Rimozione Amianto, finanziamento per 34 cassanesi

9987550098-amianto-copertina

 

Sono 34, complessivamente, i beneficiari cassanesi del finanziamento predisposto dalla Regione Puglia e co-partecipato dal Comune di Cassano delle Murge per la rimozione dell’amianto e derivati dalle proprie abitazioni.

La misura risale al giugno 2018 e prevedeva 50mila euro da parte della Regione e 12.500 euro da parte del Comune per un totale, dunque, di 62.500 euro a disposizione dei privati che volevano smantellare lastre ondulate, canne fumarie, cisterne, tubazioni e pluviali che negli anni ’60-’70 venivano costruiti impastando il cemento con l’amianto che offre una ottima coibentazione. Si scoprirà, purtroppo tardi, che quelle fibre provocano l’asbestosi, un cancro al polmone che porta alla morte. E’ importante dunque smantellare le strutture che ancora lo contengono e che con il passare degli anni si deteriorano diventano pericolose.

Il piano predisposto dall’Ufficio Ambiente del Comune, sotto la responsabilità dell’Assessore Carmelo Briano, ha previsto due diversi Bandi a cui hanno risposto prima 15 e poi 24 privati (ne sono stati finanziati 34 perché in cinque non hanno risposto alle richieste del Comune di inoltrare altra documentazione) per un totale di 53.556 euro assegnati e con un avanzo di quasi 9mila euro. Gli interventi finanziati vanno da un minimo di 1.100 euro ad un massimo di 2.500 euro.

Grazie alle economie di spesa è stato possibile per il Comune innalzare di 300 euro la somma prevista per ogni intervento.