Domenica 24 Maggio 2020
   
Text Size

I commercianti senza accordo: niente luminarie

15697808_1848025438811699_6003028387678568096_n

Dopo due anni di attività si prende una pausa "Reazione a catena", il gruppo dei commercianti ed operatori economici cassanesi protagonista, nelle ultime due edizioni delle festività natalizie, dell'abbellimento delle strade del nostro paese.

Quest'anno non c'è stato accordo nè interesse da parte di molti per posizionare luminarie e allestire il mercatino in piazza Garibaldi, come due anni fa e nonostante l'Amministrazione Comunale avesse fatto presente che c'era un importante contributo per le attività.

Pare che alla base del disinteresse ci sia stato lo scarso entusiasmo dei commercianti, in molti casi fiaccati dalla crisi ma soprattutto una non chiara visione progettuale di quello che dovrebbe essere lo spendersi per la comunità: non l'egoistico "metti la luce dinanzi al mio negozio o non ti do la 100 euro" ma il vedere tutto il paese addobbato a festa e illuminato.

Un paese bello, attrattivo, che invita ad uscire, guardare le vetrine, incontrarsi e, perchè no?, anche spendere qualcosa.

Il risultato finale, invece?

Il paese è spento ed ogni commerciante - magari pagando la stessa cifra! - sta abbellendo in autonomia l'ingresso della propria attività commerciale con luci, alberi e addobbi.

La lezione di due anni consecutivi durante i quali è stato dimostrato con i fatti che l'unione fa la forza non è stata sufficiente: quest'anno dunque, ognuno per sè.

Commenti  

 
#21 Lorenz 2019-12-10 00:44
cassanese doc

sempre la stessa cosa scrivi, ma mai che te ne vai pure tu.
 
 
#20 cassanese doc 2019-12-09 09:59
Sono nato a Cassano e ci vivo da più di mezzo secolo, condivido totalmente il ragionamento di Barese Ville.
A volte mi vergogno di certi atteggiamenti retrogradi dei miei compaesani, per fortuna la stragrande maggioranza è molto avanti.
 
 
#19 Barese Ville 2019-12-09 02:33
Lea non generalizzi su noi Baresi, così come con altri cittadini venuti ad abitare a Cassano dai Paesi limitrofi.
Ci sono Baresi come me che hanno portato a Cassano molto....una cosa fra tutte, la pluralità di pensiero e di libertà mentale dai soliti concetti chiusi di paese.
Le persone che sono venute da altre località in questo paese, sicuramente sono una ricchezza, non tanto per un discorso economico, ma più per in confronto di mentalità diverse che in un paese come questo non può fare che bene.
Apritevi dalle chiusure mentali, fuori c'è il mondo!
 
 
#18 volavola 2019-12-08 19:08
Premettendo che non sono barese e tantomeno cassanese , sono trascorsi circa quaranta anni da quando venni la prima volta a Cassano e i ricordi rimasti sono la desolazione più totale ,negozi manco l'ombra o meglio un bugigattolo gestito dai coniugi Caferra (ampliatosi grazie ai forestieri) e i comportamenti degli indigeni che a tutt'oggi non riesco a delineare (diffidenza,inferiorità,paura,boh!).Con il tempo c'è stata la trasformazione,tutti si sono industriati diventando abili giardinieri,fabbri,ebanisti ,muratori ecc.ecc. e questo grazie alla pecunia del forestiero.Quindi cerchiamo di non sputare nel piatto nel quale abbiamo mangiato per anni, ora che il paese sta morendo ,mandando via quei pochi che son rimasti.Un saluto.
 
 
#17 Colin ubares 2019-12-08 10:21
Nei cimiteri non si mettono luminarie
 
 
#16 Lea 2019-12-07 20:20
per commento 15

Civilizzato noi Cassanesi?
Ma mi faccia il piacere (cit. Totò)

De Caro vi sta insegnando le buone maniere che noi a Cassano abbiamo sempre avuto.
Ricordatevi di fare bene la differenziata come vi stiamo insegnando, i bustoni neri pieni di tutto non vanno bene a Cassano, paese civile.
(Se non erro non ve li stanno nemmeno ritirando) ;)
 
 
#15 Per Barese Ville 2019-12-07 11:16
Abbiamo civilizzato i cassanesi e ora ci cacciano pure. Non dare retta, morissero di invidia
 
 
#14 Barese Ville 2019-12-06 15:17
Per " U RE "
Ma infatti i Baresi civili se ne stanno andando da Cassano....mica vogliamo restare in mezzo agli Zulu Cassanesi che hanno distrutto il loro paese con le loro stesse mani ;-)
Tu ad esempio da ciò che scrivi si vede che sei uno dei fautori di questo degrado, tra l'altro ci " consigli " di farci i fatti nostri....in stile omertoso come ovviamente vi piace a voi????
Nessun problema, c'è ne andiamo sicuri del fatto che dove ci sono certi Cassanesi ( non tutti ovviamente) non cresce più nemmeno l'erba ;-)
Auguri Cassadistruttori :lol:
 
 
#13 Manuel & Manuel 2019-12-06 12:00
Sempre peggio! Come faccio ora solo con il reddito di cittadinanza?
 
