La Di Medio toglie il Comando della PL a Ciccarone

2c9634_DSC_0678_Modifica_HomeIm_799x400 (1) 

Decapitato il Comando della Polizia Locale di Cassano delle Murge: la Sindaca Di Medio, infatti, ha tolto a Tommaso Ciccarone la Posizione Organizzativa che lei stessa aveva affidato al geometra cassanese lo scorso 3 gennaio, lasciando dunque i Vigili Urbani senza Comandante.

Una decisione improvvisa, maturata negli ultimi giorni a cui l’Amministrazione Comunale ha messo mano per non si sa bene quali motivazioni.

Nel Decreto di revoca dell’incarico, fra l’altro, la Sindaca pare tornare sui suoi passi riconoscendo che per legge “le funzioni di responsabile presso i Comandi di PL sono svolte di norma da un funzionario di Polizia Locale con pluriennale esperienza già acquisita in qualità di istruttore direttivo di vigilanza cat. D” ovvero caratteristiche che già dalla sua nomina Tommaso Ciccarone non aveva.

Maria Pia Di Medio, sentita la Giunta Comunale, ha deciso di spostare Ciccarone al suo vecchio incarico ovvero presso l’Ufficio Tecnico Comunale agli ordini dell’ing. Domenico Satalino che da tempo chiedeva un rafforzamento dell’organico date le numerose competenze e incombenze a cui quotidianamente l’UTC è chiamato a cercare di risolvere.

Di fatto, dallo scorso 16 ottobre, la Polizia Locale è senza alcun Coordinamento ed anche questo appare abbastanza strano: perché decapitare un settore strategico per il controllo del territorio come quello della Polizia Locale senza trovare una alternativa? Perché tanta fretta, insomma, se non c’è un nuovo Comandante a sostituire Ciccarone?

Oggi pare sia stato avvistato in Comune il Comandante della Polizia Locale di Adelfia, Stefano Meli ma non è chiaro se trattasi di coincidenza o la premessa per l’ennesimo incarico “a scavalco” ad un Funzionario per poche ore a settimana.