sistematica sanificazione di aule, spazi comuni e uffici dopo un caso di positività al Covid-19 da parte di una insegnante della Scuola dell'Infanzia che costrinse la Sindaca alla chiusura di tutto l'Istituto fino al 18 novembre, dato che senza Direzione e Segreteria non è possibile, stando alle norme vigenti, effettuare le lezioni.

Una decisione, quella della Di Medio, che ha spaccato il mondo politico cassanese fra chi, come il Partito Democratico, ha appoggiato la decisione della Di Medio nell'ottica della prudenza e della prevenzione dei contagi che a Cassano hanno superato i 121 casi. Dall'altra parte, invece, le opposizioni consiliari che si sono dette perplesse sulla decisione di chiudere tutto e solo per un caso di positività all'interno delle scuole.

Rafforzati, intanto, i protocolli di sicurezza all'interno dei plessi predisposti dalla Dirigente Ippolita Lazazzera che assieme ai collaboratori scolastici e al personale del Servio di Prevenzione e Protezione vigileranno affinchè vengano rispettate le rigide regole imposte dall'Ordinanza regionale che prevede, ad esempio, l'utilizzo delle mascherine di protezione anche in classe, per tutti gli alunni al di sopra dei 6 anni d'età. 

 

 

Commenti  

 
#9 Vita 2020-11-17 15:31
Voglio proprio vedere chi genitore ha il coraggio di mandarli i propri figli a scuola. E' una vergogna le scuole vanno chiuse per tutti.
 
 
#8 Anonimo 2020-11-17 13:53
Ma stiamo scherzando con tutti questi contagi riaprire la scuola? I miei figli stanno bene a casa .
 
 
#7 Dottoressa.. 2020-11-17 13:41
L'ordine dei medici chiede la zona rossa invece lei..
 
 
#6 Giacomo C. 2020-11-17 11:47
Da tutto il mondo sanitario arriva la richiesta di aumentare le restrizioni e diminuire le occasioni contagio e noi riapriamo le scuole. Grazie politica, grazie mamme sfaccendate. Ci rivediamo fra qualche settimana o qualche giorno quando saremo diventati zona rossa e chiuderemo tutto come a marzo.
 
 
#5 Domenico 2020-11-17 11:22
Riaprire per poi chiudere dopo una settimana, a cosa serve? Per me sarebbe meglio in questo periodo restare il più possibile a casa
 
 
#4 Settebello 2020-11-17 10:53
Che Dio ci aiuti!
 
 
#3 Prudenza 2020-11-17 10:06
Attendiamo la pronuncia del TAR Puglia sull'ordinanza di Emiliano che giunge proprio nella mattina del 18 novembre..
 
 
#2 D.D. 2020-11-17 09:42
Non lo mando comunque mio figlio a scuola. Ma Vi rendete conto della pericolosità?
 
 
#1 Papà 68 2020-11-17 09:32
Una scelta a dir poco rischiosa per la salute dei più piccoli e di conseguenza dei più grandi, nonni compresi. In questo preciso momento storico avrei apprezzato la chiusura delle scuole, si parla di NON uscire di casa e qui invece fanno tutti come vogliono. Non ne usciamo più di questo passo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.