 
#12 U Re 2019-12-06 09:00
Per favore Baris, sono fatti nostri, voi gentilmente se prendete la via del ritorno ci fate un favore e mezzo, perché dietro voi che ci abitare a cassano, prima in quelle barracche nei residence e ora vi state civilizzando trasferendovi in paese tra di noi, vi stanno seguendo gli sfrattati d Bar, famiglie con la 3a elementare, con 3 4 figli che non sanno gestire per non parlare del grado di civiltà INESISTENTE.

Quindi 1, fatevi i fatti vostri,
2 togliete le tende e sciatavin a Bari, tra le zoccole nere del lungomare.
 
 
#11 senza parole 2019-12-05 19:24
L'unico paese, che vergogna. Non trovo giusto che i commercianti debbano illuminare le vie del paese e il comune che deve provvedere.
 
 
#10 Barese Ville 2019-12-05 13:26
A VOI CASSANESI PIACE COSÌ!
Le colpe di questo mortorio sono vostre e poi anche in parte di questa Amministrazione, ma c'è da ricordare che siete stati voi Cassanesi a rivotare questa Amministrazione, voi avete deciso chi doveva RAPPRESENTARE il paese.
Quindi le colpe non sono da addebitare all' amministrazione, ma solo e sopratutto a voi stessi!
Un paese dove molti commercianti non danno una misera 100 euro per contribuire alle iniziative,è un paese di tirchi!
VI SPARLATE TUTTI ALLE SPALLE, ognuno ha da dire qualche cattiveria su chiunque e soprattutto non avete il dono del perdono, visto che nessuno è santo!
SAPETE QUANTO DANNO i commercianti di Acquaviva per uno Stand durante gli eventi sia Natalizi e sia Estivi?
Dalle 500 alle 700 euro....qui per 100 euro sembra che vi stanno succhiando il sangue!
Vi lamentate ma volete solo guadagnare per girare in Mercedes o fare i " fighi " al Bar.....sciatavin
 
 
#9 VITO c 2019-12-05 08:16
Il commercio paga la miopia del governo centrale, e delle varie amministrazioni.
Ma soprattutto paga l'idiozia, di molti giovani adulti, che continuano ad acquistare dai vari siti online, che puntualmente non pagano le tasse in Italia, e cosi' facendo impoveriscono definitivamente il nostro Paese.
Ora accendete i computer o i cellulari e fate le lluminarie.
ah, importante, poi non lamentatevi che non ci sono asili, che le scuole sono vecchie, che le strade hanno i buchi etc.
Chi è causa del suo mal ...
 
 
#8 Mbha 2019-12-05 07:53
Ma perché ogni anno si mettevano luminarie nuove? E le vecchie?
 
 
#7 Barese 2019-12-05 00:23
Il buio é colpa dei cassanesi.
La politica non c'entra.
 
 
#6 Ecchissene 2019-12-05 00:00
Onestamente mi interessa poco questa notizia. Riscopriamo i veri valori del Natale!
 
 
#5 Lorenz 2019-12-04 19:57
Se non c'è accordo vuol dire che non si è rimasti contenti della scorsa volta.
Si, se partecipo economicamente è ovvio che un pò di aria natalizia la voglio respirare anche davanti al mio negozio, fosse anche alla grotta del lupo. Se invece non mi accontenti, faccio da me.

Le bancarelle dei vari negozi in villa non mi dissero niente allora, perchè se proprio devo acquistare qualcosa vengo direttamente nel tuo punto vendita. Quindi meglio lasciar stare questo pseudomercatino natalizio.
Per quanto riguarda il paese, che dire, rispecchia quel che è! Un mortorio.
La colpa è di tutti!
 
 
#4 Gissi girl 2019-12-04 17:28
Infatti concordo con il commento se il comune ha i soldi abbellisse il paese in negozianti fanno da soli,ma almeno le vie principali un po di luci e colori ci stanno.la vita è triste già da se,ma un po di caltre natalizio ci vuole.
 
 
#3 Amen 2019-12-04 17:21
Poveri commercianti, manco le luci usate degli scorsi anni gli hanno dato
 
 
#2 nn 2019-12-04 10:11
Quando c’era da attaccare il Sindaco Lionetti per la desolazione in paese qualche Natale fa un po’ di persone non persero tempo strumentalmente a raccogliere fondi ed abbellire Cassano. Adesso quelle persone, amiche di questa amministrazione, dove sono? E quanto acquistato che fine ha fatto?

Voglio ricordare che se l’amministrazione ha i fondi, come leggo qui, e le idee (ma qui stiamo fantasticando), può benissimo abilitarsi per abbellire il paese ed organizzare qualcosa di valido per rendere più piacevole il periodo natalizio oltre che tentare di portare a Cassano qualche curioso. Cosa c’entrano i commercianti?
Ma dopo che per Matera 20199 NULLA è stato fatto, dopo la pozzanghera di ghiaccio per il pattinaggio… cosa ci dobbiamo aspettare?
Ve lo dico io. I contributi ai soliti amici.
Le lezioni del passato non sono servite ma a tirare la corda prima o poi qualcuno si farà male veramente.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.