"Villa dei Pini", il riconoscimento di un parente per la struttura d'eccellenza

hands-4344711_640

Una donazione, in segno di gratitudine, che è servita per incrementare l'acquisto di Test Rapidi sierologici anticorpali. A questo è servita la generosità di un parente di un ospite della RSA "Villa dei Pini" di Cassano delle Murge, grato per la cura con la quale il personale della struttura si è prodigato.

Donne e uomini in prima linea da oltre due mesi, da quando alle prime avvisaglie del Covid-19 hanno blindato la struttura, impedendo al virus di entrarvi, adottando rigorosi protocolli di prevenzione.

"i test rapidi sierologici anticopali, già in uso nella struttura e tra i primi protocolli adottati per la prevenzione del Coronavirus, sono stati somministrati a tutti gli operatori per monitorare lo stato di salute ed eventualmente intervenire tempestivamente", spiega Francesco Petruzzelli, responsabile della struttura cassanese, coordinata da Giulio Centrulli.

"E' uno dei numerosi protocolli Covid-19 utilizzati da Villa Dei Pini già dai primi di Marzo 2020 - aggiunge l'ing. Petruzzelli - dato che ad oggi le uniche analisi certificate per la diagnosi, sono i TAMPONI FARINGEI,  che rilevano la presenza del Virus nel materiale biologico prelevato e che vanno effettuati esclusivamente  secondo le disposizioni ministeriali (ovvero i casi sospetti). I test sierologici  invece sono finalizzati ad individuare  la presenza o assenza di anticorpi nel sangue, testimoniando semplicemente che  l'organismo è entrato in contatto con il virus".

La donazione, dunque, è servita per incremehtare la sicurezza degli operatori e dunque degli ospiti in una struttura presso la quale il Covid-19 non si è mai affacciato.

Questa la lettera di ringraziamento che i responsabili di "Villa di Pini" hanno inoltrato al donatore. 

 

 
 
Lettera ringraziamento sig. Labarile from redattori