Domenica 29 Novembre 2020
   
Text Size

Introvabili a Cassano le mascherine a 0,50 cent

mascherina-chirurgica-ridotta

Annunciate dal Presidente Giuseppe Conte nell'ormai famosa diretta tv del 26 aprile scorso, le mascherine chirurgiche a prezzo calmierato (0.50 centesimi l'una oltre iva e dunque a 0,61 centesimi) da noi sono praticamente introvabili, nonostante siano diventate obbligatorie dopo l'ltimo DPCM in tutti i luoghi al chiuso e anche all'aperto qualora non fosse possibile rispettare la distanza minima di sicurezza.

A Cassano solo una farmacia, stamattina, ne ha ricevuto un pacco da 50 pezzi "e sono andate via in 10 minuti" ci ha detto la titolare, che ha provveduto a spacchettarle in buste da 10 pezzi e venderle al prezzo imposto mentre sono introvabili nelle altre due farmacie.

Abbiamo chiesto il perchè alla dott.sa Rosa Martina Giorgio, fiduciaria per Cassano delle Murge dell'Ordine Provinciale dei Farmacisti e componente di Federfarma.

"Noi non le abbiamo viste - spiega la Giorgio - e a questo punto non so se arriveranno mai!".

Eppure non più tardi di ieri sera, in una nota trasmissione televisiva, Domenico Arcuri, Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19, ha annunciato l'ennesimo arrivo in tutte le farmacie e parafarmacie italiane delle mascherine a prezzo imposto.

Si spera, dunque, nei prossimi arrivi dato che imprese estere e italiane - perfino locali - ne stanno producendo a profusione ma evidentemente (seguendo la logica del mercato e dunque della domanda/offerta più alta) prendono altre strade e circuiti più convenienti per i produttori.

Certo la storia delle mascherine anti-Covid è davvero strana e la stessa dott.Giorgio ci ha raccontato tanti di quegli aneddoti da scriverci un fotoromanzo. Sì, proprio quelli illustrati...

Come, giusto un esempio, multe e sequestri a carico di tante farmacie italiane da parte dei Carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazioni per aver venduto mascherine che solo in apparenza sembravano "a norma" ma che non lo erano, magari provenienti da paesi asiatici e senza le adeguate certificazioni.

Domanda: ma è il venditore finale (la farmacia, cioè) che deve accertarsi che le stesse siano a norma (e con quali competenze e strumenti?) o chi sdogana e immette sul mercato quei prodotti, una volta arrivati in Italia? Non è forse alle dogane che si dovrebbe accertare la conformità di quel che si importa?

Una delle tante stranezze di questa pandemia.

 

p.s.: non per fare pubblicità ma per pubblica utilità, segnaliamo che domani 6 maggio presso "La Sanitaria" (piazza Garibaldi n.19) è previsto l'arrivo di un carico di 3mila mascherine chirurgiche che saranno vendute al prezzo di 1,00 l'una.

 

 

 

 

Commenti  

 
#14 Pinko 2020-05-10 06:01
Fatelo sapere ad Arcuri altro carico a chiacchiere
 
 
#13 Cassanese 2 2020-05-09 20:40
Sono andato al supermercato COOP e li sta vendendo €0,60 centesimi ed è stato preso d’assalto
Il proprietario li sta distribuendo ma mi diceva che la richiesta e tanta e cercherà di soddisfare la richiesta
 
 
#12 Il nauseato 2020-05-07 16:37
Ma a Cassano dicono che ci sono due aziende autorizzate a fare mascherine,con e + ++ mai nessuno si muove per andare a p prenotare,di conseguenza venderle.
Ho visto il prezzo si sono messi ha fate la salsa?????????????????????
 
 
#11 cioè 2020-05-07 16:22
ma la sindaca che continua a ricevere soldi dalla regione per contrastare il coronavirus , non può comprarle lei le mascherine ?che cosa ha speso per il contrasto al virus ? qui non si vede niente
 
 
#10 AB 2020-05-07 14:13
Sarò più sintetico, per capire se le mascherine rispettano le certificazioni è sufficiente leggere la confezione. Quindi l'unica conoscenza pregressa necessaria è la capacità di leggere, non serve formazione, non serve aver compiuto studi di epidemiologia.
 
 
#9 X concittadino 2020-05-07 09:29
Il caffè come paragone cosa centrerebbe?

Qui si parla di una cosa che specie in alcune situazioni si rende obbligatoria, un qualcosa che ci vuole in un numero spropositato per essere realmente funzionante e utile, se le devo pagare io cittadino per me e per la mia famiglia che almeno siano a un prezzo ultra popolare, perché il caffè posso anche non comprarlo ma delle mascherine per come è stata impostata la fase 2 sono necessarie.

Non entrando del merito del l’utilità o meno perché ci vorrebbe troppo tempo.
 
 
#8 Concittadino 2020-05-07 06:27
Giusta analisi del commento n.6
Aggiungo che, quando Conte parlò dei 50 centesimi, per molte mascherine il percorso della filiera era già partito.
Mascherine a 1 euro è speculazione? Ricordiamoci che un caffè costa altrettanto
 
 
#7 RST 2020-05-06 18:58
Io le ho trovate e non in farmacia, però 10e. sei mascherine. Non le ho comprate perché mi sento preso in giro.....anche da Conte che disse 50cent. l'una.....forse, molto forse, in Italia poi eheheh "ú prim latr ieè ú govern"
 
 
#6 vito c 2020-05-06 16:19
Sul mercato cinese dove tutti si approvvigionano, oggi è possibile acquistare le mascherine chirurgiche (valide) a 20 centesimi franco fabbrica.
Considerando trasporto, iva e dogana è ragionevole che possano costare ai farmacisti circa 37/38 centesimi. A 61 centesimi non si diventa ricchi, ma si offre un servizio alla comunità.Il problema però sta nel fatto che i farmacisti comprano quasi esclusivamente attraverso distributori, e quini le mascherine probabilmente loro stessi le pagano più di 50 centesimi, e giammai acquisteranno loro direttamente dalla cina.
C'è quindi un passaggio in più, che fa (giustamente) lievitare i costi.
 
 
#5 AB 2020-05-06 14:34
Per verificare che i dpi siano a norma è sufficiente leggere le certificazioni sulla confezione. Non servono grandi competenze ad eccezione dell'abilità di lettura e della capacità di consultare le linee guida.

LA REDAZIONE

Qui si parla di mascherine chirurgiche che NON sono dpi bensì dispositivi medici.
 
 
#4 Storico 2020-05-06 12:42
Come dice un vecchio proverbio in una guerra c'è chi si spoglia e chi si veste...In questa guerra sicuramente le farmacie e non si sono più che vestiti
 
 
#3 Incredulo 2020-05-06 11:22
Credo che le farmacie stiano facendo ostruzionismo a vendere tale mascherine. I governanti non si possono attivare a denunciare tale comportamento all'ordine dei farmacisti?
 
 
#2 Marcello Carucci 2020-05-06 10:43
Che ci sia stata una speculazione è evidente a tutti. Che a speculare siano stati i farmacisti è tutto da dimostrare. Certa è la presa per i fondelli delle mascherine a 50 centesimi, creata dal Governo e dalla Protezione civile: iniziativa velleitaria e irrealizzabile.
 
 
#1 Martino L66 2020-05-05 21:12
Comunque tutti hanno speculato sulle mascherine
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.