Annullata per quest'anno la festa della Madonn d' basc'

70 anni Incoronazione

Annullata definitivamente, per quest'anno, la Festa della Madonn d' basc' che Cassano festeggia tradizionalmente la terza domenica di maggio: secondo le autorità civili ed ecclesiastiche non ci sono le condizioni minime di sicurezza per consentire la processione, seppure in forma ridotta e rivista, dal paese fino al Convento, in quella Grotta millenaria dove l'immagine fu rinvenuta nell'anno 1250.

In un primo tempo, data l'impossibilità di festeggiarla il 17 maggio, era stata ventilata l'ipotesi di rinviare la festa a domenica 31 maggio, con una processione più semplice e una Celebrazione Eucaristica  sul piazzale del Santuario, magari all'aperto ma anche questa ipotesi è stata alla fine scartata.

Peccato.

Perchè Cassano e la sua comunità hanno pochi segni identitari, una società sempre più fluida e disinteressata, dove vivono e convivono persone che di questo paese, della sua storia, delle sue tradizioni nulla sanno e spesso nulla vogliono conoscere.

Un menefregismo ossessionante che sa solo rivendicare (presunti) diritti e avanzare (spesso senza motivo) richieste, anche le più assurde, senza mai interrogarsi sui doveri. Un declino che è alla base della bruttezza che ormai pervade ogni strada, piazza, vicolo e caseggiato di questo centro ed a cui da qualche anno si era cercato di porre un pò rimedio proprio partendo da questa festa di maggio che non è solo religiosa ma anche, appunto, identitaria dei cassanesi.

Evidentemente lo "spettacolo" quotidiano per qualcuno va bene così!